fbpx
NewsTech

Come funzionano gli SMS truffa e come si bloccano? Ce lo spiega Panda Security

Come posso bloccare gli SMS truffa? Cosa sono questi strani messaggi che ogni tanto si ricevono? Panda Security ci svela tutti i segreti e ci offre qualche consiglio per difenderci.

Come bloccare gli SMS truffa? E cosa sono?

Ogni utente, almeno una volta nella vita, ha ricevuto un messaggio di testo indesiderato che promette un premio, una crociera gratis o una tariffa della luce particolarmente conveniente. Questi sono gli SMS truffa, inviati dai criminali per rubare dati personali e rubando i risparmi degli utenti.

Questo tipo di messaggio viene chiamato anche smishing, ovvero phishing tramite SMS. Panda Security afferma che questi messaggi hanno l’obiettivo di ingannare il destinatario e convincerlo a divulgare dati personali o le credenziali di accesso a un account online.

Spesso contengono un link che riporta ad un sito fraudolento e strutturato in modo da registrare i dati che l’utente ignaro inserisce. Altre truffe, invece, cercano di attirare l’attenzione con promesse di grandi vincite o guadagni.

In che modo si diventa vittima?

Fortunatamente non basta aprire e leggere il messaggio di spam per diventare una vittima. Per diventare tale è necessario cliccare sul link o sull’allegato ed inserire i propri dati su un sito fraudolento.

Le truffe possono variare moltissimo, per cui è utile conoscere le principali in modo da poterle identificare. Panda Security ha individuato sei principali minacce:

  • La truffa del pacco trattenuto – esempio di messaggio: “Salve, il tuo pacco è stato trattenuto presso il nostro centro di spedizione. Si prega di seguire le istruzioni qui: [segue link fraudolento].
  • Il conto corrente bloccato – esempio di messaggio: “Abbiamo sospeso le sue utenze bancarie per sospetta frode. Per sbloccarle la preghiamo di seguire il seguente link [..] Grazie.”
  • Hai vinto un premio – esempio di messaggio: “Caro vincitore del concorso Euronics, siamo lieti di informarvi del rilascio del premio. Seleziona il tuo prodotto qui: [segue link fraudolento]”
  • Problemi di sicurezza relativi al conto (Intesa San Paolo) – esempio di messaggio: “Gentile cliente, si è verificato un problema con il suo conto. Per continuare ad accedere alle app è obbligatorio aggiornare i dati al seguente link. Distinti saluti, Intesa San Paolo.”
  • Messaggio dell’INPS – esempio di messaggio: “Ordine di bonifico dall’INPS con identificativo 08124880 non riuscito. Correggi i tuoi dati.”
  • Messaggio del Ministero della Salute sul Green Pass – esempio di messaggio: “La sua certificazione verde COVID-19 risulta essere clonata, per evitare il blocco è richiesta la verifica dell’identità sul sito.”

Come riconoscere un messaggio di testo falso

  1. Il messaggio non è pertinente: l’utente non ha motivo di aspettarsi il messaggio ricevuto, che non è legato a nessuna attività intrapresa negli ultimi giorni.
  2. Il messaggio trasmette una certa urgenza: nel testo viene comunicata un’emergenza e viene richiesto di intervenire il prima possibile per evitare conseguenze disastrose.
  3. Il mittente è un numero sconosciuto: il numero non è presente nella rubrica o contiene meno cifre rispetto a un numero di telefono normale.
  4. L’SMS contiene errori ortografici e grammaticali: nella maggior parte degli esempi scelti da Panda, i messaggi di smishing sono scritti male sia dal punto di vista stilistico che grammaticale.
  5. Il messaggio contiene un link sospetto: i link fraudolenti spesso iniziano con il prefisso HTTP (senza la S finale) oppure sono URL brevi come ly o ancora simulano il nome dell’azienda autentica inserendo altre parole o lettere.

Non temete però perché Panda Security ci offre qualche consiglio per ridurre le possibilità di ricevere messaggi truffa.

  • Disattivare le comunicazioni pubblicitarie da parte delle aziende e dei negozi presso cui fai acquisti;
  • Scaricare app di blocco delle chiamate come Hiya o Nomorobo;
  • Non rispondere ai messaggi non richiesti, neanche per chiedere di smettere di riceverli;
  • Non cliccare link contenuti in messaggi di mittenti sconosciuti o sospetti;
  • Non condividere i dati personali e finanziari tramite il link di un SMS;
  • Non condividere numero di telefono e indirizzo e-mail online, ad esempio per partecipare a offerte o accedere a contenuti dietro paywall;
  • Aggiornare periodicamente il sistema operativo del telefono.

Per ulteriori informazioni potete consultare il sito ufficiale.

Veronica Ronnie Lorenzini

Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button