fbpx
metal gear solid gioco da tavolo copertina

Altro ritardo per il gioco da tavolo di Metal Gear Solid: arriva nel 2021
IDW Games però assicura che il gioco è quasi pronto e possiamo comprarlo la prossima estate


Il gioco da tavolo di Metal Gear Solid è stato nuovamente rimandato: il produttore IDW Games ha annunciato venerdì che non possiamo giocarci fino all’estate del 2021.

L’attesa per il gioco da tavolo di Metal Gear Solid continua

Aspettavamo Metal Gear Solid: The Board Game da qualche tempo ormai. La prima volta ve ne avevamo parlato su Orgoglio Nerd a fine 2018. A Novembre del 2019, IDW Games aveva annunciato che il gioco sarebbe stato pronto per estate 2020. Tanto che in molti stavano fremendo per qualche partita con uno Snake in versione da tavolo per quest’agosto.

Venerdì però la casa produttrice del gioco ha rilasciato una dichiarazione in cui rimandava la data di uscita di un anno preciso. IDW si è chiesta da sola quella che definisce la “grande domanda”: perché? La spiegazione che danno riguarda gli standard di qualità: non vogliono scendere a compromessi, rispettando la data ma deludendo le aspettative.

metal gear solid gioco da tavolo

IDW ha detto che sta ancora lavorando con il celebre game designer Emerson Matsuuchi per portare la sua visione sui nostri tavoli. Non importa quando ci mettono. Tuttavia, hanno anche precisato che il gioco è quasi pronto: questa settimana entra nel giro finale di test.

Gli sviluppatori hanno inoltre annunciato quello che sarà il prezzo finale del gioco. Chi aveva già ordinato il gioco da tavolo di Metal Gear Solid lo ha pagato 109 dollari, mentre all’uscita il gioco costa $125, quindi $16 in più.

Nei prossimi mesi IDW ha promesso di mostrare le componenti del gioco e alcune missioni, oltre che alcuni video che mostrano il gameplay. Non solo: chi ha effettuato il pre-ordine può aspettarsi l’invito alla versione virtuale su Tabletop Simulator e Tabletopia per marzo 2021.


Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.