fbpx
Babbel lucca comics

Babbel per Lucca Comics and Games: ecco il vocabolario nerd per l’evento


Babbel lucca comics

Prepararsi al meglio per affrontare il Lucca Comics and Games non è facile: per questo Babbel ha voluto aiutare tutti i visitatori alle prime armi, fornendo loro una piccola guida dei termini “nerd” più utilizzati.

Tutti i termini “nerd” suggeriti da Babbel

A partire dal 30 ottobre le mura di Lucca andranno ad ospitare il Lucca Comics and Games, evento tra i più importanti a livello europeo nell’ambito dei fumetti, dell’animazione, dei giochi di ruolo e da tavolo, dei videogiochi e del fantasy.

Andarci per la prima volta o prepararsi in modo adeguato alla manifestazione può non essere facile, per questo l’app leader per l’apprendimento di lingue Babbel ha voluto fornire agli appassionati una piccola guida di termini “nerd”!

[amazon_link asins=’B07L8VD3YZ,B07B63ZHCB,8875273766′ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’1ec5de9e-2b33-497b-8ba0-294bf2146327′]

All’interno di quest’ultima rientrano:

  • Combo: termine del mondo dei videogiochi, scelto per rappresentare una particolare sequenza di tasti da premere con il controller per generare mosse speciali e ottenere punteggi elevati;
  • Crossover: termine nato nel mondo dei fumetti, usato per indicare l’incontro di personaggi di
    serie differenti in avventure parallele legate alla storia e alle serie d’origine. Oggi il termine è esteso anche ad altri ambiti, come videogiochi e cinema;
  • Dungeon Master: coniato nel gioco cult Dungeons & Dragons, è riferito a colui/colei che gestisce il gioco di ruolo;
  • Easter Egg: “uovo di Pasqua”, questo termine indica tutti quei contenuti segreti che progettisti o sviluppatori nascondono all’interno di un gioco;
  • F2P: abbreviazione di Free-to-play, sfruttata per denominare tutti i giochi online a cui è possibile giocare gratuitamente, a patto di accettare i contenuti pubblicitari;
  • Glitch: il termine indica dei veri e propri “errori strutturali” di un gioco che portano ad un vantaggio per chi li usa;
  • Noob: parola scelta per indicare i “novellini”, ovvero i giocatori alle prime armi;
  • MMORPG: acronimo di Massive Multiplayer Online Role-Playing Game, ovvero “Gioco di ruolo in rete multi-giocatore di massa”;
  • Tankobon: dietro la sua origine giapponese, il termine indica il volume in cui cui sono raccolti i manga.

Condividi la tua reazione

Rabbia Rabbia
9
Rabbia
Confusione Confusione
4
Confusione
Felicità Felicità
3
Felicità
Amore Amore
8
Amore
Paura Paura
4
Paura
Tristezza Tristezza
5
Tristezza
Wow Wow
8
Wow
WTF WTF
5
WTF
Maria Elena Sirio

author-publish-post-icon
Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link