fbpx
AutoMotoriTest Drive

SEAT Arona, la prova su strada del restyling: più rude fuori, ancora più gentile dentro

È sempre difficile affrontare una sfida in famiglia, ma è ancora più difficile uscirne vincitori da novellini contro chi ha fatto le fortune del tuo nome. E SEAT Arona sta dimostrando che a volte i più giovani possono battere i fratelli più grandi. Nonostante la sua sorella rasoterra Ibiza sia il modello più venduto della storia Casa, nel 2021 SEAT Arona si prepara al clamoroso sorpasso. Come? Puntando su un restyling che porta in dote un look più cattivo e macho, più tecnologia, interni più curati e una guida da sempre gustosa e sportiva. Come andrà il lifting di metà carriera della piccola, grande Arona? Seguitemi a bordo e scopriamolo insieme.

Il successo di SEAT Arona: in 4 anni ha quasi superato la bestseller Ibiza puntando sui più giovani

Prima di guidarla tra le tortuose strade dei Paesi Baschi, nel nordest della Spagna, c’è sicuramente spazio per una riflessione sul fenomeno Arona. Parliamo di fenomeno perchè in soli 4 anni di carriera hanno lasciato la fabbrica barcellonese di Martorell oltre 400.000 Arona. Un successo davvero eccellente, considerando che SEAT Arona compete nel segmento più agguerrito e numeroso d’Europa, quello dei B-SUV.

E quali sono le carte in mano alla piccola crossover spagnola? Innanzittuto, l’ottimo bilanciamento tra dimensioni e spazio interno: SEAT Arona è lunga soli 4,15 metri, ma ha un bagagliaio da ben 400 litri, più della più grande compatta Leòn (più lunga di oltre 20 cm), e in più anche dietro lo spazio è davvero molto. Poi, a fare la fortuna di Arona c’è un look piacevole e sportiveggiante, una dinamica di guida spigliata e allegra, tanta tecnologia di bordo e un rapporto qualità-prezzo estremamente interessante. Tutte queste caratteristiche rendono SEAT Arona perfetta per una categoria spesso dimenticata dai grandi colossi dell’auto: i giovani.

Secondo SEAT, infatti, i B-SUV concorrenti attirano si parecchi giovani, ma fanno la maggior parte dei numeri con persone più adulte e mature. Arona, invece, è il SUV dei giovanissimi. Se SEAT ha da sola un‘età media di circa 10 anni più bassa di tutti i competitor, Arona vende tantissimo tra persone con età compresa tra i 18 e i 30 anni, attirati dalle linee azzeccate, dalla praticità che però non cede ad una certa sfiziosità e ad un prezzo davvero interessante. SEAT ha infatti puntato tanto sulla tecnologia in questi anni, rendendo Arona il primo B-SUV ad adottare soluzioni all’avanguardia come l’integrazione con Amazon Alexa, la lettura dei messaggi Whatsapp e i fari full LED. Ora che le rivali più fr hanno cercato di ricucire il margine, SEAT Arona con il restyling 2021 vuole convincere ancora di più.

Le novità del restyling 2021 di SEAT Arona: nuovo frontale, nuovo logo e cerchi rinnovati

Come farlo? Ascoltando le opinioni dei critici più importanti per la Casa: i propri clienti. SEAT ha infatti ascoltato coloro che hanno scelto Arona per correggere ciò che andava puntellato in un progetto già valido di base. Visto che una gran parte dei clienti europei di Arona sceglie il B-SUV spagnolo per la sua estetica, non potevano mancare modifiche al look del modello, che però cambia davvero tanto rispetto ai classici restyling.

Tanti acquirenti infatti apprezzavano il look sportivo ed elegante di SEAT Arona, ma per il 2021 desideravano un aspetto più duro, più rugged, che strizzasse maggiormente l’occhio al mondo dei fuoristrada. E infatti le modifiche principali ad Arona sono andate a modificare molto il frontale, che ora è decisamente più muscoloso. La mascherina è ora leggermente più piccola e rifinita con piccole gemme cromate riprese dai restyling dei SUV più grandi, Ateca e Tarraco. Ma la grande novità sta nel paraurti: se i fari, full LED su quasi tutti gli allestimenti, sono rimasti invariati, i fendinebbia sono ora più grandi e molto più alti, direttamente sotto i fari principali. Nella parte bassa del paraurti, al posto dei fendinebbia precedenti, troviamo delle prese d’aria più grandi, ora con una forma triangolare molto originale.

Per le versioni Xperience, le più dotate, SEAT ha pensato ad una caratterizzazione offroad più marcata, con un fascione paraurti argentato sia davanti che dietro a rinforzare la nuova anima più dura di Arona. Proprio dietro troviamo il nuovo lettering Arona scritto in corsivo, molto più elegante e personale, il logo SEAT ristilizzato e fari full LED rivisti. In generale poi troviamo nuovi cerchi in lega e due colorazioni nuove, tra cui il bellissimo Verde Camouflage dell’auto che abbiamo provato. Non manca poi il tetto a contrasto e la finitura in alluminio con il logo X sul montante C che da ad Arona uno stile ed una personalità sportiva e dinamica. Le modifiche del restyling per il 2021 hanno reso SEAT Arona più dura e macha, ma senza perdere quell’anima sportiva che è nel DNA della Casa di Barcellona.

All’interno, per SEAT Arona il 2021 porta in dote una plancia morbida e un nuovo infotainment. E tanta tecnologia di bordo!

Un altro aspetto che SEAT voleva migliorare era l’interno. Arona è infatti stata sempre apprezzata per il suo abitacolo completo e ben realizzato, ma la Casa di Martorell ha voluto andare controcorrente rispetto ad un trend ormai molto comune tra le rivali. Sempre più spesso infatti, per economie di scala o per semplice cost cutting, diversi nuovi modelli hanno interni e materiali con una qualità inferiore alle aspettative, con la mitica plastica rigida che ormai è una costante su modelli anche piuttosto costosi. SEAT, invece, ha fatto il percorso opposto: sebbene sulla Arona precedente gli interni fossero già ben fatti, il restyling 2021 ha portato SEAT Arona ad avere una nuova plancia totalmente ridisegnata e rivista.

Ci sono ora delle bocchette circolari per l’aria, dotate di una cornice colorata che a richiesta (50 euro) possono avere l’illuminazione a LED, che da tutto un altro aspetto di notte. La plancia poi ora trova al centro un nuovo schermo dell’infotaiment e, soprattutto, è rivestita di un materiale molto più morbido al tatto e piacevole alla vista. Troviamo poi una fascia al centro della plancia in plastica colorata, di materiale non eccelso ma capace di dare un tocco di colore in più all’abitacolo. I nuovi interni di Arona (condivisi con la sorella Ibiza) sono belli da vedere e da toccare. In più, durante la nostra prova non hanno dato il fianco a nessuno scricchiolio. Tra le B-SUV, come qualità costruttiva Arona si issa di diritto ai primissimi posti. Le modifiche estetiche hanno poi svecchiato tantissimo gli interni di Arona, che ora è tra le più moderne in circolazione.

Non manca poi un nuovo volante, ripreso dalla nuova Leon, un quadro strumenti digitale da ben 12,3 pollici e un nuovo sistema di infotainment. Si tratta del nuovo sistema operativo del Gruppo Volkswagen, più semplice nella fruizione e più completo. Lo schermo misura 10 pollici, non mancano Android Auto ed Apple CarPlay, anche wireless, e soprattutto troviamo i comandi fisici per il clima e sul volante, molto più comodi da usare di quelli a sfioramento. La tecnologia riveste ancora un ruolo cardine per Arona, sia dal punto di vista dell’intrattenimento che della sicurezza. Il sistema audio è infatti curato dalla Beats, per un’esperienza musicale davvero ottima. In più, non manca la guida autonoma di Livello 2, che include Cruise Control Adattivo, sistema di mantenimento attivo della corsia, sensori per angolo cieco e frenata d’emergenza. Tutto questo va a formare un pacchetto di sistemi di assistenza al conducente davvero completo.

La meccanica, invece, è invariata: motori da 90 a 150 CV benzina e metano. E addio ai TDI

A livello meccanico, SEAT Arona in versione 2021 conferma l’intera gamma motori che abbiamo visto finora sul B-SUV spagnolo, con una sola differenza. Come ormai da tradizione per le auto di medio-piccole dimensioni, infatti, salutiamo in un solo colpo la gamma diesel, formata dal 1.6 TDI declinato in due potenze, 95 e 115 CV. Da oggi, Arona offrirà solamente motori benzina o a metano, tutti turbocompressi.

Si parte dal 1.0 TSI da 95 o 110 CV. Il 1.0 tre cilindri nella sua versione meno potente è disponibile solamente con cambio manuale a 5 marce, il secondo invece con manuale a 6 marce e automatico DSG a 7 rapporti. Ed è proprio quest’ultima versione, il 1.0 TSI 110 CV DSG, quella che abbiamo provato sulle strade Basche. Sempre a benzina poi troviamo il 1.5 TSI 4 cilindri da 150 CV, accoppiato al DSG a 7 marce. Se volete conoscere meglio questo motore, lo abbiamo provato su Ibiza: trovate la prova della compatta spagnola in fondo alla pagina. Infine, il motore più interessante per il mercato italiano è il 1.0 TGI turbo a metano.

Dotato di 90 CV, con cambio manuale a 6 marce o DSG a 7 rapporti, il millino a metano è vivace e facile da guidare, con costi di gestione davvero ridotti. A completare il quadro troviamo infine la piattaforma MQB in versione A0. Il telaio modulare del Gruppo Volkswagen è tra le migliori in circolazione, capace di rendere tutte le auto che la utilizzano piacevoli da guidare, comode e molto confortevoli. In SEAT poi sono bravissimi a personalizzare il comportamento dinamico delle loro auto, rendendole sempre gustose e sportive. Saranno riusciti nella magia anche in questo caso?

Ma come si guida la nuova SEAT Arona versione 2021? Il 1.0 TSI con DSG è fluido e parco. E come si guida tra le curve!

Andiamo dritti alla risposta: si, lo hanno fatto ancora. Alla guida della nostra Arona 1.0 TSI con cambio DSG abbiamo percorso un centinaio di km tra la campagna basca e l’aeroporto di Bilbao, pronti per tornare a casa dopo una 2 giorni in terra Euskara. E in questi 100 km abbiamo avuto la possibilità di conoscere bene Arona, che ha confermato (e a volte superato) le nostre aspettative. Appena si sale a bordo si trova una posizione di guida alta ma non appollaiata, perfetta per assecondare una guida spigliata. La visibilità è molto buona, e aiutata dalla presenza di sensori di parcheggio e di retrocamera di buona qualità. Fin dai primi metri Arona da tanta confidenza. Si tratta di un’automobile facile da guidare e da manovrare in città, dotata di un’ottima agilità tra le vie del centro.

Qui si apprezzano poi anche le sospensioni, che sono morbide il giusto per consentire ad Arona di assorbire bene buche e asperità della strada. Il motore 1.0 TSI da 110 CV è un propulsore che conosciamo bene. Si tratta di uno dei migliori 3 cilindri in circolazione: fluido, regolare, molto pronto anche ai bassi e quasi completamente privo di vibrazioni. Se con il cambio manuale si può notare un leggero ritardo di risposta del turbo ai bassi regimi, con il cambio DSG a 7 marce forma un’accoppiata perfetta. Il cambio è veloce, fluido, regolare nelle cambiate e permette di sfruttare alla perfezione la curva di coppia del motore.

In più, quella fastidiosa tendenza a strappare nelle manovre a passo d’uomo del DSG sono state quasi totalmente rimosse, consentendo così di effettuare parcheggi millimetrici e manovre fluide e facili. Usciamo dalle cittadine della campagna basca per affrontare un tratto di Autopista, l’autostrada spagnola. Qui Arona è stabile e silenziosa, e i consumi sono davvero contenuti, a 120 km/h come in tutte le situazioni. Nei nostri pochi km a bordo, siamo riusciti a superare i 17 km/l di media tra cittadine, statale e autostrada, spesso sfruttando bene il motore. Il merito è anche del cambio DSG dotato della funzione di veleggio, che abbatte parecchio i consumi. Nella guida di tutti i giorni ho poi apprezzato tantissimo una funzione del navigatore proprietario. Quando ci si approccia ad un’uscita autostradale e non, il sistema riproduce esattamente la dicitura del cartello, con una grande cura anche a font e colori.

In questo modo, seguire le indicazioni è davvero un gioco da ragazzi. Uscito dall’autostrada, ho potuto saggiare le capacità dinamiche di Arona, che ha confermato le mie iniziali aspettative. Da buona SEAT, infatti, Arona condivide con le altre auto del Gruppo VW una stabilità eccellente su tutti i fondi, e una facilità di guida estrema. Non serve conoscerla per saperla guidare e apprezzare, ti sembra di guidarla da sempre. Ma come su Ibiza, anche sulla versione 2021 di Arona in SEAT hanno fatto piccole modifiche all’assetto, al telaio e a sterzo e sospensioni. Il risultato? Un B-SUV che tra le curve diverte davvero. Certo, le prestazioni non sono brucianti (10,1 s nello 0-100 km/h e 190 km/h di velocità massima): quelle si ritrovano sulla 1.5 TSI, davvero rapida.

Anche sulla 1.0 TSI però lo sterzo è preciso e fluido, le sospensioni sono rigide il giusto per consentire il confort richiesto ad un’auto da famiglia senza però dimenticare il piacere di guida. Il telaio e le sospensioni sono molto comunicativi, e fanno sentire il guidatore sempre al centro dell’azione. Il piacere di guida derivante da queste sensazioni è superiore anche a tante auto dichiaratamente più sportive, ed è una delle chiavi del suo successo. Su strada, Ibiza è più divertente, più agile e più sincera nelle reazioni. Arona è più filtrata e comoda, ma è eccezionalmente divertente da guidare, più di tante compatte non SUV. Quello che perde rispetto ad Ibiza come dinamica di guida, lo riguadagna in spazio, confort e praticità. Contando in più su una linea riuscitissima e una carrozzeria ormai in ascesa in tutto il mondo.

Quanto costa la rinnovata SEAT Arona? Si parte da 19.100 euro, per un ottimo rapporto qualità-prezzo

Vedendo quante caratteristiche positive SEAT sia riuscita a comprimere all’interno di Arona, è molto più semplice capire il suo successo. La piccola SUV spagnola è infatti una delle più complete e ben riuscite sul mercato. Grazie alla sua estetica riuscita, agli interni spaziosi e alla guida gustosa è riuscita a conquistare migliaia di clienti in 4 anni di carriera. E oggi, dopo gli aggiornamenti per il 2021, SEAT Arona è ancora più agguerrita con più tecnologia e interni ancora più curati.

Per colpire ancora di più la sua clientela d’adozione, i giovani, SEAT ha pensato a degli allestimenti molto completi. Secondo le ricerche di mercato di SEAT, infatti, i millennials preferiscono avere allestimenti più dotati della media fin da subito piuttosto che “impazzire” con la lista degli optional. Così fin dall’allestimento base Reference c’è tutto quello che serve, mentre le versioni più accessoriate sono già complete out of the box. E soprattutto a prezzi davvero concorrenziali: la gamma SEAT Arona 2021 parte dai 19.100 euro della versione 1.0 TSI 95 CV Reference. Quanto costa la nostra 1.0 TSI Xperience, la top di gamma? 23.400 euro, un prezzo davvero contenuto per ciò che offre. Il top della gamma 1.5 TSI arriva a 26.000 euro, mentre la versione a metano parte da poco più di 20.000 euro.

Un prezzo davvero otitmo per un’auto spaziosa, bella da vedere, tecnologica e dalla guida gustosa e confortevole. I suoi difetti? Per chi fa tanti km l’assenza del diesel è una bella batosta, mentre in Italia Arona, come le altre SEAT, paga un certo snobismo del pubblico verso il marchio, che li porta a considerarla solo una SEAT. Bene: se superate i preconcetti, vi accorgerete di come questa Arona non sia solo una SEAT, ma uno dei B-SUV più completi sul mercato. Speriamo di poterla presto provare per qualche giorno, magari nella gettonatissima versione a metano, per potervi raccontare come si vive con il SUV ispanico. Per il momento, vi salutiamo qui. A noi la rinnovata SEAT Arona è piaciuta. E a voi? Vi piace Arona o preferite le sue rivali francesi, italiane, tedesche o americane? Fatecelo sapere qui sotto nei commenti. Noi ci vediamo al prossimo test drive!

SEAT 000096010D - Raschietto per Ghiaccio
  • Raschietto per ghiaccio originale Seat
  • Accessorio originale Seat al 100%.
  • Nota: per Seat Ateca e Toledo il raschietto per ghiaccio può essere fissato alla chiusura del serbatoio del carburante.
Toozey Cintura di Sicurezza per Cani, 2 Pezzi, Cintura di...
  • Massima sicurezza per voi e il vostro cane: realizzato in nylon ultra resistente e parti metalliche robuste. La cintura...
  • Ammortizzatore elastico: la parte elastica assorbe le forze forti in caso di frenata improvvisa o incidente auto,...
  • Adatto per tutte le imbracature e auto: la cintura per cani si adatta facilmente a tutte le fibbie dei veicoli, non...
nonda Cavo USB C USB C [2 Pezzi,2 Metri] 60W/3A, Cavo USB...
  • Ricarica rapida 20V/3A 60W - Fino a 3 a di corrente di uscita; QC 3.0,PD ricarica rapida USB tipo c a USB tipo c
  • Trasferimento dati veloce - Velocità di trasferimento dati standard USB 2.0; Trasferimento dati fino a 480 MBps; NON...
  • 5 volte più resistenti - il cavo in nylon intrecciato e il connettore USB C di alta qualità garantiscono una maggiore...

Non perderti la prova su strada di SEAT Ibiza FR e le altre news sul mondo SEAT!

Lo sapevi? È nato il canale di Telegram di Tech Princess con le migliori offerte della giornata. Iscriviti qui!

Giulio Verdiraimo

Ho 22 anni, studio Ingegneria e sono malato di auto. Di ogni tipo, forma, dimensione. Basta che abbia quattro ruote e riesce ad emozionarmi, meglio se analogiche! Al contempo, amo molto la tecnologia, la musica rock e i viaggi, soprattutto culinari!

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button