fbpx

Nearby Share, la funzione di Android per la condivisione di file
Disponibile su Android la nuova funzione per una condivisione diretta dei file semplificata


Quante volte avete avuto difficoltà nel condividere file, immagini o altri contenuti tra dispositivi Android? Che sia successo poco o molto spesso, quello che conta è che non accadrà più. Google ha da poco rilasciato la funzionalità “Nearby Share“, che permette la condivisione diretta tra due dispositivi Android (dalla versione 6 fino all’ultima). A quanto pare, l’opzione sarebbe già disponibile per alcuni dispositivi Pixel e Samsung, ma a breve potrebbe esserlo per tutti. Ma scopriamo qualcosa di più su questa nuova funzionalità.

Nearby Share, la funzione che assomiglia ad AirDrop

Diciamoci la verità: Nearby Share funziona in modo molto simile all’AirDrop di Apple. Basterà cliccare sulla voce “Condividi nelle vicinanze” e aspettare di veder comparire il dispositivo più vicino a voi. A questo punto, il file che avete scelto di condividere sarà automaticamente trasferito da un telefono all’altro. Chiaramente, proprio accade con AirDrop, potrete impostare la vostra visibilità ad un livello diverso a seconda dei contatti: tutti, alcuni o nessuno. Anzi, Google ha addirittura affermato che la nuova funzione permette agli utenti di “ricevere e inviare file in forma anonima”.

Ma non è tutto. Nearby Share sembra davvero avere ben più di un pregio. Il colosso tecnologico che ha dichiarato che la nuova funzione assicura la condivisione dei file attraverso il metodo che i telefoni riconoscono come il più veloce. E questo consentirebbe un trasferimento sicuro anche quando lo smartphone è offline.

In ogni caso, per il momento questa funzione può essere utilizzata solo ed esclusivamente tra telefoni Android, anche se nei prossimi mesi dovrebbe essere ampliata ai dispositivi Chromebook. Nessuna compatibilità, invece, con Mac, dispositivi iOS e Windows. Ma non è detto che Nearby Share non possa essere ampliata anche a questi in futuro.

Nearby Share

Google sta puntando davvero molto su questa nuova funzionalità, contando che negli ultimi anni non è riuscito a trovare nessuno strumento che assicurasse la condivisione di file in modo semplice e rapido come fa AirDrop. Per cercare di fornire una funzione utile a tutti i dispositivi Android, sarà possibile aggiungerla direttamente da Google Play Services, senza dover scaricare un’ulteriore aggiornamento di sistema. Così facendo, dovreste vedere l’icona di due fili che si intrecciano. Cliccandoci sopra potete avviare la possibilità di una condivisione di file rapida e semplice. Non è forse quello che stavate aspettando da un po’?

 


Fjona Cakalli

author-publish-post-icon
Amo la tecnologia, adoro guidare auto/camion/trattori, non lasciatemi senza videogiochi e libri. Volete rendermi felice? Mandatemi del cibo :)
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link