fbpx
AutoElettricoHotMotoriSoftwareTech

Ford Power-Up, gli aggiornamenti wireless delle automobili americane saranno (per ora) gratuiti e completissimi

Ford Power-Up, che cos'è il programma di aggiornamenti OTA della Casa

Uno dei più grandi componenti delle automobili moderne sono i sistemi elettronici, tra sensori, chip, computer e software. Ed è proprio quello dei software uno degli argomenti meno dibattuti, ma allo stesso tempo uno dei più importanti. Avere un software sempre aggiornato alle ultime capacità è oggi fondamentale, e proprio per questo nasce Ford Power-Up, il piano di aggiornamenti wireless continui e costanti che la Casa di Dearborn ha in mente per le sue vetture, a partire dall’elettrica Mustang Mach-E.

Che cos’è Ford Power-Up e come funziona

Per capire di cosa si tratti Ford Power-Up, bisogna ragionare un attimo sull’odierno mondo dell’auto. Ford ha centrato un punto davvero importante che deve essere considerato da tutti i produttori di automobili moderni, soprattutto coloro che producono auto elettriche. Vedendo le automobili che producevamo 10 anni fa, ciò che è invecchiato peggio sono proprio i sistemi elettronici, sia quelli di bordo che quelli di sicurezza. Gli schermi dell’infotainment hanno fatto tanta strada rispetto a quelli anche solo di 5 anni fa, quando Android Auto ed Apple CarPlay erano appannaggio di pochi, visionari modelli.

Anche i sistemi di sicurezza come i primi Cruise Control Adattivi hanno fatto passi da gigante in questi anni, arrivando ad offrire un’esperienza di guida e di sicurezza incredibilmente curata fin dai modelli più economici. Mettere a confronto i Cruise Control Adattivi delle auto di lusso di 10 anni con quello disponibile ad esempio su una semplice Ford Puma mostra quanto questi siano diventati al tempo stesso economici ed efficientissimi. In 10 anni si è passati quindi dall’avere infotelematica e sicurezza attiva solo su auto di lusso ad averla ora anche sulle piccole citycar. Questo significa che il mondo dell’auto si sta muovendo velocemente, molto più che in passato, e che soprattutto riguardo a sistemi elettronici, software e sistemi operativi le Case non possono essere lente e “sedersi” sugli allori.

Ford BlueCruise

Sempre più Case infatti stanno mettendo su delle vere e proprie Software House, dei dipartimenti dedicati ad aggiornare e migliorare in continuazione i sistemi di sicurezza attivi, passivi e di intrattenimento. Un esempio? Il neonato Ford Power-Up. Ford Power-Up è infatti la divisione di Ford che si focalizzerà sul software delle vetture dell’Ovale, dall’intrattenimento alla sicurezza, fino alle funzioni più importanti delle auto elettriche, ed è gestita da una nuova “branca” della Casa, la Ford Enterprise Connectivity.

Le prossime Ford come il vino: invecchiando, miglioreranno

Ma perchè Ford proprio adesso si è lanciata in questa nuova avventura? La risposta ce l’ha data uno dei relatori della conferenza stampa a cui abbiamo partecipato, Aziz Makkiya, Manager of Software Updates della Ford Enterprise Connectivity. Andando avanti con questo piano, Ford dichiara che si affaccerà ad ogni nuova opportunità come “una società di sviluppo di software”, e non come un Costruttore automobilistico.

“I veicoli da sempre, quando passano 2, 3, 5 o 10 anni, semplicemente invecchiano.” dichiara Makkiya. “Non ricevono le ultime tecnologie, non vengono aggiornati in quanto a funzionalità, tecnologia, prestazioni. Oggi questo può essere cambiato: con le nuove tecnologie, le automobili possono fare più che invecchiare. E infatti da ora le Ford diventeranno sempre migliori con il tempo.”

Ford Mustang Mach-E

Questo significa che le prossime Ford saranno come il vino: invecchiando, miglioreranno. In che senso? Con il tempo, il team di Ford Power-Up lavorerà a partire dalla tecnologia e dall’hardware presente sull’auto, termica o elettrica che sia. Lavorando su sistemi di sicurezza, nuove versioni del Sistema Operativo, persino sull’efficienza e sulla gestione della batteria, i veicoli non resteranno identici nel tempo. Bensì questi beneficeranno dell’esperienza passata su strada, e sui dati raccolti dalle auto già vendute e dal lavoro degli informatici Ford potranno invece migliorare, come il vino appunto. Secondo l’azienda, la diffusione degli aggiornamenti Power-Up aiuteranno anche a cambiare il paradigma del deprezzamento di un’auto. Un’auto vecchia infatti non sarà peggiore di una nuova, anzi: potranno cambiare le regole del gioco?

Su quali ambiti si concentra? Per quanti anni è assicurato l’aggiornamento?

Questo processo inizierà molto presto. Le Ford con i sistemi più avanzati già oggi su strada riceveranno via via le nuove tecnologie migliorate e aggiornate, come più funzionalità per l’infotainment, un miglior software per la gestione dell’energia ma anche, ad esempio, un nuovo sistema di Cruise Control Adattivo. E non è un esempio fatto a sproposito. Ford ha infatti dichiarato che tramite il programma Power-Up arriverà presto in America sulle Mustang Mach-E il BlueCruise. Si tratta di una versione by Ford del SuperCruise di Cadillac e dell’Auto-Pilot di Tesla, ovvero un sistema di guida totalmente autonoma, senza mani, di livello 3. Questo tipo di sistemi non è stato ancora approvato in Europa per nessun Costruttore, quindi per vederlo alle nostre latitudini ci vorrà un bel po’ di tempo.

Ford BlueCruise

Questa notizia però dimostra fino a dove il programma Ford Power-Up possa spingersi. Intrattenimento, confort, sistemi di sicurezza, guida autonoma: Ford Power-Up può sensibilmente migliorare le auto su cui è e sarà implementato. E in Ford assicurano che potrà anche mettere mano ad eventuali problemi nei software, ad esempio in quelli di gestione dell’energia sulle sue auto elettriche, migliorando le auto già su strada. Mettiate caso che i ragazzi dello sviluppo riescano a migliorare l’algoritmo di gestione della ricarica e della potenza dei motori.

In questo modo, una Ford Mustang Mach-E tramite un semplice aggiornamento OTA sarà in grado di aggiornarsi all’ultima versione del software, e magari aumentare la potenza, migliorare le prestazioni, l’autonomia o la potenza di ricarica. E il tutto è semplicissimo: per scaricare gli aggiornamenti di Ford Power-Up basta che la vostra auto compatibile (per ora Ford Mustang Mach-E in Europa e anche F-150 in America), dotata di sistema Ford Sync 4, sia collegata alla rete Wi-Fi o cellulare tramite la connessione di bordo. Non dovrete fare altro che scaricare e poi avviare l’aggiornamento con l’auto ferma, magari parcheggiata in garage o mentre siete al lavoro, e una volta finito l’auto sarà subito aggiornata. Facilissimo. Potrete persino scaricarlo e poi decidere un orario specifico per installarlo, magari di notte, proprio come per il PC.

Ford Power-up F-150

In Ford hanno poi chiarito un dettaglio importantissimo: la durata degli aggiornamenti garantiti. Come sanno bene gli appassionati di tecnologia, le compagnie produttrici di smartphone, tablet o PC garantiscono aggiornamenti per 2, 3, massimo 4 anni. Alla fine di quel periodo, il device non verrà più supportato nella campagna aggiornamenti. Non smetterà di funzionare, ma cessa di essere aggiornato agli ultimi ritrovati della Casa. Ford Power-Up non sarà così. A Dearborn hanno assicurato che il periodo di aggiornamento sarà ben più lungo di quello di smartphone e tablet, anche se non hanno azzardato ancora date e dati a riguardo.

I primi Ford Power-Up gratuiti: miglioramenti al software di gestione batteria di Mustang Mach-E, Ford Sketch e Apple CarPlay migliorato

Il programma Ford Power-Up partirà in Europa sulla Ford Mustang Mach-E, la prima auto esclusivamente elettrica dell’Ovale. I primi aggiornamenti saranno totalmente gratuiti e inclusi nel prezzo d’acquisto dell’auto. Anche questa è una dichiarazione d’intenti da parte di Ford, che mette a disposizione di tutti i clienti il lavoro per migliorare i prodotti a costo zero per i possessori.

In ogni caso, i primi aggiornamenti porteranno funzionalità utili, miglioramenti al software ma anche qualche applicazione divertente. In Europa arriverà infatti a breve Ford Sketch. Si tratta di un‘app inserita all’interno del sistema Sync 4 che permette di disegnare e fare semplici giochi quando l’auto è parcheggiata o in carica. Una funzionalità molto carina e simpatica per passare il tempo durante la ricarica di Mustang Mach-E, ma non è tutto.

Ford Power-Up Ford Sketch

In Ford implementeranno infatti un nuovo sistema di personalizzazione dell’auto tramite l’app Ford Pass. In questo modo, ogni profilo di utilizzo potrà settare l’automobile in modo da trovare al suo arrivo le proprie preferenze. Quali? Ad esempio le stazioni radio preferite, le destinazioni più usate nel navigatore, il sistema di riconoscimento vocale personalizzato sulla voce di chi utilizzerà l’auto nonchè la gestione personalizzata della batteria. E a proposito di batteria, dietro le quinte ci saranno dei piccoli miglioramenti al software di gestione del battery pack, che dovrebbe migliorare ulteriormente l’efficienza.

Ci sarà anche un aggiornamento generale del sistema di infotainment Sync 4 su Mustang Mach-E, e anche su Ford F-150 negli States. Questo aggiornamento porta un miglioramento nell’intelligenza del navigatore e dei comandi vocali, nonchè l’arrivo del Libretto d’Uso e Manutenzione Digitale. Inoltre, Apple CarPlay sarà in grado di riportare nel quadro strumenti digitale i pittogrammi della navigazione. Per ultimo, per i clienti americani sulla propria Ford arriva l’assistente vocale Amazon Alexa. Non sappiamo se e quando arriverà in Italia, ma in America è in roll-out questa soluzione davvero interessante e che farà felicissimi i più tech nerd tra noi.

Il futuro di Ford Power-Up: BlueCruise, richiami e riparazioni in garanzia fatte in garage

Ford Power-Up è quindi un progetto innovativo e a dir poco azzeccato in un periodo storico dove i software hanno sempre più importanza. La Casa di Dearborn punta ad essere molto più che una Casa automobilistica, a diventare anche una Software House moderna ed efficiente.

Per questo il programma Ford Power-Up non si fermerà a questi primi aggiornamenti, nè al simpatico Ford Sketch. I progetti di Ford sono infatti molto ambiziosi. Come detto, presto arriverà il BlueCruise, e probabilmente quello sarà il primo aggiornamento a pagamento. Ford poi promette di poter risolvere problemi, rimediare ad eventuali richiami e modifiche obbligatorie direttamente con aggiornamenti Over The Air, e senza che il cliente debba passare in un Centro Ford.

Il futuro secondo Ford è quindi più diretto, non più così vincolato ai concessionari e alle officine. Il rapporto tra Ford e cliente sarà più stretto che mai: la Casa comunicherà direttamente col cliente, proponendogli aggiornamenti, optional, modifiche. Secondo Ford, questa strategia porterà diversi benefici. Da un lato, si snellisce la scomoda operazione di risoluzione di problemi nelle officine autorizzate, senza appuntamenti, code, giorni di ferie al lavoro. Dall’altra, con un collegamento così stretto tra Casa e cliente quest’ultimo si sentirà più legato a Ford, finendo poi per il fidelizzarsi. Sarà davvero così? Solo il tempo potrà dircelo: per ora, il progetto è molto innovativo, e terremo più di un occhio su di lui. E voi? Cosa ne pensate? Vi piace questo progetto o secondo voi è meglio affidarsi alle officine ufficiali? Fatecelo sapere nei commenti!

Qui puoi trovare la nostra prova su strada di Ford Mustang Mach-E, e i nostri ultimi articoli sul mondo Ford!

Lo sapevi? Abbiamo aperto il canale ufficiale di techprincess su Telegram con le migliori offerte della giornata. Cosa aspetti? Iscriviti qui!

Giulio Verdiraimo

Ho 22 anni, studio Ingegneria e sono malato di auto. Di ogni tipo, forma, dimensione. Basta che abbia quattro ruote e riesce ad emozionarmi, meglio se analogiche! Al contempo, amo molto la tecnologia, la musica rock e i viaggi, soprattutto culinari!

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button