fbpx
lenti a contatto zoomare

Lenti a contatto capaci di zoomare: creato un primo prototipo


Dei ricercatori dell’Università della California, a San Diego, sono riusciti a creare un prototipo di lenti a contatto capaci di zoomare sbattendo due volte di seguito le palpebre. Gli scienziati vedono in questa tecnologia diverse possibili applicazioni, dalla prostetica al controllo remoto di robot.

Le lenti a contatto capaci di zoomare

Alla base di questa tecnologia c’è la possibilità di misurare i segnali elettrooculografici generati dall’occhio quando questo compie un movimento. Le lenti, costituite da un materiale biomimetico, sono in grado di rispondere a questi impulsi elettrici, cambiando la lunghezza focale e permettendo quindi, di fatto, di ingrandire il campo visivo.

Le lenti funzionano a prescindere dalla capacità dell’utente di vedere, in quanto dipendono solo dai movimenti muscolari dell’occhio e delle palpebre. Non ci dovrebbero essere quindi problemi legati alla gradazione richiesta per vedere in condizioni normali da parte dell’utilizzatore.

Le possibili applicazioni? I ricercatori credono che questa innovazione potrà essere usata negli ambiti di protesi per la vista, occhiali regolabili controllo a distanza di sistemi robotici. Siamo liberi, però, di immaginarci l’applicazione di questi dispositivi anche in ambiti più fantascientifici o da action movie con agenti segreti.

[amazon_link asins=’B002Y0SIIA,B00EALB4IC,B007UIVTHS’ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’bf1146ec-4b46-4c55-bee2-38476c219486′]

Giovanni Natalini

author-publish-post-icon
Ingegnere Elettronico prestato a tempo indeterminato alla comunicazione. Mi entusiasmo facilmente e mi interessa un po' di tutto: scienza, tecnologia, ma anche fumetti, podcast, meme, Youtube e videogiochi.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link