fbpx
CulturaEventiNews

Milano Torna Fiera e lancia 30 manifestazioni in presenza

Dopo 16 mesi complicati, la Fiera meneghina torna per rilanciare le imprese italiane

Milano torna a puntare sulle manifestazioni in presenza: alla conferenza Milano Torna Fiera, gli organizzatori e le autorità hanno annunciato l’arrivo di ben 30 eventi, dopo 16 mesi di stop. Alla conferenza hanno partecipato amministratore delegato di Fiera Milano Carlo Palermo, il presidente di Assolombarda Alessandro Spada, il presidente di Camera di Commercio e Confcommercio Milano, Monza Brianza e Lodi Carlo Sangalli. Ma anche le istituzioni nelle figure del sindaco di Milano Giuseppe Sala, il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana e il ministro del Turismo Massimo Garavaglia.

Milano Torna Fiera, con 30 eventi in presenza

Il dibattito condotto da Monica Maggioni non ha dimenticato di sottolineare l’impatto gravissimo che la pandemia ha avuto non solo sulla nostra salute ma anche sull’economia. Il sistema fieristico in particolare ha perso il 72% del fatturato. E il fatto che sia mancata questa storica vetrina dell’imprenditorialità italiana ha dato un forte colpo al sistema. Nel 2019, la sola Fiera di Milano ha organizzato 50 manifestazioni. Valse 17,5 miliardi di export per le imprese partecipanti.

Ma lo spirito alla conferenza era propositivo: la voglia di ripartire è molta. Lo hanno dimostrato anche gli interventi di Marco Sabetta, direttore generale del Salone del Mobile, che torna a Rho in versione speciale. Anche Antonio Intigliett, presidente di Gefi Spa, Alfredo Mariotti segretario generale di Federmacchine, Cirillo Marcolin presidente di Confindustria Moda, Paolo Magri presidente Confindustria Ancma e Simona Greco direttore Manifestazioni proprie e partecipate Fiera Milano confermano lo volontà di riprendersi.

fiera di milano torna in presenza ripartenza-min

Una ripresa che richiede tempo

Se la voglia di ricominciare è molta, Luca Palermo parla chiaro. “Non torneremo subito ai numeri del passato. Prima del 2024-25 non si arriverà ai livelli pre-Covid. Ma io voglio essere ottimista. Già nel 2022 ci sarà un recupero e penso che già nel 2022, se il green pass funzionerà riusciremo a recuperare più velocemente”.

Per questo In pochi mesi saranno concentrate 30 manifestazioni al posto delle 50 che normalmente facevamo in un anno. C’è stato un grande sforzo organizzativo perché vogliamo tornare a ospitare nei nostri padiglioni gli oltre 4,5 milioni di visitatori e le 36mila aziende provenienti da ogni parte del mondo, lasciandoci definitivamente alle spalle questi ultimi mesi di chiusura quasi ininterrotta”.

Anche Giuseppe Sala è ottimista, pur non nascondendo l’enormità della sfida: “Credo che sia talmente difficile quello che ci aspetta che dovremo essere ancora più bravi. Se qualcosa di buono succederà a Milano succederà anche in Italia. Questa città ha trainato il cambiamento, ha dato forza al paese e non c’è motivo per cui non continui ad essere così. Dobbiamo farlo con fierezza e farlo da subito“.

Il ministro Garavaglia ribadisce il concetto con una metafora presa in prestito al mondo dei motori. “Il Covid è stato un brutto incidente, che ha fermato tutti, non solo noi, ma adesso bisogna vincere il Gran Premio, bisogna andare più veloci”.

Trovate tutte le informazioni sui prossimi eventi sul sito di Fiera di Milano.

Bestseller No. 1
Novità Apple iPhone 12 (128GB) - Azzurro
  • Display Super Retina XDR da 6,1"
  • Ceramic Shield, più duro di qualsiasi vetro per smartphone
  • 5G per download velocissimi e streaming ad alta qualità

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button