fbpx

I migliori videogiochi Indie di Settembre da non perdere
Inauguriamo l'autunno con nuovi JRPG, auto velocissime e molto altro


Finite le ferie, ricominciano i ritmi quotidiani delle attività consuete, ma le fucine del mondo dei videogames indipendenti non si spengono mai. Dopo i nostri consigli del mese scorso, continua infatti la produzione dei titoli più interessanti, sia come progetti nuovi, sia come nuove uscite sulle nostre console. Scopriamo allora cosa ci attende in questo mese con i migliori videogiochi indie di settembre, per affacciarci all’autunno con rinnovata energia e tante avventure da scoprire!

5 Videogiochi Indie di Settembre

Scopriamo insieme quali sono i migliori progetti indipendenti selezionati per questo mese.

1. R8 Games Limited – Pacer

Originariamente intitolato Formula Fusion, Pacer è un videogioco di corse futuristico sviluppato da R8 Games per Microsoft Windows, PlayStation 4 e Xbox One. L’uscita è prevista per il 17 settembre, ma la nostra prova ha consentito di scaldare in anteprima i motori, e i nostri cuori.

La nostra anteprima vanta 4 piste, 7 modalità di gioco e alcune tracce della colonna sonora, rivelandosi un sostanzioso upgrade di Formula Fusion. E’ evidente il tentativo di migliorare l’esperienza di gioco e perfezionando diversi elementi principali, tra cui la fisica e la gestione del veicolo. Il gioco ha dimostrato di essere davvero potente e di saper regalare parecchia adrenalina. Nelle classi maggiori, in particolare, viene raggiunta una rapidità davvero notevole che causa sì il rischio di errori e scontri, ma rende l’esperienza di gioco ancora più entusiasmante.

Pacer
Pacer
Developer: R8 Games Ltd
Price: 0

Il veicolo, modificabile e personalizzabile in garage, ci riconsegna un buon feeling, cose come i circuiti sono complessivamente ben realizzati. Ognuno prevede dei turbo che velocizzano il veicolo, nonché elementi utili a potenziare la propria difesa o l’attacco, grazie ad armi utili per ostacolare i propri avversari. Gestendo il veicolo all’interno del garage è possibile inoltre cambiare l’equipaggiamento disponibile grazie a due slot.

Oltre alla corsa standard e a quella che prevede l’assenza di armi, Pacer presenta ulteriori modalità, tra cui lo “speed lap”, dove bisogna raggiungere il minor tempo in uno dei giri della corsa, o “Elimination” dove il giocatore in ultima posizione viene eliminato dalla gara. Un’altra modalità è “Endurance”, basata sulla resistenza, a causa della vitalità che all’inizio del secondo giro comincia a calare automaticamente.

Non preoccupatevi, la classica modalità campagna non mancherà, oltre a gare classiche dove è necessario ottenere il miglior punteggio finale. Se il lato tecnico ci ha convinti, non possiamo ancora pronunciarci sulla modalità online del gioco, ma confidiamo nel buon lavoro del team e attendiamo fiduciosi l’uscita di Pacer!

2. Charles Moore – Dark Deity

Un nuovo RPG è in via di sviluppo per approdare sulle nostre console, preceduto dal lancio su PC. Parliamo di Dark Deity, sostenuto e finanziato con successo dalla campagna Kickstarter lanciata dal solo developer Charles Moore per realizzare il suo videogioco.

Sul continente Etlan, i fasti dell’antico regno sono ormai andati perduti e il Re Varic decide di addestrare tutti gli studenti alla Brookstead Military Academy. Tra le loro fila, ci sono quattro amici pronti a partire per una grande avventura e lasciare il segno nella storia del continente.

Si tratta di un nuovo titolo che prevede la ripresa delle logiche dei classici SRPG e ripropone una storia suddivisa in 30 capitoli circa e ricca di battaglie. Come ormai è giusto che sia, anche questo titolo prevede tre diverse classi in cui si suddividono i personaggi, ciascuno da allenare per consentirne lo sviluppo del proprio albero delle abilità.

Se vi steste chiedendo a cosa possiamo paragonare questo nuovo progetto, lo sviluppatore ha ripreso alcuni stilemi di Fire Emblem e Pokémon. In questo modo, l’avanzamento di livello dei personaggi consente anche di far acquisire loro poteri letteralmente “eterni”. Il titolo è previsto nel primo trimestre del 2021, e siamo sinceramente curiosi di scoprire come evolverà questo nuovo videogioco!

3. Just Add Oil Games – Road To Guangdong

Un nuovo titolo si è affacciato il 28 agosto sugli scaffali delle librerie videoludiche, sia per console che per PC, e si tratta proprio del nuovo lavoro del team Just Add Oil Games. Edito da Excalibur Games, Road To Guangdong ci immerge nell’estremo oriente grazie a un’esperienza che abbiamo vissuto su Nintendo Switch e che ci ha lasciato qualche perplessità.

Road to Guangdong è un simulatore di viaggio su strada, integrato da parecchi elementi di storia cinese. I personaggi principali del gioco sono Sunny e sua zia Guu Ma, che devono viaggiare attraverso la Cina per visitare i loro parenti e salvare il loro ristorante di famiglia, pur mantenendo la loro vecchia auto, malridotta ma ancora funzionante. Seppur non al meglio delle sue prestazioni.

Proprio quest’ultima diventa protagonista della nostra esperienza, come suggerito dal genere di questo gioco. Sunny e Guu Ma fanno dunque visita a vari membri della famiglia, e attraverso questi incontri possiamo approfondire la storia della nostra famiglia. I dialoghi infatti non si riducono mai a poche linee, caratterizzati anche da scelte opzionali per chiedere informazioni a seconda di quanto si sta dicendo.

Se questa caratteristica rischia di appesantire il ritmo di gioco, le cose cambiano (e non in meglio) quando dovremo metterci alla guida del nostro “bolide”. Una sequenza sicuramente non rara. L’obiettivo del gioco è riuscire a organizzare una riunione di famiglia, ma i momenti dedicati al volante di Sandy renderanno le cose abbastanza complicate. Questo accadrà non tanto per le frequenti manutenzioni a cui dobbiamo sottoporla, tra riparazioni e cambi d’olio, ma per la difficoltà nel rintracciare un meccanico e per la guida in sé della vettura.

Non solo ci troviamo a osservare panorami e ambienti in loop, i quali offrono lo stesso tipo di edifici e alberi, ma non sono ben esplicitati i comandi dell’auto. Per questo motivo, se avremo bisogno di inserire la retromarcia, dovremo premere a caso i vari tasti della nostra Switch e sperare che prima o poi qualcosa accada. 

La guida risulta dunque essere piuttosto difficile, anche per via dell’assenza di tutorial prima di metterci in strada. Tra problemi di moderazione della velocità e di controllo della stabilità dell’auto mentre curviamo, ammettiamo che Road to Guangdong offre una storia coinvolgente e edificante. La narrazione è parecchio interessante e, qualora riusciste a superare i problemi con  Sandy (o il team produca un patch di risoluzione degli stessi), vi consigliamo di dare una possibilità a questo titolo!

4. Rabbit & Bear Studios – Eiyuden Chronicle: Hundred Heroes

Non mancano nemmeno i social game, nella nostra selezione di videogiochi indie di settembre. Per questo motivo, vi proponiamo un’altra novità del mondo JRPG direttamente da Kickstarter: Eiyuden Chronicle: Hundred Heroes. Il gioco è ambientato nel fantastico continente di Allraan e prodotto da un team localizzato a Tokyo. Non di meno, questo titolo vede il ritorno di due nomi importanti nella storia del videogioco. Yoshitaka Murayama e Junko Kawano, che hanno collaborato alla realizzazione di alcuni capitoli di Suikoden.

Questo nuovo titolo, previsto per console e PC, si presenta come un social game per aiutarsi a vicenda tra utenti e amici. Obiettivo: ricostruire la città e sbloccare ricompense uniche davvero ricche e originali. La ricostruzione però è social, ossia gli obiettivi da raggiungere sono legati a un retweet o a condivisioni e like su Instagram. Una volta che questi obiettivi sono stati sbloccati, si darà il via a una nuova costruzione per sbloccare una ricompensa.

La città è divisa in cinque diverse aree, di cui all’inizio solo la prima è disponibile. La chiave per sbloccare le aree successive è proprio la collaborazione e il lavoro di squadra. Grazie a questi, si dovranno costruire tutti gli elementi necessari. Il progetto è davvero molto interessante, generato proceduralmente e in grado di attirare la nostra attenzione. Attendiamo con ansia i prossimi sviluppi!

5. Windybeard Games – Geo 2 – Intergalactic Mining Company

Terminiamo la nostra selezione dei videogiochi indie di settembre con Geo 2 – Intergalactic Mining Company, un gioco basato sulla costruzione e la crescita di una società mineraria intergalattica. Andate nello spazio inesplorato e scoprite un universo di luoghi da sfruttare per le ricchezze!

Usa i tuoi profitti per espandere il quartier generale, assumere sempre maggior forza lavoro, ottenere nuovi componenti e mettersi alla ricerca di nuove scoperte. Assumi più di 60 membri dell’equipaggio con statistiche uniche da tutta la galassia per pilotare le tue esercitazioni e potenziare la tua base.

Raccogli inoltre centinaia di oggetti strani e meravigliosi, tutti da utilizzare per la ricerca di nuove strutture. Individua e potenzia nuove missioni per ottenere incredibili vantaggi, aumenta i tuoi poteri con l’albero di Perk (il Coretrium), il vero cuore della progressione e dello sviluppo dei propri personaggi, mentre sei circondato da numerosi scenari fantastici e incredibili. Ma attenzione: ci sono diverse cose strane, folli e inaspettate in agguato nelle profondità dei pianeti sconosciuti…

Tutte le azioni in Geo 2 aiutano a far crescere la tua società mineraria intergalattica e permettono di esplorare la galassia attraverso azioni di gioco avvincenti e non lineari. Espandere il quartier generale, estrarre un gigante gassoso acido, scoprire una taverna spaziale, assumere una creatura aliena e tante altre missioni davvero singolari vi aspettano in questo nuovo titolo.

Anche per questo mese, i nostri consigli dedicati ai videogiochi indie di settembre finiscono qui. Non finisce mai però la nostra ricerca ai migliori indie del mese. Attendiamo anche i vostri migliori suggerimenti per vedere i vostri progetti preferiti analizzati nella nostra rubrica!


Francesca Sirtori

author-publish-post-icon
Indielover, scrivo da anni della passione di una vita. A dispetto di tutti. Non fatevi ingannare dal faccino. Datemi un argomento e ne scriverò, come da un pezzo di plastilina si ottiene una creazione sempre perfezionabile. Sed non satiata.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link