fbpx
BMW Motorrad registra un 2020 quasi da record per vendite

BMW Motorrad: vendite (quasi) da record nel 2020
La pandemia rallenta solo di poco la casa tedesca


La pandemia non ferma le vendite di BMW Motorrad. La casa tedesca, infatti, ha totalizzato oltre 169 mila unità vendute, tra moto e scooter BMW, nel corso del 2020. Non si tratta di un record ma questo dato ci si avvicina molto. Per l’azienda, infatti, le vendite del 2020 sono la seconda miglior prestazione della sua storia dopo il record realizzato nel 2019.

Il 2020 è il secondo miglior anno di sempre per le vendite di BMW Motorrad

L’emergenza sanitaria ha avuto un impatto notevole sul mercato delle due e delle quattro ruote, in tutto il mondo. BMW Motorrad è però riuscita a cavarsela egregiamente. La casa tedesca, infatti, ha totalizzato 169 mila unità vendute, tra moto e scooter BMW, nel corso del 2020. Si tratta secondo miglior risultato di sempre per l’azienda. Rispetto al 2019, anno chiuso con un record assoluto per BMW Motorrad, il calo registrato è del -3.4%. 

Da notare che la Germania si conferma il primo mercato del brand con un totale di 27 mila unità vendute ed un incremento di oltre 1.000 unità rispetto all’anno precedente. In crescita anche la Francia con 17.539 unità vendute (nel 2019 furono 17.300). Dati negativi per l’azienda in Italia (13.918 unità), Spagna (11.030 unità) e Gran Bretagna/Irlanda (7.315 unità).

Complessivamente, le vendite in Europa di BMW Motorrad registrano un calo del -5.3%. 

Il commento di BMW Motorrad

In merito ai risultati ottenuti nel corso del 2020, Dr. Markus Schramm, Head of BMW Motorrad, dichiara: “Dopo mesi difficili da marzo a giugno, l’intero team è stato in grado di cambiare le sorti applicando un alto grado di flessibilità pragmatica e grande impegno personale. Oltre probabilmente alla migliore offerta di prodotti BMW Motorrad di sempre, è stato questo sforzo di squadra, di cui sono molto orgoglioso, che ha reso possibile il raggiungimento nel 2020 del secondo miglior risultato di vendita di sempre.”

L’azienda, nonostante la situazione d’emergenza, non si è fermata. Nel corso del 2020, infatti, sono arrivati tredici nuovi modelli che hanno garantito un sostanziale rinnovamento della gamma del brand. Nonostante le circostanze difficili, quindi, il 2020 è stato un anno importante per la casa tedesca.


Davide Raia