fbpx
AttualitàCulturaTech

31 Marzo, Giornata Mondiale del Backup

Il World Backup Day ci ricorda quanto sia importante eseguire regolarmente il backup di tutti i file

Il 31 marzo 2021 ricorre il decimo anniversario del World Backup Day. Il senso di questa ricorrenza annuale è rendere le persone consapevoli dell’importanza di fare una copia dei propri file, attraverso un servizio cloud o su un hard disk. Una recente stima di Acronis ha rilevato che oltre il 30% degli utenti di PC perde tutti i file a causa di eventi completamente al di fuori del proprio controllo. Dall’indagine emerge anche che il 65,1% degli utenti intervistati ha perso dati in seguito a un’eliminazione involontaria, un guasto o un problema software. 

Da uno studio commissionato da Kingston Technology emerge invece che nel mondo, ogni minuto, 113 telefoni cellulari vengono persi o rubati, per un totale di 162 mila unità al giorno, e l’84% degli intervistati afferma di aver perso i propri dati almeno una volta nella vita. Solo il 18% dichiara di eseguire il backup almeno una volta al mese.

Per questo esiste la Giornata Mondiale del Backup, nata nel 2011 per sensibilizzare gli utenti circa l’importanza del backup. Il backup è una seconda copia di tutti i file importanti, come possono essere le foto, video, documenti o email, e può essere effettuato su un hard disk, online, attraverso un servizio cloud come OneDrive, Dropbox, oppure Google Drive, o su una memoria Usb.

31 Marzo, Giornata Mondiale del Backup

Giornata Mondiale del Backup

Lo scopo principale di un backup è quello di avere un piano di ripristino nel caso in cui i dati primari diventino inaccessibili. Esistono diversi scenari che potrebbero verificarsi in cui sarebbe utile avere un backup dei dati: se il telefono viene rubato e tutte le foto e i video vengono perse, se un disco rigido esterno si arresta in modo anomalo, eliminando i dati, se un virus compromette i dati finché non vengono rimosse le restrizioni, se accidentalmente qualcosa di importante viene eliminato dal computer o dal telefono. 

L’utilizzo di un servizio di backup su cloud è il modo più semplice ed economico per proteggere i dati: alcuni piani consentono una quantità illimitata di spazio di archiviazione mentre altri sono gratuiti per un piccolo spazio di archiviazione. Esistono molti modi per eseguire il backup dei file, la maggior parte dei telefoni è collegata ad un sistema di backup. Gli iPhone sono collegati direttamente ad iTunes, mentre i telefoni Android sono legati a Google e, con la disponibilità di Google Docs e il backup di Google, permette di caricare i dati in una posizione sicura. 

La Giornata mondiale del backup è nata nel 2011 dal consulente digitale Ismail Jadun. Jadun lesse un post su Reddit, in cui un utente scrisse di aver perso il proprio disco rigido e desiderando che qualcuno gli avesse ricordato quanto era importante eseguire il backup dei dati. Jadun ha pensato che sarebbe stata una buona idea organizzare una giornata globale per ricordare a tutti di fare il backup di tutti i file e dei documenti. L’idea si è rapidamente diffusa tra gli utenti di Internet e molte piattaforme di social media, poiché Jadun ha incoraggiato tutti i partecipanti a prendere un impegno il 31 marzo e a condividerlo con i propri follower ogni anno. 

Il World Backup Day ci ricorda quanto sia importante eseguire regolarmente il backup di tutti i file

Fortunatamente, con i progressi tecnologici, il backup dei dati non potrebbe essere più facile al giorno d’oggi. La maggior parte dei dispositivi offre modi per eseguire il backup e proteggere i file: Apple, Google, Microsoft, Samsung e altre società hanno i propri servizi di backup, come iCloud, Google Drive o OneDrive. Di solito, tutto ciò che bisogna fare è accedere alle impostazioni dei dispositivi e trovare l’opzione per eseguire il backup.

La Giornata mondiale del backup del 31 marzo ci ricorda quanto sia importante eseguire regolarmente il backup di tutti i file e documenti per tenerli al sicuro, considerata la quantità di dati persi ogni anno a causa dei 60 milioni di computer che si bloccano o dei 200.000 smartphone persi o rubati. Il consiglio è di avere sempre tre copie dei dati che si desidera tenere al sicuro: due nella memoria fisica (come un telefono, un computer, un’unità flash USB o un disco rigido) e una nel Cloud. Sulla pagina ufficiale del World Backup Day si può leggere la frase, che suona sia come monito che come impegno: “Giuro solennemente che il 31 marzo farò il backup dei miei documenti e ricordi preziosi”.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button