fbpx
Tech

Gli smartphone più attesi del 2018: la Top 3 di Tech Princess

Che il 2017 sia stato un anno eccezionale per il mercato mobile, non lo mettiamo in dubbio. Con l'avanzamento della tecnologia, naturalmente, dobbiamo aspettarci solo ulteriori miglioramenti, ecco dunque che il 2018 si assume il compito di proporci terminali sì più potenti, ma che siano anche all'altezza dei loro predecessori spirituali.

Samsung si è distinta ancora una volta con la linea Galaxy e, con S8 e Note 8, ci ha proposto due dei migliori dispositivi dell'anno appena trascorso. Da Google è invece arrivato un validissimo Pixel 2 XL, dotata di quella che potremmo considerare la migliore fotocamera singola del 2017 – e di tante altre sorprendenti funzionalità. C'è poi Nokia, tornata per far felici milioni di utenti ancora affezionati al marchio finlandese, che ha potuto lanciare un Nokia 8 piuttosto convincente – promosso dalla nostra Carla.

Questi tre nomi tornano a brillare nella finestra del nuovo anno, ciascuno con il proprio terminale di punta, nel tentativo di conquistare il mercato con idee innovative e un'elevata potenza hardware. Ecco quali sono, secondo noi, gli smartphone più attesi del 2018.

NB: le immagini che vedrete di seguito non rappresentano necessariamente l'aspetto finale del prodotto, trattandosi di rendering e concept basati sui leak diffusi in rete.

Samsung Galaxy S9

Samsung Galaxy S9 concept

Il Galaxy S8 di Samsung è un vero gioiello della tecnologia moderna.

Grazie al suo meraviglioso Infinity Display, il penutimo flagship della casa coreana ha convinto acquirenti e non, al punto da spingere i produttori della concorrenza ad abbracciare la filosofia degli smartphone "bezel-less" – ossia quei terminali dotati di schermi ampi e cornici estremamente ridotte. Eppure non è tutto merito del display Quad HD AMOLED, dal momento che il terminale è anche caratterizzato da una performante fotocamera da 12 MP e da una buona ottimizzazione del software.

È da queste basi che riparte Galaxy S9, riprendendo quasi fedelmente l'estetica (vincente) del suo predecessore apportando solo qualche leggera miglioria – stando, come sempre, alle indiscrezioni di turno. Tali migliorie riguarderebbero le cornici, ridotte ulteriormente per portare il display a coprire quasi interamente la parte frontale del telefono (per il 90%, precisamente). La seconda differenza più visibile è il nuovo posizionamento del sensore di impronte digitali, collocato questa volta sotto la fotocamera posteriore.

Altra grande novità riguarda il processore: uno Snapdragon 845 da 7nm, più veloce e più efficiente del 30% rispetto ai precedenti chip di Qualcomm. Parliamo di una bestia da 8 core, di cui quattro con frequenza fissata a 2.8GHz e altri quattro a 1.8GHz.

Nonostante ci sia la possibilità che l'agognata dual camera posteriore possa approdare solo sul modello Plus, S9 offrirà la possibilità agli utenti di variare l'apertura delle lenti della fotocamera (F1.5/F2.4). Se ciò dovesse essere confermato da Samsung, avremo un dispositivo capace di scattare foto eccezionali anche in condizioni di scarsa luminosità. Niente paura, su S9 e S9+ ritroveremo il jack da 3.5mm per le cuffie.

Speriamo di ricevere tutte queste conferme in occasione del MWC 2018 di Barcellona, dove il colosso coreano dovrebbe tenere la presentazione ufficiale di Galaxy S9 e S9+.

Google Pixel 3

Google Pixel 3 concept

Con il Pixel 2 di Google, approdato in Italia solo nella sua (migliore) versione XL, abbiamo avuto la migliore esperienza Android stock attualmente disponibile sul mercato, ma ad un prezzo fin troppo elevato – se confrontato con i costi dei cari vecchi Nexus. Con Pixel 3, invece, il gigante di Mountain View potrebbe offrirci la chance di aggirare tale ostacolo, proponendo una maggiore varietà in termini di modelli e, di conseguenza, di prezzi.

Stando alle voci di corridoio, la prossima linea di dispositivi Pixel potrebbe includere non due, bensì tre modelli. Oltre ai possibili casi di Pixel 3 e Pixel 3 XL, potremmo infatti assistere alla presentazione di una terza versione, che rappresenterebbe a tutti gli effetti il top di gamma che vanterà le performance più elevate – in modo simile a quanto proposto da Apple con il suo iPhone X, rilasciato in concomitanza con iPhone 8. Ciononostante, tutti e tre i modelli monterebbero il già citato Snapdragon 845 octa-core.

Aspettiamoci anche piccoli upgrade estetici riguardanti il già valido display P-OLED con rapporto 18:9, che questa volta potrebbe celare un sensore di impronte digitali integrato direttamente nello schermo – un'innovativa tecnologia già implementata da Synaptics. Restando in tema innovazioni, Google avrebbe anche la possibilità di trasformare lo stesso schermo del Pixel 3 in uno speaker audio tramite le vibrazioni. Questa tecnologia è stata sperimentata da Redux, startup britannica acquisita recentemente dalla grande G.

La fotocamera tornerà a essere una delle feature principali del prossimo Pixel, dopo averci regalato tra i migliori risultati in assoluto con Pixel 2 XL, eppure non abbiamo ulteriori informazioni sul prossimo sensore; sarebbe lecito, piuttosot, aspettarsi aggiornamenti sul lato software della fotocamera. La fabbricazione potrebbe essere affidata ancora una volta a HTC, che aveva introdotto sul Pixel 2 le stesse funzionalità "squeeze" del suo U11.

Non sappiamo altro in merito a Google Pixel 3, ma ne prevediamo il reveal intorno al 4 ottobre 2018, una data ricorrente negli annunci della società inerenti al mercato mobile.

Nokia 9

Nokia 9 concept

Parlando in termini di indiscrezioni, Nokia si trova probabilmente in una posizione di svantaggio rispetto ai due concorrenti di cui sopra. I flagship di Samsung e Google godono di una ricca quantità di dettagli, mentre sullo smartphone più atteso dalla casa finlandese sappiamo davvero poco, eppure è quello che stuzzica maggiormente la nostra curiosità.

Dunque, sarà il Nokia 9 il prossimo top di gamma della società, che seguirà il rilascio dei low-cost Nokia 3 e Nokia 5 e del mid-range Nokia 6. Rispetto a questi, il nuovo modello dovrebbe essere dotato di un ampio display OLED da 5.5" con risoluzione pari a 2560 x 1440 pixel, anch'esso caratterizzato da cornici molto sottili. Il dispsotivo bezel-less potrebbe montare una doppia fotocamera posteriore con lenti Carl Zeiss, insieme ad una singola fotocamera per la parte anteriore.

A dispetto dei suoi colleghi appena citati, difficilmente il Nokia 9 potrà vantare la nuova CPU di Qualcomm e si accontenterà, piuttosto, di uno Snapdragon 835. Sotto la scocca potremmo inoltre trovare una memoria RAM da 6GB e almeno 64GB di archiviazione interna, anch'essa espandibile tramite supporto microSD fino a 256GB aggiuntivi. Secondo i rumors, sarebbe presente una batteria interna da 3800mAh. In merito al software, la scelta di Nokia 9 ricadrebbe su una versione leggermente ritoccata di Android Oreo.

Soprattutto per il caso di Nokia 9 vige il solito avviso: prendete con le pinze tali informazioni. Le suddette specifiche potrebbero tranquillamente variare in occasione dell'annuncio ufficiale del dispositivo, che, si spera, verrà svelato nel corso dei prossimi mesi, magari nella finestra del Mobile World Congress di Barcellona.

Sono dunque questi i tre smartphone selezionati dalla nostra redazione per questa Top 3 con cui ci affacciamo al 2018. Cosa pensate delle nostre scelte? Avreste consigliato un altro telefono che state attendendo particolarmente?

Tags

Team di redazione

L'account della redazione di Tech Princess e Tech Business.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker