fbpx
Samsung Electronics Age of Experience ces 2020

Samsung Age of Experience: la visione dell’azienda sul futuro tecnologico


Durante la conferenza di apertura del CES 2020, Samsung Electronics ha presentato “Age of Experience”, la propria visione del ruolo della tecnologia del futuro.

Sul palco è salito H.S. Kim, Presidente e CEO dell’azienda che ha approfondito i concetti chiave legati al prossimo decennio di innovazione incentrata sull’uomo. L’Age of Experience trasformerà infatti il modo in cui ci prendiamo cura di noi stessi e della nostra famiglia, come arrediamo e personalizziamo le nostre case secondo le esigenze individuali e come possiamo costruire città intelligenti, più sicure e sostenibili.

Il CEO ha affermato: “Nell’ Age of Experience dobbiamo ripensare lo spazio di cui disponiamo, per accogliere i diversi stili di vita in costante evoluzione. Ciò che rende unico l’approccio di Samsung è il fatto che abbiamo una filosofia molto chiara, incentrata sull’innovazione al servizio dell’uomo. Lavoriamo continuamente per creare soluzioni che migliorino la vita delle persone.”

Il futuro della cura personale

Migliorare la salute e il benessere di consumatori è un obiettivo al centro della visione di Samsung. Per questo, sul palco del CES 2020, sono stati presentati nuovi prodotti pensati per la cura personale, tra cui:

  • Ballie – Si tratta di un piccolo robot rotante che capisce e reagisce alle diverse esigenze per essere attivamente d’aiuto in casa. Grazie all’intelligenza artificiale, Ballie può diventare un assistente fitness e un’interfaccia mobile in risposta alle mutevoli esigenze degli utenti. Il tutto mantenendo rigorosi standard di protezione dei dati e di privacy
  • HeartWise – Un’applicazione creata in collaborazione con on Kaiser Permanente per sviluppare una soluzione di riabilitazione cardiaca virtuale a domicilio che abbina uno smartwatch Samsung a uno smartphone via Bluetooth. L’applicazione invia al paziente un promemoria per l’esercizio fisico, ne raccoglie i dati e visualizza costantemente la frequenza cardiaca del paziente durante gli allenamenti. I dati raccolti vengono caricati automaticamente sulla cartella clinica del paziente, in modo che medici, infermieri e fisioterapisti possano seguire i suoi progressi

La casa del domani

Samsung ha anche offerto uno sguardo in anteprima alla casa del futuro con la voce di Federico Casalegno, Chief Design Innovation Officer del Design Innovation Center di Samsung. Il Dr. Casalegno ha evidenziato come i confini dello spazio fisico e digitale si stiano dissolvendo, trasformando gli universi abitativi in spazi di esperienza su misura. In occasione del CES 2020, sono state mostrate le nuove tecnologie per le case del domani:

  • GEMS (Gait Enhancing & Motivating System) – Una tecnologia innovativa che ha evidenziato come i consumatori possono usare gli occhiali AR per allenarsi con un personal trainer virtuale, scalare una montagna o camminare sott’acqua attraverso la realtà aumentata. GEMS è in grado anche di raccogliere e analizzare i dati dell’attività che si sta svolgendo
  • Display MicroLED – Una convergenza di software, IA, IoT e hardware, , un display che permette di connettersi istantaneamente con i propri cari e amici come se fossero nella stessa stanza
  • Bot Chef – Un assistente robotizzato per la preparazione dei cibi e che andrà a rivoluzionare il concetto di “cucina moderna”

Smart Cities

La visione Age of Experience di Samsung Electronics non può non interessare anche le città. Emily Becher, Senior Vice President e Head of Samsung NEXT Global, ha dichiarato: “Abbiamo gli strumenti e le conoscenze per creare sistemi intelligenti che rendano la vita in città più coinvolgente, sicura ed efficiente – in modo che i nostri figli e i figli dei nostri figli, possano amare la vita nelle loro città tanto quanto molti di noi fanno oggi”. Ha aggiunto: “Le città intelligenti che utilizzano l’IA, l’IoT e il 5G trasformeranno il modo in cui interagiamo con l’ambiente circostante, massimizzandone i vantaggi”. 

La visione di Samsung è quella di risparmiare energia, ridurre le emissioni e contribuire a raggiungere la sostenibilità nonostante la crescita demografica. Gli edifici smart renderanno la vita più connessa ed efficiente; si potranno infatti chiamare gli ascensori, spegnere le luci, gestire le consegne o controllare i parcheggi con un semplice tocco o un comando vocale. I dispositivi smart installati in questi edifici richiederanno autonomamente le riparazioni e risolveranno i problemi prima ancora che i residenti se ne accorgano.

Anche tecnologie 5G, edge computing e AI finiranno per trasformare l’ambiente urbano. Becher ha condiviso la visione dell’azienda nel guidare questo settore, grazie alla tecnologia 5G che consentirà la comunicazione tra il veicolo e tutto ciò che lo circonda, collegando perfettamente le auto al resto della città.

Nell’educare le generazioni future, Samsung promuove la filosofia secondo cui lo scopo della tecnologia è quello di risolvere i problemi sociali e dare agli individui la possibilità di ottenere di più e creare un mondo migliore.


Daniele Cicarelli

author-publish-post-icon
Indigente giramondo con la grande passione per i videogiochi, l'Arte e tutte le storie Fantasy e Sci-Fi che parlano di mondi alternativi senza zanzare. Fermo sostenitore dell'innovazione, del progresso tecnologico e della superiorità del Tipo Erba. Dalla parte dei Villains dal 1991.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link