NewsTechVideogiochi

Black Shark, il presunto gaming phone di Xiaomi è una bestia

Finalmente il Razer Phone potrebbe avere il suo degno rivale. La piattaforma di benchmarking AnTuTu avrebbe infatti svelato, attraverso delle informazioni contenute nel suo database, un nuovo smartphone da gaming prodotto da Xiaomi.

Il device riporterebbe il codename Black Shark, lo stesso nome utilizzato da una piccola società acquisita qualche settimana fa dal colosso cinese e che – stando ai report di Android Headlines – avrebbe dovuto lavorare ad un nuovo gaming phone. Potrebbe essere proprio questo il terminale "incriminato" e oggi, grazie al leak, possiamo dare un'occhiata alle ipotetiche specifiche tecniche che renderebbero questo smartphone una vera belva.

Xiaomi lancia la sfida a Razer: ecco il Black Shark

La prima, presunta immagine del Black Shark appare sul sito dell'omonima sussidiaria che è recentemente entrata a far parte della famiglia Xiaomi. Purtroppo possiamo limitarci a osservare parte della scocca del telefono, mentre abbiamo informazioni più dettagliate in merito alle specifiche tecniche, elencate dallo screen di AnTuTu riportato nell'articolo.

Il Black Shark ospiterà l'ultimo SoC di casa Qualcomm, integrando il potente Snapdragon 845 – con quattro CPU Kyro 385 Gold (fino a 2.8GHz di frequenza) e altri quattro chip Kyro 385 Silver da 1.8GHz. Al fianco del processore troveremo una GPU Adreno 630 e una memoria RAM da 8GB. Per l'archiviazione interna abbiamo invece 32GB di memoria.

Parlando del display, questo avrà una risoluzione pari a 2.160×1080 pixel, il che confermerebbe il rapporto 18:9 FHD+ – seguendo la scia dei top di gamma del mercato. Per il software troviamo l'immancabile Android 8.0 Oreo.

Su AnTuTu, tutto questo si traduce in un impressionante punteggio di 270.680, con cui Black Shark supera il Razer Phone di oltre 100.000 punti. Resta da vedere, tuttavia, quali saranno le esclusive feature che integrerà il device di Xiaomi, dopotutto Razer può fare affidamento sugli speaker stereo frontali e su un pannello capace di supportare 120Hz di refresh rate – un grande vantaggio per i giocatori più esigenti.

Ora non ci resta che attendere le eventuali conferme di Xiaomi e Black Shark, nella speranza di poter mettere le mani su questo potente gioiellino entro la fine dell'anno.

Tags

Pasquale Fusco

A metà strada tra un nerd e un geek, appassionato di videogiochi, cinema, serie TV e hi-tech. Scrivo di questo e molto altro ancora, cercando di dare un senso alla mia laurea in Scienze della Comunicazione e alla mia collezione di Funko Pop.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker