fbpx
AttualitàCulturaNews

Nuova causa miliardaria per TikTok per l’uso dei dati dei bambini

Dall'Inghilterra nuove accuse, ma il social si difende: "applichiamo regole rigide"

TikTok nuovamente nel mirino della giustizia per l’uso dei dati dei bambini, questa volta dall’altra sponda della Manica. L’ex commissario per i minori dell’Inghilterra Anne Longfield ha intrapreso una causa miliardaria. Il social si dice però sicuro di avere applicato rigidamente le regole interne e non aver violato nessuna legge.

TikTok denunciato per l’uso dei dati dei bambini, di nuovo

Anne Longfield accusa TikTok di utilizzare le informazioni dei bambini senza la necessaria trasparenza nei confronti dei genitori. Video, numeri di telefono, posizione esatta e dati biometrici. Informazioni personali, per le quali le app devono chiedere permessi speciali sugli smartphone. Ma con i minori la situazione si complica, poiché non possono legalmente aderire senza il consenso dei genitori. Dato che secondo l’Ofcom il 44% dei bambini fra gli 8 e i 12 anni negli Regno Unito usa TikTok, la situazione è sicuramente centrale.

TikTok però si difende dicendo: “La privacy e la sicurezza sono massime priorità per TikTok e abbiamo robuste policy, processi e tecnologie per proteggere tutti i dipendenti, in particolare i nostri utenti adolescenti. Crediamo che le accuse manchino di merito e intendiamo difenderci vigorosamente nel processo”.

tiktok dati minorenni

Qualcosa di sinistro

Longfield, nonostante le dichiarazioni del social, pensa di dover proteggere i dati dei minori raccolti dopo il 25 maggio 2018. Secondo lei: “dietro alle canzoni divertenti, le dance challenge e i lip-sync si nasconde qualcosa di molto più sinistro”. Longfield ritiene che l’azienda sia “un servizio di profilazione che si cela dietro il velo del social network” che ha “deliberatamente ingannato i genitori, con successo”.

Il primo caso seguito da Longfield riguarda i dati di una bambina dodicenne, ma il procedimento si è trasformato in una class action. La verità giuridica sarà decisa dalle corti ma nel frattempo il caso fa discutere online. E mette in discussione il rapporto fra social, bambini e genitori.

OffertaBestseller No. 1
Novità Apple iPhone 12 (128GB) - nero
  • Display Super Retina XDR da 6,1"
  • Ceramic Shield, più duro di qualsiasi vetro per smartphone
  • 5G per download velocissimi e streaming ad alta qualità
Source
BBC

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button