fbpx
Videogiochi

Elden Ring: ecco i nuovi 15 minuti di gameplay

Bandai Namco ha appena condiviso circa 17 minuti di gameplay esteso di Elden Ring, l’attesissimo open world di FromSoftware in arrivo il prossimo febbraio. Le informazioni presentate in questo lungo filmato sono davvero molto, quindi andiamo a dare un’occhiata a tutte le novità emerse durante la presentazione.

Elden Ring si mostra in un lungo trailer di gameplay

Il filmato si è aperto con una presentazione del mondo di gioco, l’Interegno, che costituisce a tutti gli effetti l’intera mappa di gioco del titolo. In questa sezione iniziale vediamo il personaggio giocabile, noto anche come il Senza Luce, che esplora a cavallo varie parti dell’universo di gioco. Vediamo i nuovi checkpoint di Elden Ring, i Frammenti di Grazia, che agiscono esattamente come i Falò nei vari Dark Souls.

Pochi fotogrammi dopo il nostro eroe sta già combattendo contro un’enorme viverna, piombata sulla terra dall’alto, cosa che ci mostra come in Elden Ring molti boss sono presenti direttamente nel mondo intorno a noi, e non relegati ad arene specifiche. Questi boss, come la viverna in questione, possono essere incontrati durante l’esplorazione come eventi semi casuali, e possono essere affrontati a cavallo per stare al passo con le loro dimensioni colossali.

Nel background si notano anche diversi torrioni, che con ogni probabilità serviranno al giocatore per farsi un’idea più precisa del punto della mappa in cui si trova, magari anche sbloccando frammenti della stessa da consultare liberamente dal menù.

Proprio la mappa si configura come una piacevole aggiunta al gameplay, ma in questo nuovo titolo di FromSoftware sarà persino impostare dei marcatori e dei fari per assicurarsi di non perdersi nulla e di sapere dove si trova il nostro obbiettivo in ogni momento. In puro stile metroidvania quindi, senza contare che sembra davvero gigantesca e ricca di segreti da scoprire.

NPC e stealth

Non mancano ovviamente gli NPC iconici e carismatici che hanno da sempre caratterizzato la saga. In questo trailer vediamo un simpatico uomo vaso, che il personaggio giocante aiuta a rimettersi in piedi dopo che quest’ultimo è rimasto intrappolato in un buco nel terreno. Questo personaggio ci ha ricordato nella personalità Sigmayer del primo Dark Souls, elemento che ci ha strappato un sorriso.

Durante l’esplorazione mostrata si vede chiaramente anche che il meteo del gioco sarà dinamico, con interazioni uniche a seconda del tipo di condizione atmosferica in vigore. Per esempio, nello stralcio di gamplay che abbiamo visto si possono notare fulmini e saette, ed è ragionevole pensare che potremo in qualche modo influenzare il punto in qui questi ultimi colpiscono il suolo.

Elden Ring gameplay

Come si era già visto in diversi trailer il gioco sarà anche affrontabile in stealth, sfruttando strumenti dedicati come delle frecce soporifere, in grado di addormentare i nemici e renderli vulnerabili a dei colpi critici molto potenti, capaci ucciderli sul colpo.

Molto interessante anche l’aggiunte di delle specie di evocazioni, utili a distrarre i nemici e a darci una mano in battaglia. Attualmente non è chiaro a cosa queste creature siano collegate, se a degli oggetti o a delle magie, la cosa certa è che sembrano davvero efficaci nel gestire l’aggro di gruppi di nemici.

Multiplayer

II passaggio successivo è interamente dedicato al multiplayer, che sembra molto simile a quanto visto in Dark Souls. I due personaggi hanno potuto esplorare in lungo e largo la mappa di gioco, incontrando in ultimo un temibile boss a cavallo, che hanno affrontato facendo uso di magie a dir poco spettacolari.

L’azione passa poi ad un dungeon, presumibilmente opzionale, in cui viene confermata la presenza dei muri illusori, che vanno distrutti colpendoli con le nostre armi. Una meccanica che gli appassionati davano per scontata, ma di cui è bello avere avuto la conferma.

Melina e Legacy Dungeon

L’ultima parte del video è dedicata a Melina e ad uno dei Legacy Dungeon del gioco. Melina altri non è che la nostra alleata principale in questa avventura, che fa un po’ le veci della Guardiana del Fuoco o della Fanciulla in Nero. La speranza è che questa volta questo personaggio aiutante possa avere una ruolo un po’ più attivo nel corso degli eventi, e non un semplice NPC in grado di farci salire di livello.

Infine abbiamo potuto dare un’occhiata ad uno dei Legacy Dungeon, ovvero le roccaforti dei boss principali del gioco e che ricoprono un ruolo importante anche nella narrativa. Questi luoghi sembrano estremamente estesi e ricci di trappole di ogni sorta, senza contare il focus sulla verticalità e sulle strade nascoste che si nota grazie alle passeggiate sui tetti che effettua il protagonista del video.

Elden Ring gameplay

Come chicca finale, Bandai ci ha permesso di dare un piccolo sguardo alla bossfight contro uno dei Lord, veri e propri semidei che governa l’interno mondo. Quello mostrato è una creatura a dir poco grottesca, piena di arti in ogni dove e persino in grado di usare una testa di drago al posto del braccio sinistro per arrostirci per bene.

Il trailer di gameplay dedicato ad Elden Ring, insomma, non lesina dettagli e vi invitiamo a darci un’occhiata in prima persona per coglierli tutti.

Francesco Castiglioni

Incallito videogiocatore, appassionato soprattutto di Souls e Monster Hunter, nonché divoratore di anime e manga. Scrivere di videogiochi è la mia vocazione e la porto avanti sia qui su Tech Princess che sul mio canale YouTube.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button