fbpx
CulturaFeaturedGli anime degli anni '80Rubriche

Ransie la strega: un’eredità difficile da accettare

La nostra protagonista sogna una vita normale al fianco del suo grande amore ma dovrà fare i conti con un destino ben diverso...

Dopo sfide su campi da golf e avventure tra tribù preistoriche, il nostro viaggio negli anime degli anni ’80 continua nel Regno Supremo con Ransie la strega. Siamo nel 1983 quando in Italia va in onda per la prima volta questo anime trasmesso dal circuito Euro TV e tratto da un manga che in Giappone stava ottenendo un grandissimo successo ma che arriverà in Italia solo molti anni dopo l’uscita dell’anime, nel 2002. Una storia d’amore e di magia, ricca di spunti divertenti: andiamo a scoprirla.

Ransie la strega: la trama

Chi è Ransie?

Ransie Lupescu non è una ragazza come le altre. Già il poco originale cognome ci svela infatti qualcosa della protagonista e della sua famiglia insolita. La ragazzina è infatti figlia di Boris e Shela Lupescu, un vampiro e una donna lupo, disperati perché la loro bambina non ha ancora manifestato alcun tipo di potere. Ma è proprio nel corso del primo episodio che la vita di Ransie cambia. È il primo giorno nella nuova scuola quando incontra Paul Cabor, il suo compagno di banco di cui si innamora follemente al primo sguardo. Peccato che di lui è innamorata anche Lisa Thompson, con la quale nasce una forte antipatia reciproca. Tra le due scoppia così una lite che sfocia in rissa ed è qui che Ransie la morde, scoprendo di essere in realtà un vampiro. Ma non è tutto, perché la ragazza scopre di avere la capacità di trasformarsi nella persona che morde e di poter tornare normale soltanto con uno starnuto.

Un’amara scoperta

Ransie è sconvolta da questa scoperta: la ragazza sperava infatti di poter vivere una vita normale e non da strega. I suoi genitori sono invece felicissimi e le svelano il segreto di famiglia: una porta nel sotterraneo è l’accesso al Regno Supremo, dove vivono creature come loro. Una tra quelle è già destinata a diventare suo marito perché le creature magiche non possono sposare gli umani. È una notizia terribile per Ransie che sogna di sposare Paul dal primo giorno che l’ha visto. La ragazza non vuole affatto i suoi poteri e addirittura tenta di rifiutare la sua eredità da maga, recandosi da sola nel Regno Supremo (ma senza riuscirci). Così, mentre la protagonista sogna il suo futuro con Paul, costantemente ostacolata dalla rivale Lisa, i suoi genitori vengono convocati dal re del Regno Supremo in persona, Satana, che chiede loro di ritrovare il suo primogenito perduto sulla terra. Intanto Ransie, intrufolatasi sulla carrozza dei genitori, conosce Aaron, il secondo figlio di Satana, che si innamora di lei e con il quale la protagonista stringe amicizia.

Ransie: pretendenti, nemici, dichiarazioni d’amore e un segreto in pericolo

Le cose per la piccola Ransie iniziano a complicarsi. Da una parte c’è infatti Lisa che, oltre a metterle i bastoni tra le ruote con Paul, inizia ad avere sospetti su lei e la sua famiglia e ad ipotizzare che siano in realtà dei mostri. Dall’altra parte Aaron, innamorato di Rensie, fa di tutto per averla con se. Così trasporta lei e Paul nel Regno Supremo, dopo aver scoperto che la strega in effetti è innamorata del suo compagno di scuola. Lo sfida dunque a duello ma alla fine i due riescono a scappare e tornare sulla terra, non prima che a Paul sia cancellata la memoria delle ultime ore. Dopo questo episodio arriva però un’altra svolta nella vita di Ransie: la ragazza, in strada, si trasforma in un cane per salvare un bambino in pericolo ma la scena viene vista da Paul che, quindi, scopre il suo segreto. La strega fugge ma, una volta a casa, scopre dalla madre che chiunque venga a conoscenza del loro segreto deve essere ucciso. Ransie svela tutto a sua madre, implorandola di non uccidere Paul, così i Lupescu decidono di trasferirsi nel Regno Supremo per evitare il peggio. Prima di andarsene, Ransie svela la sua vera identità a Paul e dichiara al ragazzo il suo amore. Paul capisce di amarla, così promette alla famiglia Lupescu che non dirà ad alcuno il loro segreto.

Il finale

Ora che Paul sa finalmente la verità, che lui e Ransie possono vivere il loro amore e che i Lupescu possono tornare a vivere sulla terra grazie alla promessa del ragazzo, rimane solo un quesito da sciogliere: chi è il figlio perduto di Satana che vive sulla terra? Una voglia a forma di stella svela che si tratta proprio di Paul. Boris lo scopre per caso e, al settimo cielo, lo comunica alla moglie Sheila e alla figlia Ransie. Insieme partono per il Regno Supremo per annunciare a Satana la notizia, ma il ragazzo si tira indietro, rivelando che la sua non è una voglia ma un livido dovuto ai combattimenti di pugilato. Tutti gli credono e restano delusi. Una volta a casa però, Paul scopre da sua madre che quella sotto l’ascella è proprio una voglia che ha dalla nascita. L’ultimo episodio si conclude, tuttavia, senza la rivelazione: Paul sta per dirlo a Ransie mentre corrono insieme a scuola ma vengono interrotti da Lisa. Lui allora taglia corto, dicendo alla strega “comunque io non sono né un principe né il figlio di Satana”.

Ransie la strega: curiosità

Il manga

Batticuore notturno – Ransie la strega è il nome italiano del manga dal quale è tratto l’anime di cui abbiamo finora raccontato. Si tratta di un lavoro di Koi Ikeno, edito dalla Shūeisha in Giappone dal 1982 al 1994. L’opera è racconta in 30 volumi conclusi poi nel 2000 da uno speciale, Tokimeki Tonight: Hoshi no Yukue, che mette ufficialmente fine dunque alla serie. In Italia il manga arriva però nel 2002, quando l’anime era stato già trasmesso, anche in questo caso diviso in 30 volumetti. Di questi solo una parte è stata trasposta in anime, tant’è che possiamo sezionare l’opera in tre parti. La prima è quella raccontata anche attraverso il cartone animato e vede dunque la giovane Ransie protagonista tra la scoperta dei suoi poteri e l’amore per Paul. La seconda (dal numero 17 fino al 22) non c’è nell’anime e si concentra su un’amica del fratellino di Ransie che ha acquisito casualmente il potere di dar vita a qualunque cosa baci. La terza parte (dal 23 al 30) vede una Ransie ormai adulta e si concentra sulle vicende della sua seconda figlia, che vive un po’ le stesse disavventure.

Mondo Magico Vs Inferno

C’è una differenza molto importante tra il manga e l’anime dedicato alla vampiretta protagonista della storia: la provenienza delle creature magiche. Nel fumetto infatti si parla di Mondo Magico ma nell’anime questa dimensione parallela diventa il Regno Supremo, ovvero l’Inferno. Tant’è che il Re di questa dimensione mostruosa è chiamato Satana ed è lui a cercare il figlio scomparso, principe e futuro re, che si scoprirà poi essere Paul. Eppure, nel momento dell’incontro tra padre e figlio, questo personaggio rimasto fino a quel momento nell’ombra, senza mostrare il suo vero aspetto, si rivelerà ben diverso da quello che ci si aspettava. Nessuna caratteristica infatti richiama quella tipica di Satana. Il motivo? Ce lo spiega proprio il manga: semplicemente non è Satana ma il re del Mondo Magico.

La verità sul finale

Come già accennato, l’anime si conclude molto prima rispetto a quanto raccontato nel manga. Ciò vuol dire che il finale del cartone animato Ransie la strega è ben differente da quello scritto. Quando infatti in Giappone si arriva al 34esimo episodio, il finale del manga ancora non esiste ed è anche per questo che il cartone ci saluta con quello che potremmo considerare un finale aperto. Sì, perché la voglia che dovrebbe dimostrare che Paul è figlio di Satana e, dunque, che è il principe del Regno Supremo, viene da lui scambiata per un livido, cosa a cui tutti credono. Quando però sua madre gli conferma che è una voglia, lui decide di non dire nulla. Non sappiamo, insomma, se svelerà poi il suo segreto a Ransie e al vero padre, se si recherà nel Regno Supremo per diventare poi Re, se sposerà Ransie e così via.

La sigla

La sigla italiana di Ransie la strega è cantata dai Cavalieri del Re. La voce principale è quella di Guiomar Serina.

I personaggi principali

Ransie Lupescu (Ranze Etō nel manga) – la protagonista della storia. Una streghetta un po’ lupo, un po’ vampiro che si innamora di Paul e finisce spesso nei guai.
Paul Cabor (Shun Makabe) – compagno di banco di Ransie. I due si innamorano. Si scoprirà che è il figlio perduto di Satana
Sheila Lupescu (Shiira Etō) – la mamma di Ransie. È un lupo mannaro
Boris Lupescu (Mōri Etō) – il papà di Ransie. È un vampiro
Ronnie Lupescu (Rinze Etō) – il fratellino di Ransie
Lisa Thompson – compagna di scuola di Ransie e sua rivale in amore per Paul
Thomas Thompson – il padre di Lisa
Ania Cabor – mamma di Paul
Aaron Aaron Worensen – il principe del Regno Supremo, figlio di Satana e fratello minore di Paul
Sand – scagnozzo al servizio di Aaron e di Satana

Offerta

Curiosi di riscoprire altre storie di anime degli anni ’80? Abbiamo giocato tra campi da golf con Lotti, siamo stati su un’isola deserta con Flo e la sua famiglia Robinson. Ci siamo poi avventurati tra Sorgenti Maledette con Ranma 1/2 e tra i mille pasticci di Doraemon e Nobita. Ci siamo commossi con la storia di Anna dai capelli rossi. Infine ci siamo appassionati alle sfide sportive di Holly e Benji e Mila e Shiro. Ma anche molto, molto altro!

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button