fbpx
samsung morning stars 2020 roster esport

Samsung Morning Stars: tutte le novità per la stagione eSport 2020


I Samsung Morning Stars sono pronti a lanciarsi alla conquista dell’eSport in questo 2020. Nella giornata di ieri infatti nella cornice della Samsung Arena (lì, dove in un certo senso era partito tutto con il talent Fight for Glory) si è tenuta la presentazione dei nuovi team che porteranno alta la bandiera nella stagione. I tifosi hanno potuto seguire la press conference, moderata da Bryan Box, in diretta sul canale Twitch dei Morning Stars.

Samsung Morning Stars, il 2020 di League of Legends

samsung morning stars 2020 roster esportPer introdurre il team che lotterà nelle competizioni di League of Legends Cristofaro “Cristo” Di Maggio, il nuovo coach appena entrato nella squadra. Un nome che è già molto noto nel mondo dell’eSport italiano, che ha raccolto successi ovunque sia andato. La sua avventura con i Morning Stars parte con i migliori presupposti, anche grazie alla possibilità di sfruttare la fantastica Gaming House messa a disposizione da Samsung.

Prima di introdurci alla nuova squadra, Cristo ha raccontato come le differenze tra il mondo dell’eSport e quello delle discipline tradizionali siano più apparenti che altro, in particolare dal punto di vista dell’allenatore. L’approccio non è poi così diverso, puntando comunque a dare un metodo ai giocatori e riflettere a lungo sulla strategia migliore da adottare.

Quest’anno si troverà alle prese con un team costituito da Aki, Click, Stenbosse, Drmatt e Cboi. Un gruppo che in questi giorni sta lavorando principalmente sul suo affiatamento (priorità assoluta per il coach al momento), ma che soprattutto è molto italiano.

Sono ben tre le presenze tricolore squadra 2020 dei Samsung Morning Stars per League of Legends. Una strada che appare in controtendenza con il resto della scena italiana e che proprio per questo si è deciso di prendere. È importante per fare crescere il settore valorizzare i talenti del nostro Paese e per questo (come vedremo anche dopo) Samsung ha puntato a portare sempre più italiani ai massimi livelli.

Samsung Morning Stars, il 2020 di Overwatch

samsung morning stars 2020 roster esportCambio di disciplina e cambio di palco. Stavolta tocca al coach Tommaso “joYnt” Gavioli introdurre il team Samsung Morning Stars per quanto riguarda Overwatch. Un allenatore che viene direttamente dall’esperienza con la Nazionale di questo titolo, con cui ha vissuto lo scorso anno un percorso travagliato, ma incredibile.

Le difficoltà infatti si sono accumulate e sembrava davvero difficile raggiungere la competizione per l’Italia. Tuttavia joYnt si è rimboccato le maniche e ha voluto portare la sua squadra lassù, ancora una volta nella gara più bella. Per un soffio si è addirittura sfiorata la Top 8, un risultato incredibile, frutto del grande cuore del coach e dei giocatori.

Per questo motivo e per le ragioni di cui sopra relative all’importanza di valorizzare i talenti tricolore, quest’anno si puntava a portare l’intera Nazionale di Overwatch nei Samsung Morning Stars. Un team tutto italiano che avrebbe lanciato un segnale importante. Sfortunatamente non si è riusciti a portare a termine questo progetto, ma comunque la presenza del nostro Paese nel nuovo team resta decisamente rilevante.

Il coach joYnt infatti allenerà Frostedd, Saken, Sab, Dennia, LilYung e HearThBeaT. Una squadra nuova, formata da giovani talenti che in molti casi si trovano per la prima volta al centro di competizioni di questo livello. L’obiettivo è però farli crescere e diventare sempre più forti, facendo emergere il loro potenziale. E chi può farcela è sicuramente joYnt, nel mondo dell’eSport da quando aveva 15 anni e che ne ha quindi potuto seguire tutte le evoluzioni.

Una nuova divisa. Sì, ma quale?

samsung morning stars 2020 roster esportDurante la conferenza si è potuta vedere la presentazione del nuovo monitor gaming QLED Odyssey G7, già mostrato al CES di Las Vegas, sviluppato proprio insieme al team per soddisfarne le esigenze. Si tratta solo di un modo per supportare i Morning Stars e la scena eSport, che passa dalla creazione di configurazioni dedicate come l’Ak Rig MorningStars 2020 di AK Informatica (con l’importante contributo delle schede video Zotac Gaming), lo sviluppo di linee dedicate ai progamer come quelle di Logitech o semplicemente fornendo un modo efficace per ricaricare le energie come fa S-Nap Shot.

E poi ovviamente c’è Samsung, main sponsor e creatrice della squadra. A parlare per l’azienda tech è stato Martino Mombrini, Marketing Director IT Division di Samsung Electronics Italia, nonché fondatore dei Morning Stars:

Siamo molto orgogliosi del percorso fatto dalle nostre squadre dal 2017 a oggi. Continuiamo a credere e ad investire in un settore come quello degli esports e del gaming perché ci sta dando molte soddisfazioni e offre ancora grandi opportunità di crescita. Questo momento è anche l’occasione per confermare il nostro impegno non solo nel sostenere la passione che ci accomuna con questi giovani talenti, ma nello sviluppare e offrire innovative tecnologie per il gaming. Forti di tutti questi successi, siamo pronti ad affrontare le sfide 2020 con grande entusiasmo e determinazione“.

Proprio lui ha confermato che anche quest’anno la squadra avrà una nuova divisa, rivelando però una novità importante. Saranno infatti i fan a scegliere “la nuova armatura” dei Morning Stars, con un sondaggio online che apre proprio oggi.

A noi non resta che fare un grande in bocca al lupo ai Samsung Morning Stars per la loro avventura 2020 e a rilanciare il loro invito ad aiutarli a scegliere la loro divisa. Pronti per un’altra annata incredibile di eSport?

Offerta
Logitech G PRO Mouse Gaming Wireless (Lightspeed), Sensore...
  • Per Gamer Professionisti: Logitech G, insieme ai migliori atleti di eSport del mondo, ha creato la linea ‎PRO; il...
  • Lightspeed Wireless: con prestazioni Wireless USB di livello professionale, LIGHTSPEED offre al tuo gaming mouse una...
  • Sensore HERO 16K: il sensore HERO e l'algoritmo di tracciamento aggiornato, superano i 400 IPS e offrono un tracciamento...

Mattia Chiappani

author-publish-post-icon
Ama il cinema in ogni sua forma e cova in segreto il sogno di vincere un Premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura. Nel frattempo assaggia ogni pietanza disponibile sulla grande tavolata dell'intrattenimento dalle serie TV ai fumetti, passando per musica e libri. Un riflesso condizionato lo porta a scattare un selfie ogni volta che ha una fotocamera per le mani. Gli scienziati stanno ancora cercando una spiegazione a questo fenomeno.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link