fbpx
AttualitàNews

Deliveroo incorona l’anguria come regina della frutta estiva

Deliveroo, piattaforma leader nel settore dell’online food delivery, ha incoronato l’anguria regina della frutta estiva. L’azienda ha condotto un simpatico sondaggio tramite la sua pagina ufficiale Instagram, chiedendo agli utenti cosa preferissero tra anguria e melone. La battaglia tra i due rinfrescanti frutti estivi è stata dura, ma è emerso un chiaro vincitore.

La sfida tra i due iconici frutti ha coinvolto l’Italia Intera, che però si è schierata in modo definitivo: il 65% di chi ha votato, preferisce l’anguria o il cocomero, che dir si voglia. In alcune regioni del Centro Italia infatti il frutto rosso dalla buccia verde è noto come Cocomero, e non come anguria.

La frutta, estiva e non, su Deliveroo

Al di là di questa sfida a due, Deliveroo propone un’ampia offerta di frutta. Sono presenti 480 store in tutta Italia, distribuiti in 80 città, da cui è possibile ordinare frutta a domicilio. Di questi fanno parte anche punti vendita di Carrefour Italia, Conad e Fresco Market.

I frutti più ordinati nell’ultimo anno mirtilli, banane e arance, con limoni e kiwi rispettivamente in quarta e quinta posizione. Le città che hanno visto il maggior numero di ordini sono Frosinone, Brescia e Viareggio. Fuori dal podio Prato e Viterbo, con PistoiaLivornoLecce, Pescara e Bologna che completano la Top 10.

cucina romana Deliveroo

La piattaforma Deliveroo

Per chi non conoscesse Deliveroo, ne avevamo già parlato a proposito del grande successo dei gelati. Ecco alcune note ufficiali sulla piattaforma digitale:

  • Deliveroo è un premiato servizio di consegna fondato nel 2013 da William Shu e Greg Orlowski. Collabora con oltre 115 mila ristoranti e 100mila rider per garantire la miglior esperienza di consegna di cibo a domicilio al mondo.
  • Deliveroo ha sede a Londra, con oltre 2.000 dipendenti negli uffici di tutto il mondo. Deliveroo opera in oltre 800 città in 12 mercati, tra cui Australia, Belgio, Francia, Hong Kong, Italia, Irlanda, Paesi Bassi, Singapore, Spagna, Emirati Arabi Uniti, Kuwait e Regno Unito.
Source
Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button