fbpx
NewsVideogiochi

Venezia 78: The Last Worker unico videogioco selezionato per la Mostra

The Last Worker è opera dello scrittore e regista Jörg Tittel.

A Venezia 78 ci sarà spazio anche per l’arte videoludica. Wired Productions, Oiffy e Wolf & Wood annunciano che il videogame The Last Worker, opera dello scrittore e regista Jörg Tittel, è stato infatti selezionato per partecipare alla 78° edizione della Mostra del Cinema della Biennale di Venezia, che si terrà dall’1 all’11 settembre 2021. Il primo capitolo di The Last Worker sarà presentato in anteprima mondiale alla giuria e agli ospiti accreditati del festival su Oculus Quest/Oculus Quest 2 e concorrerà per il Leone d’Oro nella categoria VR Expanded. Si tratta dell’unico videogioco presente nelle 23 nomination. Questa la dichiarazione in proposito di Jörg Tittel:

Ho sempre sognato che una delle mie storie arrivasse alla Biennale, ma chi se lo aspettava che sarebbe stato un gioco in realtà virtuale! È meraviglioso che il più antico festival del cinema sia in prima linea a celebrare il futuro della narrazione. Non c’è posto migliore dove presentare il mondo e i personaggi che abbiamo creato.

Il teaser di The Last Worker, unico videogioco a Venezia 78

The Last Worker include intense performance da parte di un cast stellare, che sarà svelato all’inizio di settembre. In uscita su tutte le piattaforme nel corso del 2022, The Last Worker è un’avventura narrativa incentrata sulle difficoltà che incontriamo in un mondo sempre più automatizzato e disumanizzante. Con la sua ambientazione solitaria, oppressiva, ma al contempo splendida, The Last Worker è un mix unico di narrazione in prima persona, simulazione di lavoro e gameplay furtivo strategico. Combinando disegni realizzati a mano con delle meccaniche di gioco uniche e coinvolgenti in un’ambientazione epica, l’opera offre una storia emozionante e al tempo stesso provocatoria e divertente, con interessanti personaggi interpretati da un cast stellare.

Queste le parole di Leo Zullo, direttore generale di Wired Productions, sull’unico titolo del genere presente a Venezia 78:

Il design, la storia e i temi di The Last Worker sono unici, e ciò che Jörg, Ryan e i loro team stanno creando ci riempie d’orgoglio. Sono impaziente di vedere come proseguirà la storia.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button