fbpx
AutoMotoriNews

Renault Arkana E-Tech Hybrid, la prima prova: sportiva fuori, rilassante e comoda dentro

Renault Arkana è una delle automobili più interessanti del panorama attuale. Primo assaggio della nuova era del Gruppo dopo l’arrivo quasi un anno fa del nuovo CEO Luca De Meo, Arkana unisce un’estetica sportiva e da auto di categoria superiore, tipica dei SUV Coupé, con un’insospettabile livello di spazio e praticità. E questa nuova Renault Arkana Hybrid segna anche un definitivo cambio di rotta per le automobili ibride: addio alle linee noiose e banali. Ora anche le auto ibride sono appaganti, desiderabili e sportive. Come se la caverà alla prova della strada? Scopriamolo subito, con il nostro primo contatto con Arkana E-TECH Hybrid 145, in città e fuori.

Renault Arkana Hybrid, fuori e dentro rimane moderna e sportiva. E agli italiani piace

Abbiamo già conosciuto da vicino Renault Arkana qualche mese fa, in occasione del test drive organizzato dalla Casa francese della versione mild hybrid del C-SUV, dotato del 1.3 TCe da 140 CV. Per rileggere le nostre impressioni e la presentazione completa del modello, vi rimandiamo a quel test drive, che troverete qui sotto in fondo alla pagina. Dopo il nostro primo contatto, dobbiamo poi constatare come, dal lancio, il mercato abbia accolto molto bene la prima SUV Coupé “mainstream”. Secondo i dati divulgati da Renault, infatti, dal lancio di Arkana in Europa a marzo sono arrivati ben 10.000 ordini, di cui quasi 1.000 dall’Italia. Gran parte del merito è senza dubbio del design, da cui partiamo per un veloce recap delle sue caratteristiche principali.

Renault Arkana Hybrid frontale

Sia dentro che fuori, infatti, Arkana è un SUV molto piacevole e originale. Renault va molto fiera di essere il primo costruttore generalista a proporre un SUV Coupé ad un prezzo molto più accessibile, togliendo l’esclusiva di questo tipo di carrozzeria al solo mercato premium. Oltre a questo, Renault è riuscita ad ottenere un ottimo risultato. Arkana è infatti molto personale sia davanti, dove si distingue molto bene dal più piccolo Captur con una mascherina dei fari e un cofano più affilati, sportivi e interessanti, che ovviamente dalla vista laterale e posteriore.

Renault Arkana Hybrid città

Arkana infatti sfoggia un lunotto piuttosto inclinato: questo regala un’andatura decisamente discendente del tetto che finisce per “tuffarsi” nella coda tronca, perfettamente raccordata e armonizzata con le linee dell’auto. Questo è un aspetto per nulla scontato sui SUV-Coupé, che spesso non hanno un posteriore molto integrato nelle linee dell’auto, per usare un eufemismo. La versione E-TECH Hybrid, inoltre, è assolutamente identica alle altre Arkana, soprattutto se “agghindata” in versione R.S. Line, più sportiva e dinamica, come quella da noi provata. Dall’esterno, si può capire di essere di fronte alla versione Full Hybrid solo grazie alla targhetta E-TECH Hybrid in coda. Un profilo a dir poco basso per la SUV Coupé in salsa ibrida.

Gli interni: curati, ben realizzati e sorprendentemente spaziosi

E questo basso profilo continua anche all’interno, con la plancia esattamente identica a quella di Arkana “tradizionale” se non per la leva del cambio, ripresa direttamente dalla sorellina Captur E-TECH. E proprio dagli interni della B-SUV della Losanga Arkana riprende gran parte delle linee, con un tocco in più a livello qualitativo. Se le linee sono infatti pressoché le stesse, se non consideriamo l’assenza della consolle centrale “flottante”, la SUV realizzata a Busan, nello stabilimento Renault-Samsung in Corea del Sud, Arkana è assemblata con grande cura, e sfoggia materiali eleganti e di buona qualità.

Renault Arkana Hybrid interni

Belli lo schermo verticale da 9,3 pollici per l’infotainment e l’inserto centrale nella plancia in simil-fibra di carbonio specifico per la R.S. Line. Insieme all’inserto in arancione, volante e sedili in pelle con cuciture a contrasto e pedali in alluminio, questi dettagli donano un tocco in più ad un’abitacolo moderno e sorprendentemente spazioso. La posizione di guida è infatti alta e permette di dominare bene la strada, ma non è innaturalmente rialzata. Ci si sente parte dell’auto e non scollegati da essa, proprio come si conviene ad un SUV dall’indole più sportiva come Arkana, e il quadro strumenti digitale, di serie sulla R.S. Line, è chiaro, completo nelle informazioni e con un’ottima qualità. Lo spazio per i passeggeri anteriori è davvero buono, da vero SUV di segmento C, ma Renault Arkana Hybrid sorprende soprattutto dietro, dove sfrutta le generose dimensioni di 4,57 metri.

Renault Arkana Hybrid bagagliaio

La disposizione di centimetri per le gambe dei passeggeri della seconda fila è infatti il migliore della sua categoria, e anche lo spazio per la testa è a sorpresa tra i migliori, nonostante la linea del tetto a dir poco spiovente. Questo design non ha inficiato neanche lo spazio nel bagagliaio, che si attesta sulla E-TECH Hybrid a 492 litri, una ventina in meno della versione Mild Hybrid ma decisamente abbondante.

La novità di Renault Arkana Hybrid: il sistema E-TECH, ibrido ispirato dalla Formula 1

A livello estetico e di spazio Arkana E-TECH Hybrid non cambia molto rispetto alla versione 1.3 TCe, mentre sotto alla scocca si nasconde una grande novità. La piattaforma, ovviamente, rimane invariata. E per fortuna, aggiungiamo noi: Renault Arkana Hybrid si basa sulla nota e apprezzata CMF-B di Renault, comune con Clio e Captur. La più grande novità è infatti la presenza del sistema E-TECH full Hybrid, introdotto nel 2020 da Renault e realizzato interamente in casa.

Renault Arkana Hybrid targhetta

Per chi desiderasse leggere una disamina più tecnica e approfondita del sistema E-TECH, abbiamo ciò che va per voi. In fondo all’articolo troverete il link della prova della sorellina di Arkana, Clio E-TECH, con la quale il SUV condivide in toto il sistema ibrido, e lì lo avevamo raccontato in grande dettaglio. Oggi invece andremo a scoprire il sistema a grandi linee, per capire perchè è così speciale. Per realizzare questo sistema, Renault ha depositato oltre 150 brevetti per quello che è ritenuto un piccolo capolavoro di meccanica. Il sistema E-TECH ruota tutto intorno alla trasmissione MultiMode, totalmente diverso da qualsiasi altro usato su auto ibride e non. Si tratta di un cambio senza frizioni ad innesti a denti, della stessa tipologia utilizzata in Formula 1, dove Renault è presente da decenni e da cui è nata l’ispirazione per il sistema E-TECH.

Renault Arkana Hybrid sistema E-TECH

Attorno a questo particolare cambio a 4 rapporti si compongono i tre motori di Arkana. Il motore termico è un 1.6 aspirato da 91 CV, accoppiato a due motori elettrici collegati ad una batteria da 1,2 kWh. Il più grande, denominato E-Motor, ha circa 48 CV e aiuta a spingere Arkana agendo direttamente sulle ruote motrici tramite il cambio. Il secondo, da poco più di 20 CV, è un motogeneratore, che alimenta i sistemi di bordo, aiuta con un piccolo boost in caso di massima accelerazione ma soprattutto si occupa di spegnere e accendere il motore termico, portandolo poi ai giri giusti per l’innesto delle marce del cambio Multimode.

Renault Arkana Hybrid guida1

Si tratta di un sistema molto raffinato e complesso, che però regala una grande efficienza e piacevolezza di guida. Su Arkana, il sistema E-TECH offre 145 CV, e la coppia è dichiarata per i due sistemi separati: 145 Nm per il 1.6 benzina e 205 Nm per i motori elettrici. Le prestazioni? Interessanti: non tanto per i 173 km/h di velocità massima, non proprio entusiasmanti, quanto per i 10,8 secondi dell’accelerazione 0-100 km/h. Anche i consumi dichiarati in ciclo WLTP sono di buon livello: 4,8 l/100 km di benzina, e soli 108 g/km di CO2. L’autonomia in pura modalità elettrica è di circa 3 km, ma non è quello per cui è nata Renault Arkana Hybrid.

Ma come si guida Renault Arkana Hybrid?

La nuova ibrida dall’estetica sportiva infatti non nasce per viaggiare solo in elettrico. Il suo grande punto di forza è infatti l’efficienza e la gestione automatica dei tre motori da parte del sistema E-TECH. Non ci sono infatti palette al volante per gestire le cambiate, né altre “diavolerie” per gestire l’erogazione dei motori. Il sistema full Hybrid E-TECH è l’unico “gestore” della spinta della vostra Arkana, che rispetto alla versione 1.3 TCe Mild Hybrid richiede uno stile di guida più rilassato e tranquillo.

In città, Arkana Hybrid convince molto. Grazie alla prontezza dei motori elettrici, la spinta al semaforo è ottima, e permette di muoversi con agilità in città. Il sistema E-TECH parte sempre in elettrico, e permette di guidare fino all’80% senza far mai accendere il motore termico, fino ad una velocità di 75/80 km/h. Le sospensioni sono molto morbide, perfettamente a loro agio in città, e lo sterzo, seppur piacevolmente pesante, non affatica mai neanche nelle fasi più concitate. Se però cercate emozioni forti date dalle lettere Renault Sport dell’allestimento R.S. Line, rimarrete un po’ delusi.

Renault Arkana Hybrid città

In realtà, quando le si chiede qualcosa in più, Arkana si trova piuttosto a suo agio. Lo sterzo non è dei più comunicativi, ma è preciso, piuttosto diretto e con un bel peso. Il telaio poi è a fuoco, come su tutte le auto dotate di piattaforma CMF-B, e nonostante le sospensioni morbide il SUV si comporta molto bene tra le curve, con il giusto quantitativo di rollio e una stabilità mai in discussione. Renault Arkana Hybrid però segna circa 100 kg in più sulla bilancia rispetto alla leggera 1.3 TCe, arrivando a poco più di 1.430 kg. Questi non sono pochi, e il sistema E-TECH non sembra granché apprezzarli. Sulla più piccola Clio, con cui condivide il sistema ibrido, il full Hybrid della Régie dava alla piccola francese un bel piglio dinamico.

Renault Arkana Hybrid guida

Qui, a causa della massa maggiore, Arkana non è così dinamica e scattante fuori città. La spinta c’è e le riprese sono buone, ma quando la velocità sale e si chiedono gli straordinari al 1.6 aspirato, il piccolo benzina soffre un po’ la massa maggiore. Se quindi volete guidare con piglio sportivo, meglio orientarsi sul 1.3 TCe. Ma questa nuova indole più tranquilla si addice molto bene ad Arkana, che anche in versione a benzina unisce all’estetica sportiva un’esperienza rilassante e tranquilla. Il portamento su strada è più morbido e amichevole di quanto le linee facciano pensare, e guidando con calma si apprezza l’ottima coppia in basso del sistema ibrido. L’E-TECH da il massimo quando si viaggia con calma, con un filo di gas.

Renault Arkana Hybrid specchietto

Se però questo sistema E-TECH perde in dinamicità, riguadagna con gli interessi in fluidità di marcia e in efficienza. In ogni condizione infatti, adottando uno stile di guida rilassato e tranquillo, Renault Arkana Hybrid si rivela una compagna di viaggio comoda e silenziosa. I 145 CV spingono sornioni la Arkana, con una ripresa da turbodiesel medio in fase di sorpasso in statale o autostrada. Il cambio Multimode cambia con grande dolcezza, non facendo notare alcun passaggio di marcia quando ci si muove con tranquillità. Sfruttando la posizione B del cambio e sfruttando il recupero dell’energia in frenata, Arkana è in grado di recuperare tanta batteria nelle fasi di decelerazione, dando poi un contributo al motore termico in accelerazione. Infatti, quando non gli si richiede tanto sforzo il motore elettrico spinge l’auto con il motore termico in “folle” anche a velocità sostenute, a tutto vantaggio dei consumi.

Consumi ottimi per la stazza. E i difetti?

E anche grazie a questo le percorrenze che siamo riusciti ad ottenere sono davvero interessanti per la stazza dell’auto. Renault Arkana Hybrid con il sistema E-TECH è stata in grado di fermare il computer di bordo a 5,8 litri di benzina ogni 100 km. Questo risultato, ottenuto in un misto breve (circa 30 km) di città, statale e un po’ di autostrada è molto buono, pari a circa 17,2 km/l ottenuti con uno stile di guida piuttosto disinvolto. In città, ma anche in statale, il motore termico si accende solo quando si chiede tutto al motore. Con uno stile di guida più attento, è facile arrivare ai 21 km/l dichiarati da Renault: davvero un ottimo risultato.

Ricordiamo infine che abbiamo effettuato questa prima presa di contatto in una rovente Milano, con una temperatura di circa 34 gradi. In condizioni più favorevoli e senza la necessità del climatizzatore perennemente al massimo, raggiungere i 20 km/l è un’impresa ottenibile da chiunque, con qualsiasi stile di guida. Un risultato che potrà non entusiasmare qualcuno confrontato con l’altra auto con sistema E-TECH Hybrid da noi provata, la Clio Hybrid. La piccola ottenne una media di oltre 30 km/l: tenendo in conto la differenza di stazza di oltre 200 kg tra le due, però, si comprende come queste percorrenze siano davvero interessanti. Inoltre, i rivali diretti come Honda CR-V e Toyota CH-R non fanno molto di meglio. Il risultato ottenuto dal SUV Coupé Renault è davvero buono, a livello di un bel diesel di media cilindrata.

Chiudiamo questo primo contatto con quello che meno ci è piaciuto di questa Renault Arkana Hybrid. Detto dell’indole non proprio sportiva dell’auto che però ci sentiamo di mettere tra le caratteristiche e non tra i difetti, non mi ha convinto fino in fondo la gestione del cambio MultiMode. Già su Clio si avvertivano dei “salti” nell’erogazione della potenza dei tre motori: caratteristiche peculiari del sistema rimaste anche qui, che possono piacere o non piacere. Ciò che però non convince è che, forse a causa della maggiore massa da spostare, la logica del cambio a volte decida di scalare un rapporto quando non serve. Quando si deve per esempio riprendere qualche km/h dopo un piccolo rallentamento, il motore predilige una scalata salvo poi rimettere la marcia precedente.

Renault Arkana Hybrid leva cambio

Questo aumenta un po’ la rumorosità del motore, molto ben smorzata a livello acustico. Soprattutto però rende poco prevedibile la risposta all’acceleratore quando si chiede potenza, creando qualche incertezza all’auto e alla fiducia in essa in fase di sorpasso, e in generale una sensazione di scarso controllo. Nulla che però un piccolo aggiornamento non possa risolvere. Il sistema è davvero ben riuscito, un’ottima base di partenza da cui sviluppare le Renault del futuro.

Il prezzo di Renault Arkana Hybrid: si parte da 31.850 euro

Detto di pregi e difetti della nuova Renault Arkana Hybrid, vediamo come si posiziona all’interno del mercato del C-SUV. La gamma che già conosciamo parte con il 1.3 TCe Mild Hybrid da 140 CV accoppiato al cambio automatico EDC a 7 marce, di serie. Ci sono due allestimenti, Intens, più elegante, e lo sportivo R.S. Line, e la gamma parte da 30.350 euro. Da questo mese è ordinabile anche la nuova versione del 1.3 TCe da ben 160 CV, per chi vuole prestazioni ancora più sportive.

Concentrandoci però sulla Renault Arkana E-TECH Hybrid 145, il listino parte da 31.850 euro per l’allestimento Intens. La versione R.S. Line parte da 34.650 euro, ma per averla come quella da noi provata, con vernice Orange Valencia e l’impianto audio Bose servono poco più di 36.500 euro. Un prezzo non risicato, certo, ma in linea con le dirette concorrenti, e ben supportato da una dotazione di serie molto completa. Sulla R.S. Line è infatti di serie il quadro strumenti digitale da 10,2 pollici, lo schermo del sistema EasyLink da 9,3 pollici, clima automatico, tutti gli ADAS di ultima generazione e i dettagli R.S. Line, come i cerchi da 18 pollici, i dettagli interni e i paraurti sportivi.

In definitiva, questo primo contatto ci ha fatto conoscere un’ibrida che non scende a compromessi sullo stile. Sportiva e dinamica, dietro le linee da dura nasconde un’indole rassicurante, tranquilla e perfetta per tutta la famiglia. Il sistema E-TECH non regala grandissime emozioni alla guida, ma è abbastanza vivace per permettere di godersi anche i viaggi più lunghi, e consumare poco nella vita di tutti i giorni fuori e dentro la città. Noi speriamo di provarla presto un po’ più a lungo, per mettere alla prova Arkana e il suo sistema E-TECH sul lungo periodo. E voi? Cosa ne pensate? Sareste curiosi di vederci mettere alla prova la stilosa Arkana? Fatecelo sapere nei commenti! Alla prossima prova su strada!

Non perderti le nostre prove su strada della Renault Arkana mild hybrid e della Clio E-TECH Hybrid!

LFOTPP Captur 2 2020 9,3 Pollici Navigazione Pellicola...
  • Auto originale Dedicata Renault Captur 2020 Accessori
  • Protezione dai riflessi e minore riflessione sul display
  • Protegge il display da graffi delle impronte digitali
Kimoa - Berretto Piatto Fa Memories, Blu, Standard Unisex...
  • 100% cotone
  • Snapback personalizzato multicolore Fernando Alonso Memories cap. Dettaglio pannello frontale blu con logo Kimoa...

Lo sapevi? Abbiamo aperto il canale ufficiale di techprincess su Telegram con le migliori offerte della giornata. Cosa aspetti? Iscriviti qui!

Giulio Verdiraimo

Ho 22 anni, studio Ingegneria e sono malato di auto. Di ogni tipo, forma, dimensione. Basta che abbia quattro ruote e riesce ad emozionarmi, meglio se analogiche! Al contempo, amo molto la tecnologia, la musica rock e i viaggi, soprattutto culinari!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button