fbpx
AttualitàCulturaMobileNewsTech

L’applicazione Immuni è stata un flop. Cosa cambia?

Ecco come segnalare la positività in completa autonomia

L‘applicazione Immuni, nata per tracciare il contagio da Covid-19, è stata un flop ma ora sta cambiando. L’aggiornamento introdotto il 7 aprile infatti prevede ora il tracciamento fai da te, ossia la possibilità di segnalare da soli la positività al virus, senza quindi aver bisogno del personale sanitario. Basterà questo a risollevarla dopo il flop dell’ultimo anno?

applicazione immuni segnalare positivita

Applicazione Immuni: come funziona adesso?

L’app Immuni è stata lanciata lo scorso anno con l’intento di tracciare l’epidemia. Il funzionamento è abbastanza semplice: Immuni usa il Bluetooth per sapere con quali persone venite in contatto, un dato che viene conservato e protetto fino a quando non viene rilevata la positività. Quando infatti un paziente risulta contagiato dal Covid-19, l’operatore sanitario lo segnala al sistema che automaticamente notifica tutte le persone venute recentemente in contatto con il paziente.

L’ultimo step però è cambiato. Per facilitare il processo ora è possibile inviare da soli la segnalazione. A renderlo possibile è stato l’aggiornamento del 7 aprile che ha portato su tutti gli smartphone la nuova funzionalità.

Per trovarla non dovrete impazzire. Vi basta andare nella homepage di Immuni, cliccare su Segnala Positività e poi su Prosegui sotto la voce Hai il codice CUN?.
A questo punto dovrete inserire le ultime 8 cifre della Tessera Sanitaria, la data di inizio dei sintomi e il già citato CUN, ossia il codice univoco nazionale alfanumerico associato al risultato del tampone molecolare. Non sapete dove trovarlo? Tranquilli: viene inviato ai cittadini tramite SMS, via email oppure potete trovarlo nel fascicolo sanitario elettronico.

Il flop di Immuni e l’aggiornamento necessario

Non è difficile comprendere lo scopo dell’aggiornamento. L’applicazione Immuni è stata infatti un flop per quanto riguarda il tracciamento del contagio. Non tanto per il numero di download – che ha superato i 10 milioni – quanto per l’effettivo utilizzo. I numeri parlano chiaro: solo 15.847 utenti positivi segnalati e 95.441 notifiche inviate. Cifre davvero basse se rapportate ai contagi effettivi nel nostro Paese.

Non ci resta che scoprire se l’update riporterà in vita Immuni e la renderà uno strumento davvero utile al tracciamento.

Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button