fbpx
RecensioniVideogiochi

The Falconeer: il gioco che non riesce a spiccare il volo

Abbiamo giocato a The Falconeer, uno dei videogiochi disponibili al lancio delle nuove Xbox Series X e Series S

The Falconeer è uno dei videogiochi disponibili al lancio di Xbox Series X e Series S, le nuove console di casa Microsoft. Sebbene sia stato sviluppato da una sola persona, il talentuoso Tomas Sal, il gioco vanta un gameplay e una trama originale che lo rendono un titolo coraggioso con tanto da raccontare. Scopriamo tutte le caratteristiche di The Falconeer nella nostra recensione completa.

La recensione di The Falconeer

The Falconeer è ambientato a Grande Urseei, un mondo composto principalmente da mari e oceani che circondano delle piccole terre emerse. Piccoli arcipelaghi  o speroni di rocce e scogli con abbastanza spazio sufficiente, sono state scelte dagli abitanti di questa “terra” per costruire abitazioni e infrastrutture tra cui le piattaforme dei falconieri.

I falconieri sono i padroni dei cieli, dei soldati specializzati che cavalcano enormi e imponenti aquile difendendo i fragili confini. Oltre ad una violenta crisi politica interna, Grande Ursee è infatti minacciata dalla costate presenza dei pirati intenzionati a razziare gli abitanti e dagli attacchi di altre creature che popolano questo mondo. Il nostro compito di falconiere è dunque quello di proteggere la popolazione volando in alto nei cieli da un punto all’altro della mappa, sconfiggendo i nemici e scoprendo, poco a poco, la situazione socio-politica di Grande Ursee, le storie che la abitano e i rapporti di potere che si intrecciano.

The Falconeer
The Falconeer
Developer: Tomas Sala
Price: 29,99 €

Falchi da guerra

the falconeer xbox oneSiamo di fronte a un videogioco di combattimenti aerei in cui la lore (la storia) acquisisce grande importanza sull’immedesimazione del giocatore rispetto al mondo di gioco. Non esiste infatti un protagonista vero e proprio in The Falconeer, il falconiere che creeremo all’inizio della prima missione potrà essere infatti sostituito in continuazione. Questa scelta ha messo al centro della nostra attenzione la storia di Grande Ursee.

Durante le nostre avventure, altri falchi nemici, navi da guerra corazzate, mostri fantastici e fortezze avversarie saranno solo alcune delle minacce che dovremo affrontare stando saldamente aggrappati al nostro falco. Per farlo avremo a disposizione una barra di energia che si consuma volando verso l’alto e con rapidità per poi caricarsi volando verso il basso. Ogni azione che l’abile falco riesce a fare, come frenare bruscamente o girare a 180 gradi, richiedono stamina e necessita dunque di una attenta strategia.

A queste meccaniche più “classiche”, si affiancano nuove interessanti varianti di gameplay come la necessità di ricaricarsi raccogliendo l’energia dalle tempeste che si formano casualmente sulla mappa. Questa energia ci servirà anche per poter sparare ai nemici e centrare i nostri obiettivi. Per lo stesso scopo, il nostro falco possiede anche l’abilità di raccogliere oggetti in mare per poi scagliarli contro i nemici. Nonostante un apparente design “leggero”, siamo davanti ad un videogioco tutt’altro che semplice e che richiederà un po’ di tempo prima di memorizzare le mosse eseguibili e prevedere i movimenti dei nemici.

The Falconeer - Day-One - Xbox One
  • The falconeer è un gioco di combattimento aereo a cielo aperto, caratterizzato da frenetici combattimenti aerei ed...
  • La Day One Edition contiene:
  • Cover reversibile, cartolina Lenticolare, set di adesivi, Soundtrack digitale e la guida al gioco in digitale di...

Il meraviglioso senso di libertà

La struttura di The Falconeer è basata su un classico sistema di missioni e livelli che vi guideranno, di volta in volta, a quello successivo. Troviamo una main quest, che vi terrà impegnati per circa 15 ore di gioco, più alcune missioni secondarie. Nessuna di queste, purtroppo, presenta delle varianti interessanti limitandosi ad un classico viaggio da un punto A a un punto B caratterizzati solitamente da uno scontro aereo.

Fortunatamente la mappa in cui intraprendere questi non troppo originali viaggi è davvero affascinante. La Terra di Grande Ursee vanta uno stile grafico impeccabile che, nonostante il low-poly, è in grado di donare al giocatore un notevole senso di immersione e di libertà. Librarsi in aria sulla superficie di un mondo alla Waterworld  è stata una sensazione fantastica dalla prima all’ultima missione. Il fatto che tutto ciò sia stato realizzato da una persona sola, amplifica ulteriormente i nostri plausi.

La recensione di The Falconeer in pillole

The Flaconeer è un videogioco brillante, innovativo e intraprendente che vuole dimostrare che non sono necessarie tantissime risorse, umane e monetarie, per realizzare un grande titolo. Sebbene dopo un primo impatto sbalorditivo il gioco dimostri varie carenze in termini di contenuti, si è dimostrato comunque all’altezza delle aspettative. Un gameplay più vario e nuove tipologie di missioni sarebbero state sufficienti per fare la differenza e non annoiarci durante le ore di gioco che, per il numero di contenuti, sembrano quasi troppe.

The Falconeer

Pro Pros Icon
  • Ottima trama
  • Un affascinante mappa di gioco
  • Combattimenti aerei ben fatti e impegnativi
Contro Cons Icon
  • Missioni fin troppo ripetitive
  • Fin troppo lineare
  • Scarsa varietà di contenuti

Daniele Cicarelli

Indigente giramondo con la grande passione per i videogiochi, l'Arte e tutte le storie Fantasy e Sci-Fi che parlano di mondi alternativi senza zanzare. Fermo sostenitore dell'innovazione, del progresso tecnologico e della superiorità del Tipo Erba. Dalla parte dei Villains dal 1991.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button