fbpx
Videogiochi

Call of Duty Vanguard è disponibile: ecco tutte le cose da sapere

Dopo una lunga campagna promozionale imbastita da Actvision, Call of Duty Vanguard è finalmente disponibile in tutto il mondo. Il titolo si configura come una sorta di ritorno alle origini per la saga, che ritorna alle sue iconiche battaglie ambientate durante la Seconda Guerra Mondiale, mantenendo tutti quegli elementi che hanno reso la formula celebre in passato, con alcune migliorie. Diamo un’occhiata a tutte le cose da sapere su Call of Duty Vanguard.

Call of Duty Vanguard: tutte le cose da sapere

Come abbiamo già accennato in apertura, la campagna in single player di Call of Duty Vanguard è ambientata durante la Seconda Guerra Mondiale, più nello specifico durante gli ultimi mesi del conflitto, nel 1945. Il nucleo centrale del racconto è rappresentato dalla nascita del primo nucleo di forze speciali, di cui vengono narrate le gesta attraverso una serie di capitoli impostati come interrgoatori.

Questi individui, che di fatto sono i nostri operatori, nel gioco diventano dei veri eroi del campo di battaglia ispirati a figure storiche realmente esistite, anche se ovviamente non ne costituiscono un perfetto corrispettivo. Una scelta azzeccata a nostro dire, dato che a livello di gameplay gli operati di Vanguard sono a dir poco invincibili e dotati di abilità a tratti super umane.

Call-of-Duty-Vanguard gamescom 2021 opening night annunci

La campagna in giocatore singolo dura circa un totale di sette ore circa, che si dividono tra i tanti operatori che racconteranno la loro storia nel frangente di questo spaccato sulla fine della Seconda Guerra Mondiale. Particolarmente interessante in questo senso è Polina Petrova, la tiratrice scelta già vista nei vari trailer che offre un approfondimento praticamente mai visto nella saga sulla dimensione umana della guerra.

Al netto di alcune texture non esattamente al top, l’IW Engine usato per la produzione del titolo si fa sentire e mostra i muscoli, rendendo alcune parti della campagna davvero belle e spettacolari. Peccato per la generale linearità della storia, che da questo punto di vista avrebbe potuto dare molto di più.

Il comparto multigiocatore

Il vero fiore all’occhiello di Call of Duty Vanguard è senza dubbio il comparto multigiocatore, come c’era da aspettarsi da un titolo di questa serie. Il numero di mappe, questa volta, è di 20, di cui però solo 16 sono dedicate per le modalità della playlist core, come Deathmatch, Cerca e Distruggi, Uccisione Confermata e Postazione.

Anche al loro interno queste mappe sono particolareggiate e in grado di offrire una discreta quantità di ambientazioni e situazioni potenziali, anche e soprattutto grazie alla verticalità, presente in ognuna di queste venti location. Proprio per questa ragione per i veterani della saga alcune mappe potrebbero sembrare più piccole rispetto al passato, ma non fatevi ingannare: i dettagli e la stratificazione delle stesse sono più che sufficienti a giustificare una metratura leggermente inferiore.

Call of Duty Vanguard cose

Molto apprezzata in questo senso anche l’introduzione della distruttibilità degli elementi a schermo in punti specifici della mappa come porte, finestre, o muri a copertura di un obiettivo. Questa meccanica consente di scoraggiare un minimo i camper, che ora non possono più avere la certezza che i muri esterni assorbano i proiettili e le esplosioni a tal punto da proteggerli dalle nostre armi.

A questa aggiunta si accompagna la possibilità di impostare il cosiddetto ritmo battaglia, una sorta di filtro che permette di decidere quanti giocatori possono partecipare in una data sessione, stabilendo quindi anche quanto frenetico un match possa diventare.

La modalità zombi

Infine, non può essere un buon Call of Duty senza la modalità zombi, che ha questo giro sembra essere stata resa decisamente più accessibile tramite una serie di suggerimenti presenti qua e là nelle arene. Non si tratta di un’aggiunta invadente, e anzi ben si sposa con l’anima puzzle che ha sempre caratterizzato questa modalità durante gli anni.

Call of Duty Vanguard cose

Per concludere, se siete appassionati di Call of Duty vi consigliamo assolutamente questo nuovo titolo della saga, che vi saprà porre davanti un panorama ludico tanto familiare quanto stuzzicante nei punti giusti. Vi segnaliamo a questo proposito che il gioco avrà molti aggiornamenti nei prossimi mesi, quindi vi invitiamo a rimanere sintonizzati per carpire tutte le novità.

Kuubee Smart Lampade LED, 2 Lampada RGB con 256 Modalità di...
  • 🎵【Esperienza di Visione Immersiva】: Le barre luminose hanno adottato l'innovativa tecnologia RGBICWW con 1658000...
  • 🎵【Si Sincronizza con la tua Musica】: Le barre luminose Kuubee sono dotate di microfoni interni ed esterni che...
  • 🎵【256 Modalità di Scena】: Crea l'atmosfera di cui hai bisogno con 256 modalità di scena dinamiche preimpostate...

Francesco Castiglioni

Incallito videogiocatore, appassionato soprattutto di Souls e Monster Hunter, nonché divoratore di anime e manga. Scrivere di videogiochi è la mia vocazione e la porto avanti sia qui su Tech Princess che sul mio canale YouTube.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button