fbpx
FotografiaNewsSpettacoli

Canon EOS 5D ha girato alcune scene di The Mandalorian

La fotocamera di Canon e gli obiettivi Nikon usate per alcune scene. Girate dal co-creatore di Photoshop.

Canon EOS 5D ha girato alcune scene di The Mandalorian, lo show di Disney+ ambientato nella galassia lontana lontana di Star Wars. Beh, in realtà la fotocamera è stata usata per catturare le immagini con degli obiettivi Nikon da 28mm. A girarle ci ha pensato John Knoll, uno dei co-creatori di Photoshop. Insomma, lo show di Mando non è solo per i fan di Star Wars ma anche per chi ama la fotografia.

The Mandalorian girato con una Canon EOS 5D

I fan degli effetti speciali adorano il nuovo show di Disney+, che torna per la sua seconda stagione. L’universo fantastico viene ricreato con un mix sapiente di CGI e trucchi, modelli e pupazzi (sì, tutti amiamo Baby Yoda). Sebbene la maggior parte delle scene nello spazio siano registrate grazie alla magia tecnologica della computer grafica, il creatore della serie Jon Favreau ha voluto registrare anche una versione fisica dell’astronave Razor Crest (che Hasbro vuole trasformare in giocattolo). In parte per dare un riferimento agli artisti grafici, in parte come omaggio alle origini della serie.

the mandalorian canon eos 5dIl modello del Razor Crest è stato costruito da John Goodson, veterano dei modelli di Industrial Light & Magic, la casa di effetti speciali fondata da George Lucas. Stampata con una stampante 3D, l’astronave è stata poi ripresa da una Canon EOS 5D su una piattaforma apposita da 15 metri. Sebbene queste fotocamere non possono competere con le migliori telecamere hollywoodiane, sono perfette per effetti stop-motion, scattando fotografie al ritmo dei frame di un film. Mark II è ancora molto usata negli studi californiani.

Vedere una fotocamera come la Canon EOS 5D all’opera su un set iper-tecnologico come quello di The Mandalorian mostra come la magia di Hollywood possa partire anche da prodotti consumer. Magari può ispirare a girare un cortometraggio in stop-motion. O se non altro, a guardare la seconda stagione di The Mandalorian.

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button