fbpx
Ace Combat 7 Tech Princess

Recensione Ace Combat 7: Skies Unknown – Padrone del cielo


Avete mai sognato di poter entrare nelle cabine di pilotaggio dei più avanzati aerei da guerra e sorvolare il cielo, pronti a difendere i vostri compagni e vivere la vostra avventura? Se siete appassionati del genere o avete sempre sognato di pilotare aerei simili, Ace Combat 7: Skies Unknown è il titolo che fa per voi.

Il titolo di Bandai Namco sarà disponibile a partire dal 18 gennaio 2019 per PlayStation 4, Xbox One e per PC il primo febbraio. Avrà fatto colpo su di noi? Scopriamolo insieme in questa nuova recensione!

Un conflitto moderno

Ace Combat 7: Skies Unknown è un titolo di genere arcade aereo: è l’ottavo capitolo della serie Ace Combat e il primo a supportare il VR (che, purtroppo, non abbiamo avuto modo di testare a causa di vari problemi). Il titolo è ambientato nel 2019 durante un conflitto tra la Federazione Osean e il Regno di Erusea, conosciuto anche come “Seconda Guerra Continentale”.

In questo nuovo capitolo vestiremo i panni di Trigger, un pilota che combatte per l’Osean Air Defense Force contro i droni senza pilota di Erusea. In seguito ad alcuni eventi Trigger viene inviato all’Osean’s Spare Squadron, un’unità militare penale.

Premetto di non amare particolarmente questo genere e all’inizio ho fatto davvero tanta fatica per abituarmi a questa modalità di gioco totalmente sconosciuta per me. Nonostante questa piccola divergenza, però, Ace Combat 7 è riuscito comunque a sorprendermi positivamente.

All’inizio di ogni missione ci verrà chiesto di impostare il livello di difficoltà, in modo da facilitare o rendere la missione più ardua del previsto: il tutto dipende da voi e dalla vostra voglia di mettervi in gioco.

Successivamente comparirà un radar in cui ci verranno mostrate coordinate varie e dove avrà luogo la nostra missione. Infine, dopo aver scelto il tipo di aereo (che successivamente potremo anche personalizzare a nostro piacimento) ed arma da utilizzare, la missione avrà inizio.

[amazon_link asins=’B0716J3JS7,B07J2YDHCN’ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’d0a50af2-f32e-4557-acc5-6c690d15590f’]

Grafica e colonna sonora da film

Ace Combat 7 Tech Princess 1

Fin da subito noteremo una grafica a dir poco eccezionale: i colori sono intensi e vibranti mentre il cielo, principale luogo della nostra avventura, in numerose occasioni ci sembrerà reale.

Nei titoli precedenti, infatti, le nuvole erano bidimensionali ed utilizzate principalmente come decoro. In Ace Combat 7, le nuvole prendono vita: grazie al motore Unreal4 utilizzato per il titolo, le nuvole assumono un aspetto più dinamico, causano turbolenze e persino tempeste di fulmini per rendere il volo ancora più difficile.

La colonna sonora è stata affidata a Keiki Kobayashi che, anche questa volta, si è dimostrato all’altezza della missione assegnatagli. La melodia che ci accompagna nel corso di Ace Combat si adatta molto bene alle nostre missioni in cielo, rendendo l’atmosfera a volte più rilassata e altre più tesa.

Punti, missioni ed un errore

Ciò che ho davvero apprezzato di Ace Combat 7 sono le missioni. Inizialmente ero sicura che sarebbero state, bene o male, tutte uguali senza alcuna differenza – eccezione fatta per il tempo. E invece non è così!

Ogni missione è diversa dall’altra: a volte ci basterà rimanere fissi nel cielo per combattere, altre invece dovremo avvicinarci a terra poiché i nostri bersagli si troveranno proprio lì. Ci saranno anche occasioni in cui questi due elementi si uniranno e quindi dovremo fare attenzione sia a terra che in cielo.

Non sarà un’impresa facile, alcune missioni metteranno a dura prova la vostra pazienza: tenete duro.

Al termine di ogni missione, inoltre, riceveremo dei punti in base al tempo impiegato per completare la missione, la nostra performance e se subiremo o meno danni. Questi punti ci permetteranno di sbloccare nuovi aerei nell’Albero degli Aerei, che somiglia ad una specie di “schermata delle abilità”.

Attraverso questi punti potremo, inoltre, sbloccare o acquistare varie parti che renderanno il nostro aereo il più forte di tutti, nuove armi che ci serviranno durante le missioni e potenziamenti vari, utili per migliorare le nostre performance in volo.

Ace Combat 7 Tech Princess 3

Ace Combat 7 è un titolo molto buono ma, nonostante ciò, c’è un piccolo elemento che mi ha fatto storcere il naso e l’ho riscontrato nella manualità. Sinceramente non so se si tratti di un mio problema poiché sono totalmente negata ma ho avuto difficoltà, almeno all’inizio, nel manovrare l’aereo (okay, forse anche verso la fine ma non facciamone un dramma).

In Ace Combat 7 troviamo anche la modalità Muliplayer Online, caratterizzata da intensi scontri aerei per un massimo di 8 giocatori che sicuramente renderà le vostre ore di gioco ancora più divertenti ed interessanti: ricordate che questa modalità purtroppo non è compatibile con il VR.

Conclusione

Possiamo concludere sottolineando che Ace Combat 7: Skies Unknown è un prodotto ottimo, che possiede una grafica degna di nota ed è accompagnato da una colonna sonora che si adatta ad ogni tipo di missione. Le missioni sono varie e questo è un bene per coloro che amano il genere: potranno variare ogni volta, senza mai annoiarsi.

Purtroppo però, se non si è appassionati del genere, il titolo potrebbe risultare noioso dopo qualche missione. Escludendo questo, posso affermare che ne vale la pena quindi la scelta spetta a voi: preparatevi a decollare!

Ace Combat 7: Skies Unknown

Pro Pros Icon
  • Grafica ottima
  • Colonna sonora accattivante
  • Missioni che variano
  • Punti per personalizzare
Contro Cons Icon
  • Se non si è appassionati del genere, può risultare noioso
  • Muliplayer non compatibile con VR

Veronica Ronnie Lorenzini

author-publish-post-icon
Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link