fbpx

[MWC 2017] Mediatek Helio X30: piccolo processore, grandi performance

Il Mobile World Congress è un posto dove convivono anime molto diverse: ci sono i produttori di smartphone che mettono a disposizione i nuovi dispositivi, quelli di automobili che raccontano il futuro della mobilità, quelli di accessori che cercano di battere la concorrenza e, infine, coloro che si occupano di sviluppare i componenti interni. La […]


Il Mobile World Congress è un posto dove convivono anime molto diverse: ci sono i produttori di smartphone che mettono a disposizione i nuovi dispositivi, quelli di automobili che raccontano il futuro della mobilità, quelli di accessori che cercano di battere la concorrenza e, infine, coloro che si occupano di sviluppare i componenti interni. La fiera di Barcellona per quest'ultimi è sicuramente un appuntamento annuale importantissimo ma mostrare le caratteristiche del proprio hardware, i punti di forza dei propri componenti, è un'impresa davvero ardua.

Arduo però non significa impossibile.

A dimostrarlo quest'anno è stata Mediatek, con uno stand che ha puntato tutto sulla semplicità in modo da poter evidenziare le novità introdotte dall'azienda taiwanese con il processore Helio X30. Il nuovo chipset a 10nm, attualmente in produzione, garantisce sia prestazioni maggiori (35% in più rispetto al modello precedente) sia un poderoso risparmio energetico, il tutto però senza scaldare i device che lo contengono.

Ad accompagnarlo c'è poi CorePilot 4.0, il software che si occupa di gestire questo processore. A cosa serve? Immaginate di trovarvi in aeroporto, in fila per i taxi, con un addetto che vi indica in quale corsia posizionarvi per attendere il vostro turno, distribuendo tutti coloro che arrivano in base al numero di persone che condivideranno la stessa auto. CorePilot 4.0 fa la stessa cosa: distribuisce le risorse in modo ottimale in base ai task da portare a termine. Un sistema intelligente che permette di monitorare l'esperienza degli utenti, dando priorità alle applicazione considerate critiche in quel momento.

Le novità introdotte da Helio X30 non finiscono però qui. Gaby Treiband, Vice Presidente Corporate Marketing della divisione europea di Mediatek, ha voluto mostrarmi anche l'evoluzione sul piano multimediale. Il processore infatti è ora compatibile i principali SDK commerciali per la realtà virtuale ed integra due processori d'immagine a 14-bit che supportano un sistema dual camera 16+16 megapixel, la combinazione di lenti grandangolo + zoom, l'esposizione automatica rapida e il denoising in tempo reale in condizioni di scarsa illuminazione.  Spazio infine anche ad HDR e 4K visto il nuovo Helio X30 ora supporta senza problemi anche questo tipo di video.

Mediatek Helio X30 non è stato però l'unico annuncio fatto dall'azienda di Taiwan al MWC 2017. La società asiatica ha infatti dichiarato di aver avviato una collaborazione con Nokia nel tentativo di portare sugli smartphone del brand svedese tutta la potenza del 5G. L'obiettivo, che Mediatek spera di raggiungere per il 2018, è la creazione di un chipset ottimizzato in termini di modem, radio, elaborazione dei dati e applicazioni, applicazioni che possano trarre vantaggio dalle performance della nuova, velocissima rete.

Non ci resta che attendere per scoprire quali nuovi traguardi raggiungerà l'azienda.


Erika Gherardi

author-publish-post-icon
Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link