fbpx
AttualitàCulturaNews

Facebook blocca la pagina del presidente del Venezuela Nicolas Maduro

La pagina promuoveva una soluzione "miracolosa" (ma in realtà potenzialmente dannosa) contro il COVID-19

Facebook blocca temporaneamente la pagina del presidente venezuelano Nicolas Maduro, a causa di una violazione delle policy riguardo le fake new sul Coronavirus. Annunciata sabato, la misura punisce le illazioni con cui Maduro promuoveva una cura “miracolosa” contro il COVID-19, considerata invece inefficace e potenzialmente pericolosa dalla comunità medica.

Facebook blocca temporaneamente l’account di Nicolas Maduro

Oltre a bloccare l’account, Facebook ha rimosso un video in cui il presidente sudamericano millantava l’efficacia di Carvativir, un rimedio omeopatico estratto dal timo. Già in passato Maduro aveva lodato questa cura come “gocce miracolose” e “rivoluzione medica”, sebbene i medici venezuelani abbiamo definito “pericolose” le dichiarazioni di Maduro. Infatti non ci sono dati a supportare l’efficacia dell’estratto e assicurarne le capacità potrebbe indurre a comportamenti irresponsabili la popolazione, con la promessa di una cura miracolosa.

maduro facebook covid

Maduro ha già cercato di diffondere fake news sul virus su altri social media. Nel marzo scorso Twitter ha eliminato un tweet del presidente del Venezuela che parlava di un “infuso” capace di “eliminare i geni infetti” del Coronavirus.

La continua battaglia contro la disinformazione sulla pandemia

Nell’ultimo anno Facebook ha provato diversi metodi per evitare la diffusione di fake news riguardo la pandemia. Da subito ha deciso di eliminare tutti i post che potevano procurare “imminente pericolo per la salute” ma ha espanso le proprie policy. Da dicembre scorso notizie false, teorie del complotto e false dichiarazioni su rischi ed effetti dei vaccini sono eliminate. Inoltre spinge gli utenti verso fonti di informazione affidabili e istituti sanitari e scientifici.

Riguardo alla sospensione di Maduro, Facebook ha spiegato alla stampa che l’account resta congelato per 30 giorni, durante i quali resta visibile ma non può pubblicare nuovi post. È probabile che Facebook rivaluterà la situazione dopo questi 30 giorni, valutando se Maduro abbia intenzione di continuare a diffondere fake news o voglia ascoltare i medici del Venezuela.

Bestseller No. 1
Novità Apple iPhone 12 (128GB) - Azzurro
  • Display Super Retina XDR da 6,1"
  • Ceramic Shield, più duro di qualsiasi vetro per smartphone
  • 5G per download velocissimi e streaming ad alta qualità
Source
The Verge

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button