fbpx
facebook coronavirus

Facebook ora ti avvisa quando condividi una notizia sul Coronavirus
Il Social Network fornirà informazioni aggiuntive sulla fonte e la data di pubblicazione


La lotta di Facebook contro la disinformazione sul tema coronavirus continua. Il Re dei Social Network avviserà ora gli utenti ogni qual volta decidano di condividere una notizia a tema Covid-19. Una notifica conterrà infatti informazioni aggiuntive come la fonta e la prima volta che è stata condivisa.

La lotta di Facebook alla disinformazione sul coronavirus

L’obiettivo di Facebook è quello di “aiutare le persone a capire l’affidabilità della fonte e dei contenuti prima di condividere una determinata notizia”. Il social network vuole infatti indirizzare le persone al COVID-19 Information Center appositamente istituito da Facebook proprio per evitare questo tipo di cattiva informazione. Il centro offre infatti agli utenti accesso a informazioni credibili sul virus che arrivano direttamente dalle autorità sanitarie mondiali.

Come parte di questa nuova notifica progettata per aiutare a prevenire la diffusione di informazioni vecchie, obsolete o semplicemente false, Facebook afferma che terrà fuori dal sistema determinate fonti di informazioni. Questo per garantire che collegamenti e fonti affidabili vengano ingiustamente segnalate dall’algoritmo. L’azienda ha infatti affermato: “In questo senso, vogliamo assicurarci di non rallentare la diffusione di informazioni da parte delle autorità sanitarie, quindi i contenuti pubblicati dalle autorità sanitarie governative e dalle organizzazioni sanitarie globali riconosciute, come l’Organizzazione mondiale della sanità, non riceveranno questa notifica”.

Questa nuova schermata di notifica fa parte di una serie di misure in corso che Facebook ha adottato da marzo per cercare di impedire che la sua piattaforma diventi un canale di diffusione per le Fake News. Un servizio simile, disponibile da giugno, ha interessato infatti la condivisione di link e notizie meno recenti le cui informazioni al suo interno possono essere cambiate nel corso del tempo.

Ancora non sappiamo quando il servizio sarà disponibile anche in Italia, con ogni probabilità, maggiori informazioni verranno divulgate nel corso delle prossime settimane.


Daniele Cicarelli

author-publish-post-icon
Indigente giramondo con la grande passione per i videogiochi, l'Arte e tutte le storie Fantasy e Sci-Fi che parlano di mondi alternativi senza zanzare. Fermo sostenitore dell'innovazione, del progresso tecnologico e della superiorità del Tipo Erba. Dalla parte dei Villains dal 1991.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link