fbpx
NewsVideogiochi

Xbox Series X caratteristiche tecniche: l’annuncio ufficiale di Microsoft

A pochi mesi di distanza dalla sua rivelazione ufficiale, Microsoft rivela in via ufficiale tutte le specifiche e caratteristiche tecniche della sua console next gen, che pone al suo centro il videogiocatore. Alla sua uscita nel prossimo periodo natalizio, Xbox Series X alzera l’asticella in ambito di prestazioni, velocità e compatibilità.

Xbox Series X, caratteristiche tecniche ora ufficiali

La futura generazione di Xbox è definita da tre caratteristiche principali: Potenza, Velocità e Compatibilità

La Xbox più potente di sempre (cit.)

All’inizio nella progettazione di Xbox Series X, il team era determinato a donarci la Xbox più potente di sempre, che ha aperto una serie di discussioni su come definire il “potere” nella prossima generazione di console. Nelle generazioni passate, la potenza è stata definita principalmente dall’innovazione grafica: dalla transizione da grafica a 8 bit a 16 bit, da 2D a 3D, da SD a HD e infine a 4K.

Oggi i giocatori richiedono sempre più giochi a 60 frame al secondo (fps) con alta fedeltà visiva e input precisi e reattivi. Gli sviluppatori hanno escogitato soluzioni creative, come il ridimensionamento dinamico della risoluzione, per mantenere un’alta qualità dell’immagine senza compromettere la frequenza dei fotogrammi, ma ciò viene spesso fatto per aggirare i limiti e i vincoli dell’hardware di generazione attuale.

“Mentre l’Xbox Series X produrrà un enorme aumento delle prestazioni della GPU e continuerà a ridefinire e far avanzare lo stato dell’arte della grafica con nuove funzionalità come il raytracing con accelerazione hardware”, ha dichiarato Jason Ronald, direttore della gestione dei prodotti su Xbox Series X, ” non crediamo che questa generazione sarà definita dalla sola grafica o risoluzione.

Xbox Series X caratteristiche tecniche: Entra in gioco AMD

Al fine di supportare tali esigenze, il team ha rafforzato la partnership a lungo termine con il chipmaker AMD, che ha iniziato a lavorare con il team Xbox oltre 15 anni fa su Xbox 360. 

Grazie a un’attenzione particolare al design trasformativo e al miglioramento delle prestazioni generazionali, per gli sviluppatori “la console finisce per essere un parco giochi per l’innovazione tecnica“. Ciò è dovuto in gran parte alla potenza pura del processore progettato su misura, alimentato da una CPU AMD Zen 2 a 8 core e una GPU di classe RDNA 2.

Queste architetture di prossima generazione offrono un nuovo livello di prestazioni che consente agli sviluppatori di creare esperienze realistiche e coinvolgenti come non abbiamo mai visto prima, consentendo al team di AMD di seminare un ecosistema DirectX di prossima generazione che continuerà a spingere il settore in avanti.

Vi elenchiamo adesso le specifiche di sistema complete:

CPU 8x Cores @ 3.8 GHz (3.66 GHz w/ SMT) Custom Zen 2 CPU
GPU 12 TFLOPS, 52 CUs @ 1.825 GHz Custom RDNA 2 GPU
Die Size 360.45 mm2
Processo produttivo 7nm Enhanced
Memoria 16 GB GDDR6 w/ 320mb bus
Bandwidth della memoria 10GB @ 560 GB/s, 6GB @ 336 GB/s
Capienza interna 1 TB Custom NVME SSD
I/O Throughput 2.4 GB/s (Raw), 4.8 GB/s (Compressed, with custom hardware decompression block)
Memoria espandibile 1 TB Expansion Card
Memoria esterna USB 3.2 External HDD Support
Optical Drive 4K UHD Blu-Ray Drive
Performance Target 4K @ 60 FPS, Up to 120 FPS

Qui invece un utile glossario qualora vogliate approfondire ognuno dei termini presenti nella scheda tecnica.

DirectX Raytracing: a cosa serve?

Una delle funzionalità più interessanti, importanti (ed evidenti per i giocatori) in Xbox Series X sarà il supporto per DirectX Raytracing con accelerazione hardware, che simula le proprietà di luce e suono in tempo reale in modo più accurato rispetto a qualsiasi tecnologia precedente. Per darci un’idea migliore del modo in cui questa tecnologia ha un impatto diretto sui giochi, Clayton Vaught, direttore tecnico di Minecraft, ci ha condotto una demo tecnica di come il raytracing potrebbe avere un impatto su uno dei giochi più popolari al mondo.

Facendo avanti e indietro tra gli oggetti visivi attuali e quelli DirectX Raytracing con accelerazione hardware, Vaught ha girato un mondo pre-costruito di Minecraft per mostrare come l’illuminazione realistica cambia completamente il gioco. Le ombre proiettate dagli oggetti si ammorbidiscono o si induriscono a seconda di quanto sei lontano dall’oggetto, mentre la lava emana un caldo bagliore arancione che si dissipa sulla distanza e si riflette sulle guide del carrello. Anche la luna emette i propri raggi, scorrendo giù attraverso le crepe nei muri e riflettendo le particelle nell’aria. I visual di Raytraced cambiano radicalmente il modo in cui Minecraft si sente, attirando il giocatore e immergendolo in un mondo molto più realistico.

 

Livio Marino

Sangue siciliano, milanese d'adozione, mi piace essere immerso in tutto ciò che è tech. Passo le giornate dando ordini ad Alexa, Google ed al mio cane, Maverick.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button