fbpx

Aggiornamento iOS: in futuro si potranno modificare le app predefinite


Apple sta seriamente prendendo in considerazione la possibilità di consentire agli utenti, col prossimo aggiornamento iOS, la modifica delle app predefinite per la navigazione Web, la posta o la musica sul proprio iPhone.

Aggiornamento iOs: una possibile e succosa novità

Queste rivelazioni sono state rilasciate in un rapporto di Mark Gurman di Bloomberg questa mattina, che ha citato più persone che hanno familiarità con i piani interni di Apple. Sebbene i piani di Apple non siano definitivi, le modifiche potrebbero entrare in vigore non appena la versione iOS 14 farà capolino tra gli smartphone della mela, con i futuri iPhone 12. Ciò significa che con alta probabilità saranno introdotte durante la conferenza degli sviluppatori di Apple il prossimo giugno.

L’aggiornamento potrebbe anche consentire agli utenti di ascoltare Spotify o altri servizi di streaming musicale oltre ad Apple Music tramite Siri, sia su iPhone che sull’altoparlante intelligente HomePod.

imac-pro-ios-11-homepod-tutte-le-novita-apple-al-wwdc-2017-media-9Attualmente, gli utenti iOS possono scaricare applicazioni di terze parti per la posta o la navigazione Web come Outlook o Firefox, ma non possono impostarle come app predefinite che il sistema apre quando un collegamento o un indirizzo e-mail viene cliccato dentro un’altra applicazione.

Ciò potrebbe aiutare il sistema operativo iOS di Apple a competere maggiormente con Android di Google, rendendolo un po’ più malleabile e meno chiuso. La mancanza di flessibilità in iOS è talvolta citata dagli utenti come un motivo che spinge ad optare per Android.

Come osserva Bloomberg, un supporto ai servizi di streaming oltre ad Apple Music sarebbe certamente un vantaggio per le vendite dello smart speaker HomePod, poiché la mancanza di flessibilità è un limite importante per quel prodotto rispetto ai suoi concorrenti (Nest ed Echo in primis). Perchè sì, gli utenti in possesso di un HomePod possono trasmettere Spotify con lo speaker utilizzando la tecnologia AirPlay di Apple, ma non sfruttando il comando vocale, il vero plus di uno smart speaker. Ci vorrebbe davvero poco per rendere iOs più attraente, riuscirà Apple ad accontentare i propri e potenziali clienti con queste novità?


Condividi la tua reazione

Rabbia Rabbia
5
Rabbia
Confusione Confusione
9
Confusione
Felicità Felicità
3
Felicità
Amore Amore
10
Amore
Paura Paura
4
Paura
Tristezza Tristezza
4
Tristezza
Wow Wow
7
Wow
WTF WTF
3
WTF
Livio Marino

author-publish-post-icon
Sangue siciliano, milanese d'adozione, mi piace essere immerso in tutto ciò che è tech. Passo le giornate dando ordini ad Alexa, Google ed al mio cane, Maverick.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link