fbpx
Snapchat filtri TikTok

Snapchat lancia i filtri da utilizzare per le challenge di TikTok
La piattaforma aggiunge nuovi filtri da utilizzare nelle challenge di TikTok


Snapchat sa bene che i suoi utenti pubblicano i contenuti realizzati con i suoi filtri su più piattaforme, e ha deciso quindi di lanciare filtri specifici per TikTok. In questi giorni la piattaforma sta lavorando con quattro diverse star dell’App per promuovere gli effetti appena lanciati. Jalaiah Harmon, ad esempio, ha ideato la danza Renegade per mostrare ai suoi follower il nuovo effetto che segue ogni singolo movimento del corpo creando un mix irresistibile di luci e colori. Curiosi di provarlo? Vediamo allora quali sono gli altri filtri da utilizzare per poter condividere video super originali per le nostre challenge.

Snapchat filtri TikTok

Snapchat: i nuovi filtri per la condivisione su TikTok

Altra collaborazione, altro filtro. Dixie D’Amelio ha mostrato un nuovo effetto che permette agli utenti di ballare in un’atmosfera tutta fatta di pioggia, fulmini e fuochi d’artificio in stile cartoon. Stando a quanto riferito da Snapchat, questi filtri tracciano ben 18 articolazioni diverse del corpo, e da oggi possono essere realizzati da chiunque attraverso il tool Lens Studio. L’idea è quella di incentivare gli utenti a frequentare la piattaforma per utilizzare i suoi strumenti creativi, più che per il social network vero e proprio. E considerando che Snapchat ha scelto le star di TikTok per lanciare i suoi nuovi effetti, è abbastanza evidente che il social voglia che gli influencer usino i suoi filtri per partecipare alle challenge dell’App cinese.

Per il momento, però, soltanto due dei quattro filtri hanno già la musica integrata e permettono di condividere direttamente il contenuto su TikTok. Per gli altri, invece, sarà necessario utilizzare un’applicazione esterna per la musica di sottofondo, oppure si dovrà direttamente rinunciare a ballare sulle note della propria canzone preferita. Ma questo durerà poco: Snapchat ha già promesso agli utenti di lingua inglese una funzione per integrare la musica entro il prossimo autunno. Nonostante questo, sembra proprio che la piattaforma voglia diventare lo strumento creativo indispensabile per i content creator. Ci riuscirà? Ammettiamo che è sulla buona strada.

 


Chiara Crescenzi

author-publish-post-icon
Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link