fbpx
tiktok wechat USA trump

Trump si è dimenticato di TikTok?
Il social network chiede spiegazioni: da settimane non ha più notizie dell'imminente ban, in scadenza domani


TikTok potrebbe essere bandito in America da domani, 11 novembre 2020. Ma la stessa compagnia madre, ByteDance, non sa se succederà. Sembra che l’amministrazione Trump, troppo presa dalle elezioni, si sia semplicemente dimenticata delle minacce di chiusura al social network. Quindi TikTok ha chiesto una rivalutazione delle decisioni della Casa Bianca alla Commissione sugli Investimenti Esteri negli Stati Uniti d’America (CGIUS).

TikTok e il ban negli Stati Uniti d’America

Dopo l’epopea di avvertimenti minacciosi e cause intentate, l’amministrazione americana aveva dato un ultimatum a TikTok. Entro il 12 novembre dovrebbe tagliare “ogni asset o prioprietà tangibile o intangibile, ovunque siano localizzati, che rendono possibile le operazioni di ByteDance nell’applicazione TikTok negli Stati Uniti d’America”. In sostanza: l’app social può restare ma i legami con la compagnia con sede in Cina devono essere recisi.

tiktok americaTikTok dice di aver richiesto un’estensione di 30 giorni, prevista dall’ingiunzione del CFIUS. Questo darebbe il tempo di finalizzare gli accordi con un possibile acquirente americano, come quello definito con Oracle e Walmart. Complicati anche dal fatto che il governo cinese non vuole approvare questa decisione, valutandola come un attacco immotivato del Governo americano a una società cinese. Tuttavia, ora il social accusa la Commissione di non aver fatto sapere più nulla riguardo la richiesta. Ora l’ultimatum sta per scadere, senza che nessuno sappia bene cosa possa succedere.

“Per un anno intero TikTok ha collaborato con il CFIUS per rispondere alle preoccupazioni circa la sicurezza nazionale che sono state sollevate, pur non condividendole affatto. Nei quasi due mesi da quando il Presidente [Trump] ha dato la sua approvazione preliminare alle nostre proposte per rispondere a quelle questioni, abbiamo offerto soluzioni dettagliate. Ma non abbiamo ricevuto feedback sostanziali sui nostri estesi sistemi di privacy e sicurezza”. Queste le parole rilasciate da TikTok alla stampa americana, che noi citiamo da questo articolo di The Verge.

Con la scadenza di domani, gli utenti di TikTok e soprattutto i 1.500 dipendenti americani dell’azienda aspettano una risposta.

Offerta
Novità Apple iPhone 12 (128GB) - bianco
  • Display Super Retina XDR da 6,1"
  • Ceramic Shield, più duro di qualsiasi vetro per smartphone
  • 5G per download velocissimi e streaming ad alta qualità

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.