!function(f,b,e,v,n,t,s){if(f.fbq)return;n=f.fbq=function(){n.callMethod? n.callMethod.apply(n,arguments):n.queue.push(arguments)};if(!f._fbq)f._fbq=n; n.push=n;n.loaded=!0;n.version='2.0';n.queue=[];t=b.createElement(e);t.async=!0; t.src=v;s=b.getElementsByTagName(e)[0];s.parentNode.insertBefore(t,s)}(window, document,'script','https://connect.facebook.net/en_US/fbevents.js');
Ambi Climate

Ambi Climate: un clima confortevole in casa grazie all’Intelligenza Artificiale


Ambi Climate

L’intelligenza Artificiale ha un ruolo sempre più importante all’interno della quotidianità, grazie alla sua capacità di semplificare molti processi e azioni: a dimostrarlo è Ambi Climate, che sfrutterà proprio l’AI per garantire sempre un clima confortevole in casa!

Il ruolo dell’intelligenza Artificiale

Negli ultimi anni l’Intelligenza Artificiale è diventata sempre più importante perfino nelle azioni più quotidiane, passando da un ruolo di concetto astratto ad un nuovo strumento con cui migliorare la vita delle persone e la produttività delle aziende.

Il mercato dell’AI è per questo in costante crescita, favorita anche dai suoi svariati ambiti applicativi, capaci di spaziare dall’esperienza domestica – con smart speaker, assistenti virtuali e automazione – ai consulenti finanziari virtuali (robot advisor) e alle auto a guida autonoma.

A rendere efficace e funzionale qualsiasi tecnica di AI sono i dati: ecco perché uno dei trend più importanti è la convergenza tra IoT e l’Intelligenza Artificiale, garantita dalla presenza di appositi sensori capaci proprio di registrare dati.

A confermarlo è Ambi Climate, dispositivo ideato per sfruttare l’Intelligenza Artificiale per garantire sempre un clima confortevole in casa.

[amazon_link asins=’B07DNW78NR’ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’c57c5bc2-1cb7-4bec-81a9-f6bd2bc8dfc0′]

Ambi Climate e l’AI

A sfruttare l’Intelligenza Artificiale è Ambi Climate, dispositivo elegante e discreto capace di gestire  i parametri del climatizzatore in funzione del livello di comfort delle persone che lo stanno usando.

Gli utenti dovranno soltanto fornire un feedback sul loro livello soggettivo di comfort e benessere perché poi, ad occuparsi del resto, saranno i sensori del dispositivo, ideati per misurare temperatura, umidità, luce solare e persino la performance del condizionatore.

Queste informazioni verranno infatti successivamente abbinate ai dati meteorologici locali e all’ora del giorno – rilevati tramite il web – e al feedback relativo al comfort dell’utente, utili poi per creare dei veri e propri modelli di comfort personalizzato!

Grazie al continuo afflusso di dati e all’impiego del Machine Learning, inoltre, il sistema migliora progressivamente e rende il dispositivo capace di assecondare tutte le esigenze dei propri utenti.

Il dispositivo è disponibile per l’acquisto su Amazon al prezzo di 149 euro.


Maria Elena Sirio

Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link