NewsTech

Intel alla GDC 2019: le innovazioni presentate a San Francisco

Alla Game Developers Conference c’è anche Intel che ha approfittato dell’evento californiano per presentare cinque innovazioni, a partire dai processori Intel Core di nova generazione, in arrivo sul mercato nel secondo trimestre dell’anno. I nuovi chip garantiranno prestazioni elevate sui notebook e potranno essere accompagnati da Intel Wi-Fi 6 AX200 (Gig+), che offre la più recente tecnologia Wi-Fi per gaming veloce, a bassa latenza e senza cavi, e alla memoria Intel Optane.

A San Francisco anche l‘Intel Graphics Command Center, un’applicazione che permette ai consumatori di ottimizzare la loro esperienza con la grafica Intel, e The Odyssey, un programma pensato per ascoltare, coinvolgere e portare con sé la community degli utenti particolarmente esigenti in un viaggio verso un’esperienza visiva migliore. I partecipanti hanno appreso gli ultimi progressi nelle tecnologie della piattaforma hardware e software per il visual computing, i programmi beta per la community e le collaborazioni di settore, che miglioreranno la creazione di contenuti e le esperienze di gioco.

Intel ha inoltre annunciato il programma di marketing Intel GameDev Boost, nato per supportare gli sviluppatori di videogame e per aiutarli ad accedere al miliardo di sistemi di gioco su PC basati sulla tecnologia Intel. Volete saperne di più? Vi basta visitare la pagina dedicata.

Infine l’azienda ha avviato una collaborazione con Spirit AI per analizzare il modo in cui la tecnologia può svolgere un ruolo significativo nell’affrontare i comportamenti molesti che affliggono il mondo del gaming. Alla GDC si è tenuta una dimostrazione degli strumenti integrati nati da questa partnership, dimostrare utile a determinare se l’impegno in ricerca e sviluppo è in grado di affrontare i comportamenti aggressivi nelle chat vocali dei videogame.

Tags

Team di redazione

L'account della redazione di Tech Princess e Tech Business.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker