fbpx
MobileNewsTech

Nuova truffa su WhatsApp: attenti ai messaggi degli amici

Ad allertare gli utenti è stata la Questura di Brescia

Non c’è pace per gli utenti WhatsApp, chiamati a stare in guardia di fronte ad una nuova truffa. A lanciare l’allarme questa volta è stata la Questura di Brescia che ha diffuso uno screenshot per raccontare il meccanismo con cui viene perpetrata la frode, frode che poi minaccia direttamente i vostri contatti.

La nuova truffa WhatsApp colpisce gli amici

La prima fase della truffa è piuttosto classica: si parte infatti dal furto dell’account di un normale utente WhatsApp. Dopodiché scatta il raggiro con un messaggio che viene inviato a tutti i contatti e che recita: “Ho bisogno di un favore”. Una richiesta che cattura subito l’attenzione dei vostri amici che saranno pronti a venire in vostro soccorso. Ma come? Beh, il messaggio successivo è molto chiaro:
“Ho comprato da internet ma la mia carta di credito è scaduta. Posso usare la tua e ti faccio un bonifico?”

truffa whatsapp messaggio amici

Una volta ottenuti i dati della carta, i malintenzionati la prosciugano con una serie di acquisti online fino a quando il malcapitato non si accorge del raggiro. A quel punto ovviamente è troppo tardi. Il danno è fatto e alla vittima non resta che denunciare il fatto alle autorità competenti.

Come posso difendermi?

Se state pensando che a voi non potrebbe mai succedere, dovrete ricredervi. Nessuno è immune. Il suggerimento è di fare particolare attenzione ai messaggi che ricevete dai vostri contatti, soprattutto se si tratta di richieste anomale e/o espresse in modo inusuale. Attenzione poi a non dare mai a nessuno i dati della vostra carta di credito, specialmente tramite un messaggio WhatsApp.

Non dimenticate infine che questa non è l’unica truffa WhatsApp attualmente in atto. Nelle ultime settimane infatti abbiamo visto dilagare WhatsApp Pink, una versione fraudolenta dell’applicazione che include un virus in grado di rubare i dati presenti sullo smartphone. I cybercriminali hanno inoltre sviluppato un metodo che consente di disattivare il vostro account senza che ve ne accorgiate.

La vita per gli utenti WhatsApp continua quindi ad essere particolarmente difficile, il che spiega la dilagante diffusione di app alternative come Telegram e Signal.

Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button