fbpx
NewsVideogiochi

Blizzard rinnova lo studio: mai più molestie

Blizzard, sviluppatore di grandi franchise come Diablo e Overwatch, è stata nell’occhio di un ciclone legale da quando lo stato della California ha citato in giudizio la società madre Activision Blizzard, la scorsa estate, per molestie e cultura del lavoro tossica. Proprio nelle scorse ore il boss di Blizzard, Mike Ybarra, ha pubblicato un post in cui spiega in dettaglio le azioni che la compagnia sta mettendo in gioco per riguadagnarsi la fiducia del pubblico.

Blizzard contro le molestie

Uno dei primi aggiustamenti menzionati da Ybarra riguarda i team dirigenziali della compagnia, che inizieranno ad essere valutati direttamente in funzione dell’ambiente di lavoro: più questo sarà inclusivo e sicuro, più il loro compenso sarà alto. Per questa ragione è stata attivata anche una nuova posizione lavorativa, quella del cosiddetto Culture Leader, che andrà ad unirsi al reparto delle risorse umane.

Nell’ottica di aumentare gli sforzi in questo senso Blizzard ha anche “triplicato” le dimensioni dei suoi team investigativi e di conformità, condiviso internamente i dati di rappresentazione, fissato obiettivi per migliorare tali metriche e creato un programma di feedback per i dipendenti pensato per valutare i manager e il loro rapporti con il team.

Probabilmente tutte queste iniziative sono da inquadrare anche nell’ambito della recente acquisizione di Actvision Blizzard da parte di Microsoft; non a caso Phil Spencer ha mandato una mail allo staff proprio su questo argomento: “siamo convinti che il successo creativo e l’autonomia vadano di pari passo con la dignità e il rispetto garantiti ad ogni persona. Non vediamo l’ora di estendere la nostra cultura di inclusione proattiva ai grandi team di Activision Blizzard”.

La strada per il riscatto di Blizzard è senza dubbio ancora lunga e tortuosa, ma senza dubbio si tratta di un buon inizio e di un’iniziativa positiva. D’altronde la software house non ha ancora finito di fare i conti con i problemi legali emersi questa estate.

Black Shark Cuffie Bluetooth con Latenza Ultra-bassa di 45...
  • Latenza Ultra-bassa di 45 ms: Attiva la modalità gioco per migliorare le prestazioni wireless. Si sincronizza...
  • Audio Regolato in Modo Esperto: Attiva la modalità musica per goderti un suono immersivo con bassi profondi e dettagli...
  • Tecnologia Bluetooth 5.2: Fornisce una connessione stabile tra il dispositivo e gli cuffie bluetooth Lucifer T1, persino...

Francesco Castiglioni

Incallito videogiocatore, appassionato soprattutto di Souls e Monster Hunter, nonché divoratore di anime e manga. Scrivere di videogiochi è la mia vocazione e la porto avanti sia qui su Tech Princess che sul mio canale YouTube.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button