fbpx
Facebook

Un’Intelligenza Artificiale leggerà per noi gli articoli di Facebook
Tra i nuovi progetti di Facebook spunta quello di un'AI che potrebbero riassumere per noi gli articoli sulla piattaforma


Non è stato un anno semplice per Facebook, che ha avuto molto da fare con le polemiche sulla violazione della privacy degli utenti, lotte alla disinformazione e malcontento dei dipendenti. Eppure l’azienda di Zuckerberg sembra avere grandi progetti per il 2021. A quanto pare, durante una riunione la compagnia ha annunciato il progetto di uno strumento che sfrutterà un’Intelligenza Artificiale per riassumere le notizie e gli articoli pubblicati sulla piattaforma.

In questo modo gli utenti possono capirne il senso, senza dover leggere obbligatoriamente il testo. E non è tutto. Tra le altre novità potrebbe esserci anche un primo approccio alla creazione di un sensore neurale in grado di rilevare i pensieri delle persone e trasformarli in azioni. Ma scopriamo qualcosa di più sui piani futuri di Zuckerberg.

Facebook lavora ad un’AI che leggerà le notizie per noi

I nostri investimenti nella tecnologia non riguardano solo il mantenimento dei nostri servizi. Stiamo aprendo la strada a nuove esperienze rivoluzionarie che, senza esagerazioni, miglioreranno la vita di miliardi di persone“. Così Mike Schroepfer, Chief Technology Officer di Facebook, ha commentato gli sforzi ed i progetti dell’azienda nei prossimi mesi.

E tra questi figura “TLDR” – acronimo di “Too long, don’t read” -, uno strumento che sarà in grado di riassumere le notizie in un elenco puntato, in modo tale che l’utente possa anche non leggere un intero pezzo per capirne il senso. Stando a quanto riferito nel corso di una riunione aziendale, questo tool potrebbe anche fornire una narrazione audio, oltra ad un assistente vocale in grado di rispondere alle vostre domande.

La notizia del nuovo tool di Facebook non è certo piaciuto ai membri più influenti dei media, che oramai sembrano abbastanza stanchi di veder circolare le proprie notizie assieme a quelle di fonti inaffidabile, o addirittura accanto a pessimi esempi di disinformazione. Audrey Cooper, Caporedattore di WNYC, ha commentato così la notizia: “A volte mi sembra che ci sia qualcuno nel quartier generale di FB il cui lavoro è cercare di trovare nuovi modi per distruggere completamente qualsiasi parvenza di intelligenza in America“.

Insomma, prima ancora di essere un progetto realizzato a tutti gli effetti, TLDR non ha ottenuto il consenso del pubblico. Ma cosa succederà il prossimo anno? Siamo curiosi di scoprirlo.

Novità Apple iPhone 12 mini (64GB) - nero
  • Display Super Retina XDR da 5,4"
  • Ceramic Shield, più duro di qualsiasi vetro per smartphone
  • 5G per download velocissimi e streaming ad alta qualità

Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.