fbpx
Windows 10 20H2

Windows 10 20H2, la nuova versione corregge un’infinità di bug
Microsoft sta rilasciando la nuova versione di Windows 10 nel canale Beta, per Windows Insider.


Dopo aver rilasciato una nuova build di Windows 10 per Dev Channel , Microsoft sta distribuendo la build Windows 10 20H2 19042.487 per Windows Insider, nel Canale Beta.

Windows 10 20H2 o versione 2009, il discorso non cambia

Windows 10 20H2, o altrimenti chiamata versione 2009, arriva con l’aggiornamento KB4571744. È disponibile contemporaneamente per i clienti commerciali registrati sul canale Beta e sul canale Release Preview.

C’è solo un piccolo problema per i clienti aziendali: l’aggiornamento rapido alla versione 2009 è disponibile solo per i dispositivi che eseguono Windows 10 versione 2004. Tuttavia, come è noto, la versione 2004 è stata implementata molto lentamente, soprattutto a causa di un lungo elenco di problemi legati all’incompatibilità di alcuni driver.

Windows 10 20H2Ai clienti commerciali viene offerto un “pacchetto di attivazione” leggero che abilita funzionalità già fornite ai PC nella versione 2004 ma che rimane inattivo fino all’installazione del pacchetto.

Sebbene la versione 2009 di Windows 10 sia un aggiornamento minore in termini di nuove funzionalità, su tutti spicca l’arrivo del nuovo browser Edge basato su Chromium. che dovrebbe essere disponibile questo autunno.

Un numero impressionante di correzioni

Per quanto riguarda la build 19042.487 per la versione beta di Windows, la sua caratteristica principale è l’entità delle correzioni che porta con sé.

Le numerose patch proposte vanno a correggere bug in Outlook, Edge, contenuti ActiveX e menu Start nelle macchine virtuali. Sono disponibili anche soluzioni per problemi che si possono essere riscontrati con la propria stampante, Visual Basic 6.0, perdite dello spazio di memoria, problemi di Esplora file, cuffie, sfocatura di alcune schermate connesse, problemi di connessione biometrica di Windows Hello e molti altro ancora. Per maggiori informazioni, puoi consultare i 70 punti dettagliati in questo articolo .

I bug risolti sono tra i più vari, come ad esempio il problema delle estensioni bloccate che impedivano a Microsoft Outlook  il caricamento di contenuti ActiveX, passando a bug su riquadri e applicazioni nel menu Start delle infrastrutture desktop virtuali (VDI).

Altri problemi risolti comprendono un bug che impediva agli utenti, in alcuni casi, di ridurre le dimensioni delle finestre, il problema di alcune schermate di accesso sfocate e alcune applicazioni che impiegavano molto tempo per aprirsi.


Danilo Loda

100% "milanes", da una vita scrivo di bit e byte e di quanto inizia con on e finisce con off. MI piace tutto quello che fa rumore, meglio se con un motore a scoppio. Amo viaggiare (senza google Maps) lo sport, soprattutto se è colorato di neroazzuro.