fbpx
sito inps inaccessibile

Il sito INPS non funziona, cosa sta succedendo e perché è inaccessibile?
Abbiamo provato ad accedere fin dalle prime ore del 1 aprile, ma è irraggiungibile a causa del numero troppo elevato di accessi


Da oggi è possibile richiedere il bonus covid-19 di 600 euro, destinato ai possessori di partita IVA, presso il sito dell’INPS. Tuttavia il sito risulta inaccessibile. Ma perché non funziona? La risposta è semplice quanto scontata: è successa la stessa cosa accaduta con i supermercati. Il sovraffollamento di persone. 

Sito INPS accesso impossibile

Oggi, 1 aprile, è finalmente possibile fare richiesta del bonus 600€ previsto per lavoratori autonomi con partita IVA. Bisogna possedere il pin del portale INPS (click qui per farne richiesta) e successivamente recarsi a questo indirizzo. Tuttavia, già dalla mezzanotte il sito dell’INPS ha smesso di funzionare, e tuttora non funziona. Soltanto alcuni utenti ci riferiscono un esito positivo all’accesso intorno alle 2:00 della notte appena passata.

sito inps inaccessibile

Qual è il motivo di questa non disponibilità? Semplice, la massiva richiesta di accessi al sito e alla pagina del bando per il bonus di 600 euro presente nel Decreto Cura Italia. Il sito INPS non era (incredibilmente) preparato ad un tale numero, ed i server hanno ceduto inesorabilmente. Tuttavia nelle prossime ore la situazione dovrebbe migliorare.

Intanto molti utenti riferiscono brutti problemi di privacy. Coloro che sono riusciti miracolosamente ad accedere al sito si sono visti “chiamare” Luciano Vangone. Chi è? Un ignaro contribuente balzato in trend su Google e le cui generarlità sono state svelate a causa di un bug sul sito dell’INPS. Che disastro. 

 

Sito dell’INPS irraggiungibile l’1 aprile? Tutto previsto.

Il presidente dell’INPS Tridico, in un’intervista all’ANSA, avverte sui problemi di rallentamento del sito dell’INPS “Dall’una di notte alle 8.30 circa, abbiamo ricevuto 300mila domande regolari. Adesso stiamo ricevendo 100 domande al secondo. Una cosa mai vista sui sistemi dell’Inps che stanno reggendo, sebbene gli intasamenti sono inevitabili con questi numeri”.  I problemi riscontrati sono dunque in linea con ciò che era atteso dall’Istituto. Sempre il presidente INPS Tridico ha tenuto a rassicurare i lavoratori autonomi e con partita IVA:

Non c’è fretta. Le domande possono essere fatte per tutto il periodo della crisi“. Per cui, se al momento avete problemi con l’accesso, non disperate: potrete inviare la domanda anche nei prossimi giorni, i fondi sono stati assicurati dal governo, e l’emergenza coronavirus non è di certo di prossima risoluzione.

Aggiornamento ore 12:45

Il sito dell’INPS è stato reso inaccessibile, messo totalmente offline, tutto ciò che appare è questo messaggio:

È impossibile effettuare il login alla pagina personale MyINPS, e non solo per richiedere il bonu 600€, ma per qualsiasi servizio del portale.

Noi continueremo a monitorare la situazione, e vi terremo aggiornati con questo articolo.


Livio Marino

author-publish-post-icon
Sangue siciliano, milanese d'adozione, mi piace essere immerso in tutto ciò che è tech. Passo le giornate dando ordini ad Alexa, Google ed al mio cane, Maverick.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link