fbpx
NewsTech

La Cina censura Clubhouse

Dopo qualche mese in cui l'App è stata disponibile, ora il governo cinese blocca Clubhouse

La situazione di Clubhouse in Cina non sembra essere delle più rosee. Ieri sera, in coincidenza della settimana del Capodanno, migliaia di utenti si sono ritrovati impossibilitati ad accedere all’App. E subito si sono scatenate le reazioni più disparate su WeChat, con persone alla ricerca di una soluzione possibile. Peccato, però, che non ci fosse modo di ripristinare l’accesso all’applicazione.

Come c’era da aspettarsi, dopo un breve periodo in cui è stato effettivamente disponibile, ora il governo cinese ha bloccato l’accesso a Clubhouse. Nonostante il sito web sia ancora visitabile, gli utenti non hanno comunque modo di accedere all’App. E la situazione non sembra destinata a cambiare, a meno che la piattaforma non cambi radicalmente per adattarsi al modello orientale.

Clubhouse privacy

Clubhouse: Cina blocca l’accesso all’App

 Diciamoci la verità. Clubhouse ha ricevuto già critiche negli Stati Uniti per quanto riguarda un’efficace mancanza di moderazione e una pratica di prevenzione degli abusi, per cui c’era da aspettarsi che la Cina non fosse proprio ben predisposta nei confronti dell’App. Eppure a Settembre 2020, al momento del suo lancio, l’applicazione è stata resa disponibile sull’App Store cinese, da cui però è stata rimossa appena un mese dopo. Chi abbia preso la decisione, se Apple o Clubhouse, non è chiaro.

Quello che è certo, invece, è che gli utenti cinesi hanno letteralmente invaso la piattaforma nei mesi passati. Proprio ieri pomeriggio, poco prima della censura dell’App, una stanza in cui si discuteva della protesta di Tienanmen del 1989 – un argomento tabù in Cina – ha ospitato ben 5000 persone. Poi, intorno alle 19 (ora di Pechino), l’API di Clubhouse è stato bloccato. Ma questa era una conclusione abbastanza ovvia per l’App.

Gli stessi utenti cinesi hanno fatto ironia sul destino del social, organizzando stanze dal titolo “Quanto durerà Clubhouse in Cina?” o “Sei stato invitato a prendere il tè per aver usato Clubhouse” – in gergo, prendere il tè significa essere interrogato dalla polizia -. E questo è bastato a far passare l’applicazione come uno strumento di propaganda anti-Cina. L’epilogo del successo del social era abbastanza ovvio, ma sembrerebbe che alcune compagnie di sviluppo siano già al lavoro per creare qualcosa di simile.

Apple iPhone SE (256GB) - bianco (include EarPods,...
  • Include EarPods con connettore Lightning, cavo da Lightning a USB, alimentatore USB
  • Display Retina HD da 4,7"
  • Resistente alla polvere e all’acqua (1 metro fino a 30 minuti, IP67)
Offerta
Apple iPhone 11 (64GB) - nero
  • Come parte dei nostri sforzi per raggiungere i nostri obiettivi ambientali, iPhone 11 non include più un alimentatore o...
  • Display Liquid Retina HD da 6,1" (LCD)
  • Resistente alla polvere e all’acqua (2 metri fino a 30 minuti, IP68)

Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button