fbpx
Brand phishing

Phishing: ecco i brand più imitati dagli hacker per rubare dati
Check Point rivela dietro quali nomi i cybercriminali si nascondo per farsi dare informazioni personali


Brand Phishing è la pratica dei cybercriminali che si nascondo dietro un marchio famoso per rubare informazioni personali e credenziali per i pagamenti. Chek Point effettua continuamente test su questa attività illegale e ha stilato una classifica dei marchi che gli hacker preferiscono imitare nel suo Q2 Brand Phishing Report, che copre i mesi di aprile, maggio e giugno 2020.

Dietro quali aziende si nascondo gli hacker per il brand phishing?

Il “brand phishing” è un metodo usato per carpire informazioni personali. I cybercriminali imitano un sito web ufficiale di un brand molto conosciuto, usando un dominio o un URL simile. A questo punto inviano email, reindirizzano da altri siti. Insomma, fanno di tutto perché finiate su questo sito fasullo ed inseriate le vostre informazioni personali e magari anche i dati bancari. Specifichiamo che le aziende copiate non hanno nulla a che vedere con gli hacker: vengono copiate perché sono molto note e riconoscibili.

Nel secondo trimestre del 2020 Check Point Research ha rilevato che Google ed Amazon sono i brand più copiati per il phishing. Apple, quotato al primo posto ad inizio anno, scende di molto in classifica arrivando al settimo posto.

  1. Google (13%)
  2. Amazon (13%)
  3. WhatsApp (9%)
  4. Facebook (9%)
  5. Microsoft (7%)
  6. Outlook (3%)
  7. Apple (2%)
  8. Netflix (2%)
  9. Huawei (2%)
  10. PayPal (2%)

“I criminali informatici continuano a cercare di ingannarci attraverso l’uso di brand di cui ci fidiamo – Google, Amazon e WhatsApp. Tuttavia, nell’ultimo trimestre, abbiamo assistito a un’attività di phishing via e-mail molto più intensa del solito. Poiché siamo tutti costretti a lavorare da casa, la casella di posta in arrivo è di estremo interesse per gli hacker. Per stare al sicuro, userei solo siti web autentici, farei attenzione alle offerte speciali e controllerei il più possibile la presenza di domini somiglianti.

Il consiglio è quindi quello di prestare attenzione: prima di compilare qualsiasi modulo online con informazioni personali, controllate che l’indirizzo web sia corretto.

Bestseller No. 1
PC DELL 7010 SFF Intel Core i5 3470 3.20Ghz/RAM...
  • Processore Intel Core i5 3,20Ghz
  • Ram 8 GB DDR3
  • Hard disk 500GB

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link