fbpx
CulturaFeaturedNewsPersonaggi

È morto il fumettista Tuono Pettinato

L’illustratore e fumettista italiano è scomparso a 44 anni

È morto Tuono Pettinato, uno degli illustratori e fumettisti italiani più poliedrici e originali. Il suo vero nome era Andrea Paggiaro, e avrebbe compiuto 45 anni il prossimo 27 settembre. L’autore era malato da tempo.

Ripercorriamone brevemente la biografia e la carriera.

La morte di Tuono Pettinato

La notizia della scomparsa di Tuono Pettinato è stata diffusa nella mattina di oggi, lunedì 14 giugno. Originario di Pisa, Andrea Paggiaro è stato autore prolifico, curioso e coltissimo. Era malato da tempo, benché la sua biografia sia sempre stata avvolta in un apprezzabilissimo riserbo.

Chi era Tuono Pettinato

Andrea Paggiaro era nato il 27 settembre 1976 a Pisa.

Autore sfaccettato, ha iniziato a pubblicare fumetti autoprodotti all’inizio degli anni Duemila, durante la frequentazione del DAMS di Bologna. Lì ha creato il gruppo di fumettisti Super Amici, che poi avrebbe cambiato nome in Fratelli del Cielo.

Un artista poliedrico

La sua quantità e vastità di collaborazioni dimostra la duttilità e la curiosità di Tuono Pettinato. Paggiaro ha infatti lavorato per diverse case editrici, curando ad esempio biografie a fumetti di numerosi personaggi della scienza e della cultura, da Galileo Galilei ad Alan Turing.

Dal 2013 è stato collaboratore di Fumettologica. Ha inoltre disegnato per XL, Animals, Linus, Canicola e Mono. Negli anni ha prodotto una grande quantità di strisce, graphic novel, illustrazioni e vignette.

Tra i principali (e più influenti) fumettisti della sua generazione, Tuono Pettinato si contraddistingueva per un tratto semplice, oseremmo dire garbato, e ironico.

Lo stesso garbo e la stessa ironia che contraddistinguevano anche la sua personalità. Non era raro, ad esempio, che Andrea Paggiaro si facesse fotografare con gli occhi chiusi, per sottolineare sì la svagatezza tipica degli artisti. Ma anche l’assoluta distanza da ogni atteggiamento divistico.

Una cultura onnivora

Tuono Pettinato-Andrea Paggiaro era uomo dai molteplici interessi.

Il suo nome d’arte, ad esempio, è stato preso da La biblioteca di Babele, uno dei più celebri e suggestivi racconti di Jorge Luis Borges.

Narra di una sterminata biblioteca in cui sono raccolti un’infinità di volumi composti dai caratteri alfabetici impressi in modo casuale. Tuono Pettinato è una delle poche frasi con un minimo senso sintattico che gli uomini sono riusciti a ritrovare all’interno dei numerosissimi volumi contenuti negli scaffali della biblioteca.

Una mesta coincidenza vuole che il 14 giugno, ma stavolta del 1986, sia stato anche il giorno della morte dello stesso Borges.

Appassionato di materie umanistiche così come di scienza, Andrea Paggiaro non solo aveva firmato le biografie a fumetti di Galileo e Turing, ma nel 2014 aveva collaborato anche con il Cnr. Per l’occasione Tuono Pettinato aveva realizzato OraMai, opera a fumetti che aveva come tematica centrale lo scorrere del tempo. Era una storia surreale ironica, che dava voce a personaggi come Sant’Agostino e Martin Heidegger.

tuono pettinato

Alcuni lavori di Tuono Pettinato

Impossibile ripercorrere puntualmente la fitta produzione artistica di Tuono Pettinato.

Ricordiamone però alcune delle tappe principali. Tra cui spicca Corpicino, del 2013, opera in cui l’autore tocca l’argomento del rapporto morboso tra gli individui e i media, specie per quanto riguarda la cronaca nera.

Tra i suoi lavori più recenti hanno avuto particolare eco Non è mica la fine del mondo (con Francesca Riccioni) e Chatwin. Gatto per forza, randagio per scelta, usciti entrambi per Rizzoli Lizard. Oltre a Neri e Scheggia in Galleria, dato alle stampe da Coconino Press.

Importanti anche le biografie a fumetto di Giuseppe Garibaldi, e di due star pop come Freddy Mercury (We are the champions, 2014) e Kurt Cobain (Nevermind, 2016).

Nel 2018 esce Big in Japan. Come perdersi a Tokyo e imparare ad amarla. E viene così resa pubblica un’altra passione di Tuono Pettinato: quella per il Giappone.

I premi

Durante la sua carriera, Tuono Pettinato ha vinto svariati premi. Per esempio, per due volte il premio Satira al Treviso Comic Book Festival (nel 2010 e nel 2014), e il riconoscimento come miglior autore al Lucca Comics & Games del 2014.

Offerta

Il cordoglio dei colleghi

Numerose le parole di cordoglio dei colleghi fumettisti e illustratori.

Natangelo ha scritto: “Sono molto triste perché è morto @TuonoPettinato. Ci siamo sempre incrociati su mille pubblicazioni e lo leggevo sempre con piacere. Ed è strano pensare che non lo leggerò più e che sia andato via così presto. Per lui, e per tutti quelli che come me lo leggevano”.

La redazione di Rizzoli Lizard lo ha ricordato sui social: “Qualcuno ha perso un amico. In tanti hanno perso un grande autore. Ciao Andrea”.

Non manca un pensiero struggente sulle colonne di XL di Repubblica, con cui Andrea Paggiaro ha collaborato a lungo. “Per Repubblica XL ha disegnato per molti anni dei personaggi di sua invenzione: i Ricattachiotti che si sfidavano a gare di gentilezza che potevano però culminare nel contrario. Ma quella della gentilezza, non c’è dubbio è una delle cose che Tuono (così lo abbiamo sempre chiamato, mai col vero nome) ci ha insegnato: era presente già a partire nel tratto del suo disegno, che non aveva spigoli, come lui.”

Claudio Bagnasco

Claudio Bagnasco è nato a Genova nel 1975 e dal 2013 vive a Tortolì. Ha scritto e pubblicato diversi libri, è co-fondatore e co-curatore del blog letterario Squadernauti. Prepara e corre maratone con grande passione e incrollabile lentezza. Ha raccolto parte delle sue scritture nel sito personale claudiobagnasco.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button