fbpx
Amazon test COVID-19

Amazon porta avanti il suo progetto per i suoi test COVID-19
Sono stati coinvolti per questo scopo i dipendenti della divisione hardware dell'azienda


Amazon, attraverso la sua divisione hardware Lab126, starebbe sviluppando dei test per rilevare il COVID-19. A rivelarlo è un’offerta di lavoro comparsa sul sito della stessa azienda.

Amazon e i test per il COVID-19

I Lab126 di Amazon sono la divisione dell’azienda addetta allo sviluppo dei prodotti Kindle Echo. Sembra però che, per fronteggiare la pandemia globale in corso anche dentro i suoi stabilimenti, Amazon abbia deciso di impegnare parte di questi laboratori alla costruzione di test per rilevare il COVID-19. Se infatti al momento la multinazionale sta affidando a laboratori diagnostici esterni la trattazione di tamponi nasali e campioni di saliva, sembra che lo scopo sia quello di avere un centro di test interno.

È ai nuovi dipendenti addetti a costruire quest’ultimo che si rivolge l’annuncio di lavoro pubblicato, che dice: “Con la recente pandemia, Lab126 è stato incaricato di aiutare gli impiegati dei Centri Logistici al sicuro“. I nuovi lavoratori sarebbero “responsabili di definire, implementare e validare il materiale e le procedure per supportare l’iniziativa di COVID-19 Testing di Amazon”

Un progetto che prende il volo

Anche se i Lab126 si trovano nella Silicon Valley, e più precisamente in Sunnyvale, California, l’offerta di lavoro fa riferimento a posizioni in Hebron, Kentcky, ovvero vicino al centro per il trasporto aereo di Amazon. Sembra che sia lì che l’azienda vuole costruire il centro di test, secondo quanto riportato da Bloomberg la scorsa settimana. L’idea è quella di far arrivare i campioni per via aerea usando gli aerei della compagnia.

I tentativi di Amazon di tenere sotto controllo lo stato di salute dei suoi dipendenti potrebbe avere lo scopo di migliorare l’immagine dell’azienda, recentemente danneggiata dalle critiche sulle condizioni di lavoro nei suoi magazzini e la gestione delle proteste tra i suoi dipendenti. Vedremo se questa ultima mossa riuscirà a cambiare la percezione delle persone e, soprattutto, a garantire l’effettiva salute dei lavoratori.

OffertaBestseller No. 1
Maschera facciale in polipropilene a 3 strati Jointown,...
  • Questa è una maschera per uso generale.
  • Questa maschera non è intesa per uso medico e non ha dimostrato di ridurre la trasmissione della malattia.
  • Confezione da 50 maschere. Queste maschere devono essere eliminate dopo ogni utilizzo.
OffertaBestseller No. 2

Giovanni Natalini

author-publish-post-icon
Ingegnere Elettronico prestato a tempo indeterminato alla comunicazione. Mi entusiasmo facilmente e mi interessa un po' di tutto: scienza, tecnologia, ma anche fumetti, podcast, meme, Youtube e videogiochi.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link