fbpx
qustodio

Qustodio: come funziona il miglior parental control per Android e iOS
Vi raccontiamo come funziona Qustodio, il più potente servizio di parental control per Android, iOS e PC.


Qustodio, il più potente servizio di parental control per Android, iOS e PC. Vi raccontiamo come funziona il servizio che “custodisce” i più piccoli.

Al giorno d’oggi i più piccoli sono sempre più affascinati da smartphone, tablet, PC o da qualsiasi marchingengo tecnologico che sia. I bambini, nonostante appartengano alla categoria dei “nativi digitali”, non hanno certamente gli strumenti per capire cosa sia bene o cosa sia male per loro. Per questo motivo, sono convinta, che i genitori debbano farsi aiutare da degli strumenti. Uno tra i più potenti strumenti di parental control in circolazione si chiama Qustodio. Vi spieghiamo come funziona e come settare al meglio questo strumento che mette nelle mani dei genitori il pieno controllo – da remoto – del dispositivo e delle attività dei figli (compresi gli spostamenti)

Qustodio strumento di parental control

Partiamo dalle basi. Qustodio è un’applicazione che va installata sia sul dispositivo del genitore sia di quello del figlio e gli permetterà a quest’ultimo di non incappare in possibili pericoli come cyber minacce, come la visualizzazione di contenuti inappropriati, il sempre più frequente cyber-bullismo, i cyber-predatori e la dipendenza da schermo.

Uno vero punto di punti di forza del parental control Qustodio, rispetto a servizi integrati come ScreenTime di Apple o Benessere digitale di Samsung e affini, è che funziona su tutti i dispositivi:

  • Android (smartphone e tablet)
  • iOS (smartphone e tablet)
  • Pc
  • Mac
  • Kindle

Il nostro suggerimento è quello di utilizzare Qustodio come uno strumento che possa aiutare il genitore a capire quali sono le attività online del proprio figlio, impostando di conseguenza regole e cercando di educare il bambino al digitale. Quello che non vogliamo è che uno strumento così totalizzante come Qustodio possa diventare una sorta di “Grande Fratello” che – a lungo andare – con l’aumentare dell’età del figlio possa diventare uno strumento ce credi conflitto. Usatelo quindi con congnizione di causa e con la testa. 

 

Qustodio come funziona

Per attivare Qustodio basterà recarsi sul sito ufficiale (sia da dispositivo mobile che desktop) e registrarsi creando un account. Una volta installata l’app sia sul dispositivo del genitore, sia su quello del bambino, inizia la fase di configurazione che risulta essere molto semplice e veloce anche per coloro che poco masticano la tecnologia.

Una volta identificati i vari account, l’applicazione dei genitori si occuperà di ricevere dati e impartire regole; l’app dei figli monitorerà le attività e agirà proattivamente sulla base delle regole predeterminate.

Per poter eseguire tutte queste operazioni, Qustodio scarica sul dispositivo Apple – ad esempio – un profilo MDM che permette di gestire da remoto di iPhone o iPad

questodioCosa può fare Qustodio?

Una voltra “agganciato” lo smartphone di vostro figlio, potrete iniziare l’esplorazione del suo dispositivo e delle sue attività. Innantizutto avetre a disposizione un sommario all’interno del quale trovate il tempo trascorso sul dispositivo diviso per attività. 

La sezione “Timeline” di Qustodio invece permette di consultare una cronologia molto dettagliata di tutte le attività (compresa la geolocalizzaizone GPS) e addirittura  – in caso di invio SMS – di conoscere anche il contenuto del messaggio. 

Concludiamo con la sezione “Regole”, all’interno della quale trovate svariate funzioni. Alcune gratuite, altre accessibili esclusivamente con la versione premium (a pagamento) di Qustodio. 

Volendo potete attivare anche un timer orario con delle restrizioni per ogni giorno della settimana. Così potete in essere certi che vostro figlio non utilizzi lo smartphone per troppo tempo.

qustodio

Sempre nella sezione “Regole”, potete creare dei “Filtri Web” in modo da bloccare – a prescrindere – contenuti che non volete che vostro figlio raggiunga come ad esempio il gioco d’azzardo, armi, volgarità o contenuti per adulti. 

La versione premium (a pagamento) di Qustodio permette di attivare delle funzionalità aggiuntive come ad esempio restrizioni di singole app, il monitoraggio di YouTube oppure di chiamate e SMS.

Riassumendo con Qustodio poteteeseguire le seguenti operazioni per proteggere i vostri figli dalle minacce e le insidie dell’online: 

  • Ricevere resoconti dettagliati: direttamente nella tua casella di posta elettronica, giornalmente o settimanalmente, un’analisi completa a 30 giorni dell’attività di tuo figlio.
  • Bloccare contenuti per adulti: il filtro in tempo reale di Qustodio blocca i contenuti inappropriati anche nella modalità di navigazione privata.
  • Regolare il tempo passato difronte a un display: imposta gli orari o i limiti consentiti per la navigazione a Internet giornaliera.
  • Controllare giochi e app: imposta limiti di tempo per giochi & app o blocca completamente le app che non vuoi che siano utilizzate.
  • Monitoraggio YouTube: Controlla cosa cerca e guarda tuo figlio sull’app Android e sul sito web di YouTube. Solo per dispositivi Android, Windows e Mac.
  • Visualizzare attività sui social network: monitora il tempo passato su Facebook, Twitter, Instagram, Whatsapp e altro.
  • Controllare chiamate e SMS (solo su dispositivi Android): scopri a chi scrive e chi chiama di più tuo figlio, leggi gli SMS e imposta una lista di contatti bloccati. Solo su dispositivi Android.
  • Monitoraggio geolocalizzazione: trova tuo figlio sulla mappa e vedi dov’è stato. Disponibile solo per Android e iOS. 
  • Panic Botton: aggiungi un pulsante di SOS allo smartphone Android di tuo figlio che ti invierà notifiche in base alla sua posizione in caso di problemi.

Parental control Android: Qustodio è più potente

Vogliamo segnalarvi che la versione di Qustodio per Android è “più potente” rispetto a quelle degli altri sistemi operativi. Qustodio funziona su tutti gli smartphone e tablet Android 4.0 e superiori. Per i dispositivi Android, ci sono funzionalità uniche come la localizzazione, il panic button per i ragazzi e il monitoraggio di chiamate & SMS.

Ecco una piccola tabella con le differenze tra la versione Android e iOS:

Qustodio AndroidQustodio iOS
  
Filtri web intelligentiFiltri web intelligenti
Più dispositiviPiù dispositivi
Monitoraggio Facebook avanzatoMonitoraggio Facebook avanzato
Blocco giochi & appBlocco giochi & app
Controllo tempo per dispositivoControllo tempo per dispositivo
Localizzazione posizioneLocalizzazione posizione
Notifiche Panic ButtonResoconti estesi
Monitoraggio chiamate & SMSAssistenza prioritaria
Blocco chiamate 
Resoconti estesi 
Assistenza prioritaria 

 

qustodio prezzoQustodio prezzo versione premium

Riassumendo: Qustodio è disponibile su tutte le principali piattaforme e può essere pertanto installato tanto su Android quanto su iOS, ma anche su Windows e Mac in area desktop, nonché sui dispositivi Kindle Fire.

La versione gratis di Qustodio semplicemente non esiste. Diciamo che una volta attivato l’account di Qustodio avrete una prova gratuita per 3 giorni prima di decidere di passare alla versione premium a pagamento. 

I piani premium disponibili sono 3 e variano in base al numero dei dispositivi che volete monitorare:

  • Small (42,95 euro/anno ovvero 3,58 euro/mese): fino a 5 dispositivi
  • Medium (73,95 euro/anno ovvero 6,16 euro/mese): fino a 10 dispositivi
  • Large (106,95 euro/anno ovvero 8,91 euro/mese): fino a 15 dispositivi

Il costo – per il tipo di servizio offerto – non è per nulla gravoso soprattutto se lo equiparate al grado di sicurezza che potrete ottenere. Mi raccomando fatene buon uso. 

 


Condividi la tua reazione

Confusione Confusione
9
Confusione
Felicità Felicità
10
Felicità
Amore Amore
3
Amore
Tristezza Tristezza
9
Tristezza
Wow Wow
3
Wow
WTF WTF
7
WTF
Fjona Cakalli

author-publish-post-icon
Amo la tecnologia, adoro guidare auto/camion/trattori, non lasciatemi senza videogiochi e libri. Volete rendermi felice? Mandatemi del cibo :)
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link