fbpx
MobileNewsTech

Oppo annuncia il primo libro bianco sul 6G

Il documento parla di come l'intelligenza artificiale possa migliorare la connessione di rete

Il presidente di Oppo China, Liu Bo, ha annunciato l’arrivo del primo “libro bianco” sul 6G. Intitolato 6G Network Architecture Empowered by AI Cube, il documento spiega come l’intelligenza artificiale possa rivoluzione l’architettura delle telecomunicazioni.

Oppo annuncia il libro bianco sul 6G

Sebbene non siano ancora moltissime le zone coperte dal 5G nel mondo, la tecnologia di questa nuova generazione delle telecomunicazioni sta già arrivando nelle tasche di molti utenti. E in molti uffici, in fabbriche e poli tecnologici. Una rivoluzione in continua accelerazione che sta per raggiungere l’apice. Oppo è fra le aziende che ha più investito in questo nuovo standard. Ma non teme di guardare avanti.

Al momento l’azienda cinese ha stabilito un team di “pre-ricerca” sul 6G. Che al momento sta valutando quali siano i requisiti tecnici e industriali per questa tecnologia. Oltre a valutarne i brevetti essenziali, le caratteristiche di sistema e le tante valutazioni necessarie a cambiare le telecomunicazioni. E lo sta facendo grazie a una piattaforma di intelligenza artificiale che permette di testare le idee tecniche.

6G in Europa
Image credits: FreePik

Secondo Liu Bo, la rete 6G dovrebbe cambiare per sempre il modo in cui le persone si interfacciano con l’AI. L’intelligenza artificiale diventerà parte dell’infrastruttura, permettendo interazioni e velocità nemmeno immaginabili senza. Nel 2019 l’azienda aveva presentato la sua visione del 5G, fatta di città smart ed ecosistemi sostenibili. Oggi la visione è altrettanto ambiziosa, anche se più difficile da definire con così largo anticipo.

Questo libro bianco di Oppo rientra nell’ambito del più largo progetto di molte aziende cinesi di puntare sul 6G, conducendo ricerche su moltissimi ambiti. Come la comunicazione a terahertz, l’integrazione con l’intelligenza artificiale e molto altro. Ma che punta anche ad allargarsi alla platea di ricerca internazionale, per istaurare sinergie per lavorare insieme. E visti anche gli investimenti europei e americani nel settore, le possibilità di collaborazione non mancheranno.

Il progetto 6G è ai suoi albori. Ma siamo sicuri che avremo modo di parlarne molto nei mesi a venire: la macchina dell’innovazione si è messa in moto.

OffertaBestseller No. 1
OPPO Find X3 Neo Smartphone 5G, Qualcomm865,...
  • Il comparto fotografico di find x3 neo consente di scattare foto e girare video in qualsiasi condizione di luce (ai...
  • Find x3 neo è dotato di 12gb di ram e del processore 5g qualcomm snapdragon 865, che consentono performance elevate ed...
  • Grazie alla tecnologia proprietaria oppo supervooc 2 da 65w è possibile ricaricare l’ampia batteria da 4500mah in...
Source
Gizchina

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button