fbpx

Harry Potter Wizards Unite arriva anche in Australia


Dopo il successo di Pokemon Go, Niantic sta sviluppando il mobile game in realtà aumentata annunciato già nel 2018: Harry Potter Wizards Unite. Dopo che la sua uscita è slittata nell’  arco di quest’anno, ecco i primi segnali di diffusione massiccia: dalla Nuova Zelanda la versione beta viene aperta anche per l’Australia.

Harry-Potter-Wizards-Unite

Harry Potter: Wizards Unite

In questo episodio legato alla celebre saga di Harry Potter, ci caleremo nei panni di una recluta dell’Unità Speciale dello Statuto di Segretezza. Un nuovo organismo del Ministero della Magia creato per preservare la segretezza del mondo magico e difenderlo da calamità. Lo sviluppo del mobile game è incentrato sull’ interazione tramite realtà aumentata.

L’esperimento di questo motore grafico, partito nel 2013 con il rilascio di Ingress, seguito poi dal successo di Pokemon Go nel 2016, approda ora anche nell’ universo di J.K.Rowling, portando la magia della realtà aumentata a portata di smartphone. Attraverso il nostro dispositivo saremo in grado di di creare pozioni, utilizzare la bacchetta ed interagire sia con i vari elementi di gioco sia con le creature e le minacce che si mostreranno.

Il gioco sarà rilasciato in versione free-to-play con microtransazioni, grazie alle quali sarà possibile acquistare monete d’oro che potranno essere spese in diverse features.

Un rilascio travagliato, ma la versione beta va avanti per tutti

In un primo momento Niantic Aveva annunciato l’uscita del gioco nell’arco dell’anno 2018, purtroppo è stato posticipato in corso d’opera nell’anno 2019. Tuttavia ancora non si conoscono date ufficiali di rilascio. Un primo segnale è apparso verso aprile di quest’anno, dove la prima versione Beta veniva rilasciata per la Nuova Zelanda. Dopo i primi test incoraggianti, la versione beta è stata rilasciata anche per l’Australia.

Un segnale ancora più importante è l’apertura della versione beta non solo agli insider ma a tutta l’utenza sia iOS che Android.

Il test di GameSpot: beta testing in Sydney

Il team di GameSpot ha provato la versione appena rilasciata per le strade di Sydney. C’è la possibilità di unirsi ad una delle case, costruirsi una bacchetta, e trovare creature fantastiche attraverso la realtà aumentata del nostro dispositivo. Ci sono ovviamente alcuni bugs e qualche features non ancora funzionante ma in linea generale l’opinione dei ragazzi di GameSpot è positiva ed hanno commentato: “è ciò che ci si aspetta da quello che potrebbe diventare il nuovo must in ambito mobile gaming”.

[amazon_link asins=’B0792RDN2V,B004WKBEEU,B07C8FCK6G,8893817896′ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’e7416aae-ce44-4d56-baf5-852d3f24aa2f’]

Realtà aumentata vs Realtà virtuale

La maggior parte della popolazione digitale è ormai avvezza a terminologie come realtà virtuale e realtà aumentata, tuttavia non è sempre chiaro il concetto dei due termini.

Eccovi un piccolo promemoria:

  • si indica con Realtà Aumentata l’arricchimento della percezione sensoriale umana, mediante informazioni, in genere convogliate elettronicamente, che non sarebbero percepibili con i cinque sensi.
  • si definisce invece Realtà Virtuale una simulazione realistica di una realtà che non esiste, solitamente si può accedere a questa simulazione attraverso dispositivi elettronici che escludono la vista della realtà esistente che ci circonda.

Per restare aggiornati sugli sviluppi relativi al nuovo mobile game ecco il link al sito ufficiale.

Se volete registrarvi per essere informati al rilascio della versione beta potete trovare maggiori dettagli nel box sottostante.

Harry Potter: Wizards Unite
Harry Potter: Wizards Unite
Developer: Niantic, Inc.
Price: Free+

Alessandro Santucci

Videogiocatore nato, perito informatico, lettore, nerd, imprenditore digitale.. Mi piace definirmi "Apprendista": un apprendista multidisciplinare, essere apprendisti è uno stile di vita, non si smette mai di imparare.