fbpx
FeaturedNewsTech

TikTok dedica il mese di marzo alle donne

Tante iniziative in programma

TikTok ha scelto di dedicare l’intero mese di marzo alle donne. Il social, grazie ad una partnership con  shesaid.so punta ad ispirare, formare e incoraggiare i talenti femminili emergenti con Live, momenti di mentorship e di domande e risposte. Per tutto il mese di marzo andrà avanti la campagna europea #PerLeDonne.

TikTok sostiene le donne nel mondo della musica

TikTok lancia una nuova collaborazione con shesaid.so, una rete globale di donne e minoranze di genere impegnate nell’industria musicale. La partnership includerà momenti di formazione, domande e risposte e video motivazionali tramite il profilo TikTok di Shesaid.so (@shesaid.so).

TikTok punta ad aiutare le donne a far sentire la loro voce nella musica. La campagna europea #wearehere sarà raccontata in Italia anche con l’hashtag #PerLeDonne a cui aderirà anche Shesaid.so. Dal prossimo 8 marzo verranno pubblicate pillole e consigli di artiste e professioniste che ricoprono un ruolo di primo piano nel mondo della musica.

Jana Ulaite, Head of Brand & Partnerships Marketing for Europe, dichiara: La nostra community è ricca di donne incredibili, che hanno contribuito a rendere TikTok ciò che è oggiLa musica è parte integrante dell’esperienza sulla piattaforma e, ogni giorno, migliaia di donne la utilizzano per creare, intrattenere, ispirare e motivare. Abbiamo tanti buoni motivi per amare l’industria musicale, ma non possiamo ignorare che le donne siano ancora sottorappresentate”.

Gli appuntamenti di marzo

La celebrazione delle donne da parte di TikTok continuerà con diversi eventi. Il prossimo 9 marzo, infatti, Federica Carta (@federica_carta) racconterà il suo percorso e risponderà alle domande della community. Il 10 marzo, invece, toccherà ad Annalisa (@annalisaufficiale) parlare della sua carriera.  Da notare che TikTok ha creato tre diverse playlist (Pop, Indie e Rap) per mettere in risalto il talento musicale di alcune delle voci femminili più belle.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button