fbpx
NewsTech

Riot Games non prenderà alcun provvedimento contro il CEO Nicolo Laurent

Secondo il comitato interno "non ci sono prove" delle presunte molestie

Il comitato interno di Riot Games ha affermato che “non è stato in grado di trovare alcuna prova che giustifichi una sanzione di alcun tipo” verso il CEO Nicolo Laurent. Laurent aveva ricevuto a gennaio un’accusa di discriminazione sul posto di lavoro da parte di una ex dipendente.

Riot Games afferma che non ci sono prove delle accuse contro il suo CEO e non prenderà alcun provvedimento

Un comitato speciale del consiglio di Riot Games, la società di League of Legends, ha affermato di non avere prove che dimostrino le molestie o discriminazioni contro Sharon O’Donnell, un’ex dipendente di Riot, da parte di Laurent. La conclusione è avvenuta grazie alle indagini fatte da uno studio legale esterno, Seyfarth Shaw LLP, assunto dal comitato indipendente. “Non ci sono prove che dimostrino che Laurent molestasse, discriminasse o si vendicasse” di O’Donnel, dichiara il comitato. Di conseguenza non sarà preso alcun provvedimento contro l’amministratore delegato di Riot Games.

Riot Games CEO - accuse molestie
Il campus di Riot Games a Los Angeles. Photo Credits: Brian van der Brug / Los Angeles Times via Getty Images

Il tutto è iniziato a metà gennaio, quando O’Donnell ha intentato una causa contro Riot e Laurent presso la Corte Superiore di Los Angeles, sostenendo che il CEO le aveva fatto delle avances, chiesto di viaggiare con lui e lavorare da casa sua. Per poi essere licenziata dopo aver riferito la questione al dipartimento di risorse umane di Riot Games.

Questa ovviamente non è altro che una presa di posizione interna, ma le due parti dovranno fare i conti con un giudice che darà la sua sentenza. Nel frattempo il comitato ha affermato “se qualsiasi ulteriore prova di condotta inappropriata dovesse venire alla luce, chiederemo a Riot di riaprire le indagini”.

Sul sito web di Riot Games, Laurent ha confermato “le accuse di molestie e discriminazioni che coinvolgono me e O’Donnel non sono vere. Non è mai successo niente del genere, nemmeno di lontanamente simile. Posso dire con certezza che se queste accuse fossero vere, il comitato speciale avrebbe raccomandato il mio licenziamento”. Non resta che attendere lo sviluppo della vicenda.

League of Legends €20 Buono regalo | Riot Points
  • Un universo di esperienze ti aspetta
  • Con Riot Games potrai competere con una community globale di milioni di giocatori su svariati campi di battaglia.
  • Riscattabile in League of Legends, Teamfight Tactics e Legends of Runeterra
Source
Polygon

Sara Grigolin

Amo le serie tv, i libri, la musica e sono malata di tecnologia. Soprattutto se è dotata di led RGB.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button