fbpx
FeaturedRecensioniRecensioni VideogiochiTech

Recensione Xperia 5 II: un vero top di gamma tra gli smartphone Sony

Il nuovo cellulare firmato Sony spicca per qualità costruttive, autonomia e comparto fotografico

Lo smartphone Xperia 5 II è l’ultimo nato in casa Sony e, come il fratello maggiore Xperia 1 II, è caratterizzato dal design allungato con display 21:9. Dopo la corsa per realizzare il cellulare più grande possibile, ultimamente stiamo vivendo, infatti, un processo inverso. Non in assoluto, ma ci sono alcuni esempi lampanti di come si stiano scegliendo strade diverse dallo smartphone a “padella”. Stanno crescendo quelli pieghevoli per ridurre gli ingombri, quelli Mini – ogni riferimento è puramente casuale – e poi c’è chi come Sony ha optato per un formato ancora diverso. E se dimensioni e formato sono le prime caratteristiche della nuova linea Xperia su cui cade l’occhio, guardando all’interno troviamo una dotazione da top di gamma, un comparto fotografico di primo piano, autonomia ottima e diversi altri aspetti molto interessanti. Scopriamoli insieme nella nostra recensione Sony Xperia 5 II.

Sony Xperia 5 II: recensione

Scheda tecnica Xperia 5 II

  • Display: OLED, 16 milioni di colori
  • Risoluzione schermo:  FHD+ /1080 x 2520 px
  • Dimensioni schermo: Display 6,1″ (15,5 cm ca.)
  • Frequenza di aggiornamento display: 120 Hz
  • PPI: 449
  • Protezione: Gorilla Glass 6
  • Batteria: 4000 mAh
  • Processore: Snapdragon 865 Qualcomm SDM865
  • CPU: octa 2.84 GHz
  • GPU: Adreno 650
  • Sistema operativo: Android 10
  • Archiviazione (memoria interna): 128 GB, espandibile con micro SDXC (fino a 1 TB)
  • RAM: 8 GB
  • Fotocamera: 12 Mpx ƒ/1.7
  • Frontale: 8 Mpx ƒ/2.0
  • Audio: ingresso jack da 3,5 mm
  • Rete: Gsm, HSPA+, LTE, 5G
  • Connettività: Wi-Fi, Bluetooth, USB, NFC, GPS
  • Dual sim ibrida
  • Dimensioni: 158 x 68 x 8 mm
  • Peso: 163 grammi
  • Resistente all’acqua

Xperia 5 II: prezzo

Il nuovo Xperia 5 II è in vendita a 899 euro, un prezzo elevato ma non troppo se paragoniamo le caratteristiche di questo smartphone ad altri prodotti simili usciti nel 2020.

Estetica e design

Nella realtà Xperia 5 II non è uno smartphone piccolo, ma è sicuramente compatto. Il display ha una diagonale da 6,1 pollici ma il fatto di essere stretto e lungo lo rende molto maneggevole. E poi è anche molto leggero, parliamo di appena 163 grammi. Il tutto racchiuso in un corpo di soli 8 mm di spessore.

xperia 5 II recensione smartphone tech princess

Parlando invece di materiali, troviamo vetri Gorilla Glass 6 sia per la parte anteriore che per quella posteriore. Qualche dubbio sorge per la scelta della cornice di alluminio che risulta scivolosa, ma questo è un aspetto che ad oggi in pochi hanno capito come gestire. Sony Xperia 5 II è anche resistente ad acqua e polvere potendo contare sulla certificazione IP68.

Si distingue dagli altri smartphone non solo per la forma allungata, ma anche per la scelta di non utilizzare notch, ma integrare la fotocamera anteriore in modo elegante nella cornice, che troviamo simmetrica anche alla base del display.

È bello poi trovare anche il jack da 3,5mm per le cuffie, cosa ormai sempre più rara, posizionato sul profilo superiore. Sul lato opposto, invece, un connettore USB di tipo C.

xperia 5 II jack 3,5

Xperia 5 II sfoggia sulla destra tutti i suoi pulsanti, da quello a due vie per la regolazione del volume, passando per il tasto di sblocco schermo con lettore di impronte digitali integrato fino ad arrivare al tasto di scatto a doppia corsa per la fotocamera. Nel mezzo troviamo anche un pulsante dedicato all’assistente Google, che a volte e nella fretta capita di scambiare proprio per quello di scatto.

Nel complesso è uno smartphone dal design pulito ed elegante che anche nella parte posteriore non presenta un modulo fotocamera molto invasivo.

Sony Xperia 5 II: caratteristiche tecniche e performance

Dopo aver passato alla lente d’ingrandimento ciò che vediamo esternamente, analizziamo insieme cosa c’è dentro il Sony Xperia 5 II. Per farla breve, interamente c’è molto, quasi tutto quello di cui uno smartphone ha bisogno, ma i soli 8 mm di spessore chiaramente hanno portato a qualche rinuncia. Non c’è ad esempio l’ultimo processore Snapdragon 865+, ma “solo” l’865. Al suo fianco troviamo 8 GB di Ram e 128 GB di memoria interna.

Batteria e ricarica

Sul fronte rinunce c’è anche da considerare la mancanza della ricarica wireless e di quella ultra rapida. Possiamo però ricaricare a 21 Watt, che è comunque da considerarsi una ricarica veloce. La batteria da 4000 mAh sfrutta però algoritmi che ottimizzano la ricarica notturna e ne preservano l’efficienza nel tempo. L’autonomia riscontrata ci consente di portare a termine una giornata di lavoro senza difficoltà: tra mail, social network, riproduzione video e tante fotografie scattate si arriva fino a sera con ancora un buon 30/35% di autonomia residua. La media di schermo acceso nelle giornate di prove si è attestata sulle 5 ore.

sony xperia 5 II batteria

Display

Parlando del caratteristico display, invece, con l’Xperia 5 II siamo davanti ad un OLED FullHD+ HDR con refresh rate da 120 Hz (fino a 240 Hz in ambito gaming). Non abbiamo il supporto fino al 4K come su Xperia 1 II, ma la qualità della riproduzione dei colori è ottima, così come la fluidità delle immagini.

xperia display oled gaming

Ma non è tutto, perché il pannello ha una profondità colore a 8 bit con gradazione tonale a 10 bit. Si tratta di una soluzione presa in prestito dai televisori Bravia con la tecnologia X1.

Il menu dedicato, inoltre, permette di intervenire su diversi parametri e il formato allungato si addice particolarmente anche alla visualizzazione split screen. A proposito di menu personalizzati, possiamo intervenire anche sul controllo dell’audio. Troviamo anche il supporto ai file Dolby Atmos ad alta risoluzione. Ma non solo, a bordo di Xperia 5 II c’è anche la tecnologia proprietaria di Sony DSEE Ultimate che simula file in alta risoluzione anche quando mancano informazioni.

Rete e connettività

Per quanto riguarda gli aspetti più prettamente telefonici e di connettività c’è il WiFi 6 e da un punto di vista pratico tutto fila liscio per le telefonate e le operazioni più comuni. Non manca la ricezione 5G, ma senza supporto alle mmWave, aspetto che non stupisce.

Esperienza d’uso

Arriviamo al dunque e a vedere come si comporta nell’uso quotidiano Xperia 5 II. Iniziamo con il dire che Sony ancora una volta utilizza il sistema operativo Android quasi senza metterci mano, giusto qualche piccola aggiunta. L’esperienza è quindi semplice e se da un lato può essere adatta a chiunque dall’altro non lascia spazio a molte personalizzazioni.

Proprio per questo motivo non c’è molto da aggiungere prima di passare al comparto fotografico, se non che siamo davanti ad uno smartphone piacevole nell’uso sotto tutti gli aspetti.

Fotocamera Sony Xperia 5 II

E dunque eccoci al comparto fotografico, uno degli aspetti migliori di questo Xperia 5 II. Come il fratello maggiore Xperia 1 II, il 5 II gode dell’app proprietaria di Sony Photo Pro che riporta sul telefono un’esperienza d’uso ereditata direttamente dalle mirrorless della casa.

xperia 5 II fotocamera zeiss

Se non siete esperti in fotografia, non sarete costretti ad utilizzare Photo Pro, ma potete lasciare che sia lo smartphone a lavorare in autonomia. In questo caso Xperia 5 II tenderà a dare risalto alle immagini con colori vividi ma forse con poca nitidezza rispetto ad altri smartphone. Basta però un poco di editing e i risultati saranno comunque buoni.

Sony Photo Pro app foto

Per chi invece ha dimestichezza con le fotocamere è quasi un obbligo utilizzare Photo Pro. È con questa app studiata dagli stessi ingegneri che si occupano dello sviluppo software delle mirrorless Sony che si possono sfruttare al meglio le tre fotocamere a bordo di Xperia 5 II. La configurazione è la stessa del modello Xperia 1 II, composta quindi da tre fotocamere da 12 milioni di pixel, una grandangolare, una standard e una con teleobiettivo. Tutte e tre le ottiche sono targate Zeiss, sinonimo di eccellenza in questo ambito.

Il sensore principale da 1/1.7 pollici lavora in coppia con un’ottica equivalente ad un 24mm f/1,7 con stabilizzatore OIS, che ritroviamo anche sul tele da 70mm f/2,4 (zoom 3x). L’ottica grandangolare, invece, equivale ad un 16mm f/2. Per dovere di cronaca, frontalmente troviamo una fotocamera da 8MP.

Leggi anche: Sony Xperia 1 II, smartphone o mirrorless?

La possibilità di avere il pieno controllo sulle impostazioni di scatto ci riporta ad un’esperienza d’uso davvero simile a quella che si ha con le Sony Alpha. Possiamo regolare tempo di scatto, sensibilità ISO, gestione dell’autofocus, effettuare delle raffiche e scegliere il modo di scatto preferito. Sicuramente per chi è abituato a smartphone punta e scatta potrebbe essere complicato, ma volendo c’è anche su Photo Pro la modalità Auto.

Qualità delle immagini

Parlando di risultati fotografici, salta subito all’occhio una buona quantità di dettagli, anche se nel formato RAW i colori potrebbero sembrare leggermente piatti. Ottima la resa degli incarnati, anche quando l’opzione deidratata non è attiva: colori naturali, pelle morbida e messa a fuoco precisa sugli occhi.

Uno degli aspetti su cui Sony ha lavorato in questo modello è la resa in scarsa luce e di notte. Andando a memoria, non è stato possibile fare un confronto diretto con Xperia 1 II, si notano dei miglioramenti rispetti al fratello maggiore. Si possono ottenere infatti grandi risultati, lavorando come dei veri fotografi e ottenendo fotografie molto dettagliate e molto naturali anche in piena notte.

Video

Lo stesso controllo che possiamo avere sul comparto fotografico lo abbiamo anche su quello video. Sony anche in questo caso prende spunto dalla linea Alpha e offre l’app Cinema Pro. Come nel caso di Photo Pro al suo interno ci sono tante funzioni molto avanzate, quasi troppo per un utente normale. Possiamo regolare il profilo colore, compreso uno flat per una post produzione avanzata, il fuoco, i tempi di esposizione e la stabilizzazione. Registrando i video da Cinema Pro avremo sempre un file HLG e ogni qualvolta vorremo modificare delle impostazioni dovremo poi avviare una nuova clip. Il flusso di lavoro è estremamente professionale.

Xperia 5 II: conclusioni

Il Sony Xperia 5 II si è rivelato, in ogni suo aspetto, un fedele compagno di lavoro e di svago, ma è chiaro che è indirizzato ad un pubblico che potrebbe sfruttarne appieno le potenzialità. Come quelle fotografiche e video, che potrebbero risultare complicate per chi non abbia una buona base di conoscenze in quei campi.

Da un punto di vista hardware, lo smartphone Xperia 5 II è sicuramente molto completo e poi il suo design lo rende riconoscibile dalla massa e al tempo stesso molto funzionale. Per noi, quindi, è decisamente approvato.

Luca Forti

Fotografo dal 2002 e scrivo di fotografia dal 2004: insomma, amo la fotografia e tutto ciò che le ruota intorno. Da due anni sono stato adottato da Milano e da sempre sono appassionato di tecnologia, di praticamente tutti gli sport, amo viaggiare, mangiare bene e non toglietemi il mio gin tonic!

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button